ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Benevento, testacoda con la Lazio:
De Zerbi verso la rinuncia a Ciciretti

Benevento, testacoda con la Lazio:
De Zerbi verso la rinuncia a Ciciretti

Le sta provando tutte il Benevento per uscire dal tunnel. Oggi nell'anticipo delle 12.30 con la Lazio (che fuori casa ha vinto tutte le partite di questo inizio di stagione) i giallorossi scenderanno in campo con la terza maglia, quella nera. L'imminente notte di Halloween c'entra poco o nulla, la scaramanzia invece sì: sarà un modo per andare in controtendenza ed esorcizzare lo spauracchio di un avversario di elevatissimo spessore, una squadra che applica alla perfezione il concetto difesa-contropiede e che in virtù di tale prerogativa, lontano dall'Olimpico ha sempre vinto. Roberto De Zerbi lo sa bene e ha predisposto un piano diabolico per contenere il furore alcolico biancazzurro: fuori Ciciretti (poco brillante a Cagliari nell'infrasettimanale) per una precisa scelta e dentro un centrocampista in più, Viola, per infoltire la mediana pur lasciando l'incombenza della manovra agli avversari.

Per quel che attiene al modulo, il tecnico sta ancora sfogliando la margherita. Deve decidere tra il 4-5-1 (in questo caso dentro Lombardi come esterno destro alto) e il 3-4-2-1, con leggera prevalenza per quest'ultima opzione che prevede la riconferma della difesa della Sardegna Arena (Antei-Djimsiti-Di Chiara) con Letizia e Lazaar ancora una volta a presidiare le corsie, Viola e Chibsah a centrocampo con Cataldi e Memushai più avanzati a pressare sui portatori avversari e a sostenere l'unica punta Iemmello.

Solo panchina quindi per il giocatore con più qualità, che non sta attraversando un momento particolarmente felice: per Ciciretti (come lo sarà per Antei e come lo sarebbe stato per D'Alessandro, costretto ancora una volta a dare forfait per via del prolungarsi del fastidio muscolare all'adduttore) questo match ha un sapore del tutto speciale. Tifoso della Roma cresciuto nella Lazio prima di passare alle giovanili giallorosse, il fantasista della Magliana pagherebbe a peso d'oro la sua presenza contro gli odiati cugini. Non è detto che nel corso del match, De Zerbi non lo possa utilizzare come pedina per modificare gli assetti sulla scacchiera.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO





Machach a Villa Stuart per le visite mediche con il Napoli
Video

Machach a Villa Stuart per le visite mediche con il Napoli

  • Lazio, Lotito: “Investiamo sulla storia. Siamo un esempio”

    Lazio, Lotito: “Investiamo sulla...

  • Il compleanno di Sarri: gli auguri dei tifosi

    Il compleanno di Sarri: gli auguri dei tifosi

  • Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

    Zarate torna a giocare in Argentina, accolto...

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT