ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Lega Serie A, settima fumata nera:
​domani ci sarà il commissariamento

Lega Serie A, settima fumata nera:
domani ci sarà il commissariamento

La Lega Serie A domani sarà commissariata perché non è stato trovato l'accordo per la nomina del nuovo presidente. È quanto si apprende al termine dell'assemblea di oggi. Per la settima volta, i dirigenti del club si sono riuniti in assemblea ma non è stata raggiunta l'intesa né sul rinnovo dei vertici, né sulle modifiche statutarie. Sarà il Consiglio federale - convocato per domani - a nominare il commissario.

«Auspichiamo, come Juventus, che il commissario sia il presidente Federale Carlo Tavecchio»: lo dice l'amministratore delegato bianconero Beppe Marotta al termine dell'Assemblea di Lega Serie A. «La scelta, temporanea, deve rimanere in mano al sistema calcio. Tavecchio - ricorda Marotta - è stato da poco eletto con un sistema democratico. Naturalmente serve il confronto con il Coni e con il Ministro dello Sport Luca Lotti».

«Esprimo un parere da uomo di calcio e credo sia giusto che questo periodo transitorio - continua Marotta - sia affidato a un uomo di calcio. Anche per il peso sociale che rappresenta il nostro sistema. Tavecchio penso sia la persona più appropriata per affrontare temi giuridici ed economici». «Il commissariamento - ricorda l'amministratore delegato della Juventus - ha dei precedenti e sempre in un momento di grande cambiamento. Per me non c'è nulla di clamoroso, non è una vittoria né una sconfitta. È un confronto tra venti società diverse tra loro. Non direi che è una fumata nera piuttosto un momento di transizione molto importante con un cambiamento radicale dello statuto e della governance. Non siamo riusciti a trovare l'accordo. È un confronto molto aspro tra società che si rispettano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli-Shakhtar, il prepartita di Roberto Ventre da Castel Volturno
Video

Napoli-Shakhtar, il prepartita di Roberto Ventre da Castel Volturno

  • Caniggia: i miei ricordi di Italia 90

    Caniggia: i miei ricordi di Italia 90

  • Nicchi: «Tavecchio si è dimesso»

    Nicchi: «Tavecchio si è...

  • Una canzone per Jorginho

    Una canzone per Jorginho

  • Napoli, niente riposo: Mertens prende in giro Tonelli

    Napoli, niente riposo: Mertens prende in...

  • "Napoli, con questa squadra non temiamo nessuno"

    "Napoli, con questa squadra non temiamo...

  • Napoli-Milan, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Milan, il commento di Roberto Ventre

  • Napoli-Milan, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Milan, l'attesa dei tifosi

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
felipe
2017-04-20 19:53:05
Credo che le considerazioni da fare in un momento di transizione e di cambiamento siano esattamente l'opposto di quanto afferma Marotta. Meglio che sia un personaggio NON di calcio il Commissario della Lega Calcio; una persona estranea ma esperta, in grado di trovare una sintesi condivisa fra le diverse opinioni e fra contrapposti interessi. Scegliere Tavecchio è come scegliere Lotito o Galliani....

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT