ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Shakhtar, Fonseca vuole vincere:
«Ma City e Napoli sono più forti»

Shakhtar, Fonseca vuole vincere:
«Ma City e Napoli sono più forti»

In Ucraina si è già fatto apprezzare quando in pochi mesi è riuscito a vincere il campionato e la Coppa nazionale battendo gli acerrimi rivali della Dinamo Kiev, ma ora è arrivato il momento anche dei test internazionali. Nonostante la giovane carriera da allenatore, Paulo Fonseca, portoghese alla guida dello Shakhtar, ha già avuto modo di sperimentare tanto in patria prima di arrivare in nero-arancio. «Domani sera sarà una gara diversa da quelle di campionato. Il Napoli è squadra forte con attacco meraviglioso. Sarà dura».

Fonseca appare rilassato in conferenza stampa, convinto che alle qualità del Napoli si potrà rispondere con le qualità della propria squadra. «Chi ci conosce sa che siamo una squadra abituata a giocare a calcio. Giocando nel weekend non abbiamo avuto molto tempo per prepararci, ma spero di vedere una gran bella partita domani sera. La Champions è affascinante, ma difficile, il nostro pimo obiettivo resta il campionato». Nonostante le caratteristiche degli azzurri, i padroni di casa non hanno intenzione di cambiare modo di giocare. «Saremo sempre noi. Il Napoli è una squadra che rispetto, con un allenatore che è il migliore in Italia secondo me e con tanti campioni. Ma noi proveremo a giocare il calcio che sappiamo».

Con il Manchester city un gradino sopra le altre, almeno sulla carta, probabilmente la corsa al secondo posto per il passaggio del turno sarà proprio tra le due formazioni che si affronteranno domani sera a Kharkiv. «City e Napoli saranno le due formazioni maggiormente accreditate per arrivare agli ottavi, ma noi daremo fastidio a tutte. Non credo che il match di domani sera sia decisivo, ma servirà per cominciare col piede giusto. Infortunio di Kryvtsov? Spiace, stava giocando bene. Al suo posto ci sarà Ordets, ha la piena fiducia».

Tanta attesa anche per Bernard, il numero 10 brasiliano che domani sera sarà in campo dal primo minuto contro gli azzurri. «In una gara così non ci sono favoriti, ma un pari non ci soddisferebbe perché vogliamo partire al meglio. Conosciamo il Napoli coi suoi punti di forza e con le sue debolezze, domani sarà partita aperta per entrambe le formazioni». 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto
Video

Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

  • Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto...

  • Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

  • Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

    Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT