Juve, Allegri fulmina Sarri:
«Io davanti alla stampa mi presento»

immagine Juve, Allegri fulmina Sarri:
«Io davanti alla stampa mi presento»
  • 2
VINOVO (TO) – Vincere per prendere il ritmo, e dare un seguito alla prestazione contro il Cagliari. “Non possiamo tornare da Palermo senza i tre punti” avverte Allegri alla vigilia - piuttosto scontato -, la vera novità potrebbe essere Dybala in panchina e il debutto della coppia pesante Higuain – Mandzukic dal primo minuto. “Paulo deve essere sereno. Domani potrebbe partire dalla panchina, ma non è detto. Smania per il gol, ma non è nervoso: se non lo ritrova domani lo ritroverà in Champions. Gli avversari lo conoscono, se lo triplicano per noi è un vantaggio, lasciano liberi gli altri liberi. Possono giocare insieme anche Mandzukic e Higuain”.

Confermato il 3-5-2, in difesa riposa Chiellini. “Hernanes? Devo ancora decidere, se riposa gioca Lemina in regia o viceversa, rientra anche Khedira. Cuadrado può giocare a partita in corso. Prima del Cagliari si è allenato, è venuto da me e mi ha chiesto di andare a casa per problemi di famiglia, l’ho visto turbato e non l’ho portato in panchina. Scelgo sempre la miglior formazione, Buffon gioca. Se vinciamo non importa a nessuno chi gioca e chi riposa. Se perdiamo partono le critiche, doveva giocare Gonzalo, doveva giocare Chiellini...Ci sono abituato, dobbiamo vincere per evitare guai”. La diserzione di Sarri, in conferenza stampa, ha sorpreso Allegri: “Mi spiace per i giornalisti che vanno lì e non lo trovano. A scuola io avevo poche presenze ma in conferenza tutte”.
 

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora al Il Mattino.it.

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

3 commenti presenti
Nun'me ne fire cchiù! Titolo del cavolo! Per il resto allegramente poteva andare a scuola per imparare i fatti suoi. Se la Società, che ti paga, ti dice che non devi andare, non ci vai. Il resto è fumo per la rete.
Commento inviato il 2016-09-23 19:43:11 da apatico
E' più serio andare a scuola che in conferenza. Qui ci vanno i presuntuosi che si ritengono belli e bravi; sono più affidabili - ed anche simpatiche - le persone riservate che evitano i clamori e le esposizioni mediatiche. Meditate, toscani, meditate!
Commento inviato il 2016-09-23 17:22:59 da umberto36
Esimio Allegri, se la società ti dice che non devi andare, tu non ci vai stop. Non è Sarri che decide.
Commento inviato il 2016-09-23 17:16:00 da Modoc
FOTOGALLERY TOP