ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Flop Italia, lady Jorginho:
«Meritavamo di vincere»

Flop Italia, lady Jorginho:
«Meritavamo di vincere»

L’Italia esce a testa bassa, fra le lacrime, mentre gli svedesi festeggiano a San Siro sotto gli occhi increduli dei 74mila spettatori. Oltre ai numerosi cuori azzurri che seguivano la partita riuniti nelle case, con la speranza di ribaltare il risultato dell’andata. Perché l’Italia non può mancare i mondiali: era questo il pensiero comune, tristemente smentito. E lo credeva fermamente anche lady Jorginho: davanti al televisore insieme al piccolo Vitor, entrambi con la maglia azzurra addosso per sostenere il centrocampista del Napoli schierato dopo tanta attesa da Ventura fin dal primo minuto. Ma non è bastata la sua prestazione quasi impeccabile. «Bellissima partita! Meritavamo, peccato per il risultato», commenta Natalia sui social sentendosi anche lei pienamente italiana, nonostante le origini brasiliane. E poi aggiunge una dedica: «Sono orgogliosa di te, ti amo».


 
Non è mancata di certo la grinta questa volta agli azzurri: difficile riuscire a scardinare il catenaccio svedese. La fisicità dei loro difensori ha chiuso ogni spazio agli italiani, forse anche un po’ sfortunati dopo pali e traverse, e la partita svolta quasi nella totalità nella metà campo avversaria. Si è messa anche la «Sventura» quindi  in questo playoff. Ma forse bisognava giocare così anche nelle altre occasioni. E di sicuro sotto accusa proprio il ct: tante le scelte sbagliate a lui imputate, soprattutto quella di aver tenuto Insigne fuori per tutti i 90 minuti. Non tutti gli italiani insomma saranno così sportivi come la moglie di Jorginho: molti cominciano ora a mettere sotto accusa i singoli protagonisti, a cercare le colpe della mancata qualificazione; altri non commentano, fra lacrime e delusione. E una cosa che rimarrà impressa a molti è il viso di Buffon nel suo ultimo mondiale, mentre a Jorginho resterà un triste ricordo del suo esordio con la maglia della nazionale italiana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto
Video

Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

  • Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto...

  • Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

  • Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

    Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
Gaetano Natale
2017-11-14 11:05:19
Caro Mattino, per cortesia potreste scrivere articoli usando termini Italiani? Così, dopo aver che la nostra nazionale si è auto.esclusa dai mondiali, leviamo distruggiamo anche il nostro ricco e invidiabile vocabolario. Al posto di "Lady" i miei genitori, gli insegnanti di tutte le scuole che ho fatto, mi hanno detto che la donna che sta insieme al signore marito, si chiama "MOGLIE". Grazie,
rebaldo
2017-11-14 00:59:31
Assurdo non far giocare Insigne, l'unico uomo di classe che aveva questa nazionale, la più scarsa degli ultimi 50 anni!

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT