ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Muguruza stop agli Internazionali:
la Svitolina sfida la Halep per il titolo

Muguruza stop agli Internazionali: 
la Svitolina sfida la Halep per il titolo

Dopo il successo di Madrid, Simona Halep si prende anche la finale del Foro Italico. Sotto la costante minaccia di un nuovo nubifragio sul Centrale e l’impazienza del pubblico per il recupero di Djokovic-Del Potro, la romena liquida l’olandese Kiki Bertens con un 7-5 6-1, dimostrando una buona mobilità nonostante la superficie più pesante e una risposta costante sul servizio sempre aggressivo dell’avversaria.

La romena migliora così il proprio risultato personale a Roma: nel 2013 era arrivata in semifinale arrendendosi solo a Serena Williams per 6-3 6-0. In finale troverà la vincitrice della sfida pomeridiana fra la spagnola Muguruza e l’ucraina Svitolina.

«Mi sento sicura di me: non ho problemi o infortuni e mangio cioccolata!», scherza la tennista romena dopo la vittoria commentando il suo stato di forma. «Sento la pressione di dover vincere, ma non penso che avere un'avversaria che non sia in top ten possa favorirmi. Ci sono grandi giocatrici anche fuori dalle prime dieci del ranking». La numero 4 al mondo ha avuto modo anche di commentare un caso extra-sportivo: le gaffe di Nastase e la polemica sulla sua presenza alla premiazione di Madrid. «Non so cosa sia giusto o sbagliato. Lo rispetto per ciò che rappresenta per il tennis del mio Paese. Conoscendolo, però, mi sento di dire una cosa: non è razzista. Fa delle battute che possono essere considerate di buono o cattivo gusto, ma non è un razzista». 

La seconda semifinale dura appena 22 minuti. Dopo i quali un infortunio muscolare mette fuori gioco Garbine Muguruza, terza favorita del seeding. La spagnola, semifinalista al Foro già nel 2016 quando si arrese a Madison Keys, questa volta si arrende alla sfortuna. In finale ci va così Elina Svitolina, ottava testa di serie. L'ucraina, sfruttando anche una Muguruza a mezzo servizio, era volata subito sul 4-1 prima che l'iberica alzasse bandiera bianca. La 22enne di Odessa, che a Roma non era mai andata oltre il secondo turno, conferma così il suo ottimo momento di forma: per lei è la quarta finale del 2017, le precedenti 3 le ha tutte vinte. La Halep è avvertita.  

Elina Svitolina, nonostante la felicità per la finale conquistata, si dimostra solidale con l’infortunio della rivale: «Non me ne ero accorta: è molto triste vedere una collega farsi male. Un infortunio può rovinarti tutto all’improvviso. Spero che recuperi in tempo per il Roland Garros». C’è però un vantaggio per l’ucraina, che avrà più tempo per recuperare in vista dell’ultimo incontro. «Non mi aspettavo questo tipo di giornata, ero preparata a un lungo match. Mi allenerò un altro po’ per non perdere il ritmo, ma penso sia un fattore positivo perché ultimamente ho giocato troppo», ha detto dopo il successo arrivato per ritiro della spagnola Muguruza.

I risultati delle semifinali: Halep (6, Rom) b. Bertens (15, Ola) 7-5 6-1, Svitolina (8, Ucr) b. Muguruza (3, Spa) 4-1 rit. 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Jorginho, fa festa dopo la Spal con «'O surdato 'nnammurato»
Video

Jorginho, fa festa dopo la Spal con «'O surdato 'nnammurato»

  • Napoli-Spal 1-0, la festa dei tifosi al triplice fischio finale

    Napoli-Spal 1-0, la festa dei tifosi al...

  • Napoli-Spal 1-0, il videocommento di Roberto Ventre

    Napoli-Spal 1-0, il videocommento di Roberto...

  • Napoli-Spal, i tifosi sognano l'allungo

    Napoli-Spal, i tifosi sognano l'allungo

  • Ruud Krol visita la mostra sul Napoli al Mann

    Ruud Krol visita la mostra sul Napoli al Mann

  • Napoli-Lipsia 1-3, le reazioni dei rifosi

    Napoli-Lipsia 1-3, le reazioni dei rifosi

  • Valentino Rossi compie 39 anni, auguri campione

    Valentino Rossi compie 39 anni, auguri...

  • Napoli-Lipsia 1-3, il videocommento di...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT