ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Mattarella agli atleti paralimpici:
«Grazie per il prestigio al Paese»

L'abbraccio fra il presidente Mattarella e Bebe Vio

«Avete dato un grande esempio con il vostro impegno, il vostro lavoro e i vostri successi. Grazie per il prestigio che date al Paese. La vostra passione è un messaggio, spero che in tanti lo ricevano». Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, apre le porte del Quirinale per incontrare la Nazionale italiana di scherma paralimpica, inarrestabile ai mondiali di Fiumicino del mese scorso, chiusi in testa al medagliere, con 11 podi centrati. Un risultato di rilievo - non soltanto dal punto di vista tecnico, ma anche da quello organizzativo - che il Capo dello Stato ha voluto celebrare incontrando nel Salone degli Specchi i protagonisti dell'impresa e i vertici dello sport italiano, dal ministro dello Sport Luca Lotti, ai presidenti di Coni e Cpi, Giovanni Malagò e Luca Pancalli, fino al numero uno della Federscherma Giorgio Scarso.

«Il movimento paralimpico italiano è diventato adulto - ha sottolineato Mattarella - Il vostro esempio è quello di uno sport genuino. E prezioso è il vostro ruolo di ambasciatori: ci sono tanti giovani che potrebbero esprimersi attraverso lo sport e che magari decideranno di farlo grazie al vostro esempio. Posso solo fare a me stesso e all'Italia l'augurio che il movimento si estenda sempre di più».
 



Tanta soddisfazione e qualche stoccata, o meglio: una stoccata, nelle parole di Malagò. «Siamo il Paese al mondo che segue più sport, 386. Abbiamo una storia alle spalle. È chiaro che non possiamo seguire tutti questi sport ed essere in tutti i più bravi - ha detto il presidente - La federazione scherma è la prima al mondo, sia paralimpica che per i normodotati. Grazie all'associazionismio sportivo siamo un modello. Nino Pizzolato, qualche ora fa, ha riportato su un podio mondiale il sollevamento pesi dopo quasi 40 anni. Andrea Giovannini ha dominato la mass start di coppa del mondo. Parliamo di pattinaggio velocità su ghiaccio, disciplina olimpica. Questi ragazzi non si allenano meno di quelli che giocano a calcio in Serie A...», la chiusura della serie “chi ha orecchie per intendere...”. 

Di un «pomeriggio importante nel quale si riconosce un risultato sportivo e organizzativo», ha parlato invece Lotti. «Grazie per il continuo impegno che mostra per lo sport, un impegno che ci sprona a fare sempre meglio - ha detto il ministro al presidente della Repubblica - Di fronte a lei oggi ci sono ambasciatori di un messaggio importante. Abbiamo portato questi atleti negli ospedali per raccontare la loro esperienza ed è il progetto di cui vado più fiero».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Torino-Napoli, la carica dei tifosi: «Riprendiamoci il primo posto»
Video

Torino-Napoli, la carica dei tifosi: «Riprendiamoci il primo posto»

  • Lo show neomelodico di lady Giaccherini

    Lo show neomelodico di lady Giaccherini

  • Stadio Napoli, de Magistris replica a De Laurentiis

    Stadio Napoli, de Magistris replica a De...

  • Milan, Gattuso difende Donnarumma dopo la contestazione ultrà

    Milan, Gattuso difende Donnarumma dopo la...

  • Napoli, show alla cena di Natale

    Napoli, show alla cena di Natale

  • La cena di Natale del Napoli sulle note di Last Christmas

    La cena di Natale del Napoli sulle note di...

  • L'arrivo di Hamsik alla cena di Natale del Napoli

    L'arrivo di Hamsik alla cena di Natale...

  • Universiadi a Napoli, il punto dell'assessore Borriello

    Universiadi a Napoli, il punto...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT