ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Deulofeu, spunta la clausola
che blocca l'arrivo a Napoli

Deulofeu, spunta la clausola
che blocca l'arrivo a Napoli

Deulofeu o Verdi? Pare sia questo l’enigma di questa sessione di mercato per il Napoli. È chiara l'intenzione del club azzurro di rinforzare il ruolo di esterno d’attacco; meno chiara la situazione sul mercato. Verdi sarebbe la prima scelta, ma il giocatore non è convinto di accettare la proposta di De Laurentiis: vorrebbe garanzie sulla possibilità di avere spazio alla corte di Sarri, allenatore che conosce dai tempi dell’Empoli. Dall’altro lato Deulofeu, che sembrerebbe invece ben disposto verso la destinazione napoletana. L’agente dello spagnolo, Gines Carvajal, è in Italia, a Milano, per incontrare la società e chiarire la posizione anche dell’Inter, altro club interessato al suo assistito. Un incontro che ha la doppia valenza: quella di dar pressioni all'attaccante del Bologna, e contemporaneamente muoversi concretamente sul mercato senza rischiare di trovarsi senza alternative.

Poco spazio al Barcellona per l'attaccante che ha vestito in Italia la maglia rossonera: Valverde non lo ritiene indispensabile. È per questo che i blaugrana potrebbero lasciarlo partire, dopo aver esercitato il diritto di recompera sull’Everton la scorsa estate. Ma spunta un interessante clausola che renderebbe difficile, se non impossibile, l’uscita del giocatore in questa sessione di mercato: l'ex manager degli inglesi, Roberto Martinez, spiegò in tempi non sospetti che se il Barça avesse deciso di usufruire del diritto di recompera per 10,5 milioni di euro, sarebbe poi stato costretto a trattenerlo in Spagna. «Se vogliono riprenderselo possono farlo, ma poi non possono più rivenderlo per almeno una stagione. E anche qualora volessero ricomprarlo, l’Everton avrebbe comunque un diritto di prelazione su un eventuale acquisto oppure una grossa percentuale sulla rivendita», dichiarò il manager come riportato dal Liverpool Echo. Una clausola ben definita che bloccherebbe quindi l’arrivo di Deulofeu in azzurro. A meno che De Laurentiis e il suo staff non abbiano già un altro asso nella manica.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto
Video

Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

  • Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto...

  • Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

  • Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

    Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
boboperfetto
2018-01-12 00:21:48
Possibile che acquistare un calciatore, valido, per il Napoli costituisca, sempre, una vera e propria fatica di Sisifo? Le altre squadre fanno queste ordinarie operazioni di mercato con semplicità e disinvoltura, il Napoli arranca e sbuffa. Sarà che Giuntoli continua a viaggiare a fari spenti e continua a non vedere al di là del proprio naso?
partenopeo7
2018-01-11 20:06:48
a proposito delle speculazioni su acquisto terzino danese in forza a squadra spagnola si legge: 10 mil troppo poco per ..chi vende---io dico attenzione .. dati i precedenti forse ètroppo poco per chi compra......(adl-giuntoli)
luxio
2018-01-12 08:21:37
Ancora a criticare de laurentiis. ..dovremmo fargli solo una statua d'oro per dove ci ha portato. È normale e giusto che anche lui ne tragga um meritato guadagno dalla sua attività, la società è una delle più sane ed equilibrate della serie A. Per caso chiblo critica lavora per beneficenza? Beata ignoranza....
gigioppi
2018-01-13 15:35:08
Da tutti gli stadi d'Italia si levano insulti ed ingiurie nei confronti della nostra squadra e della nostra Città. Giornalisti(?) come Cruciani (laziale e simpatizzante rubentino) e Mughini (totalmente rubentino) ospitati du Tv, radio e giornali nazionali demonizzano ed offendono continuamente i napoletani e qualcuno ancora si chiede perchè i giocatori non vengono volentieri a Napoli. Sono perfettamente d'accordo con luxio nel ringraziare De Laurentiis per la gestione oculata della Società. Bisogna riconoscergli il grande merito e di aver scelto e dato fiducia a Sarri osteggiato da tutti i media nazionali per la sua "tuta" e per la sua fede politica ed anche da molti lettori che ora lo osannano. Verdi ha dubbi su Napoli, Diamanti e Savoldi gli sconsigliano di trasferisi nella nostra città: bene che rimanga nella "sua" Bologna o vada in una città a lui gradita. Ricordatevi che nel recente passato hanno rifiutato Napoli i signori Lapadula, Gonalons, Vrsaliko che non mi pare siano diventati dei campioni nelle squadre che hanno scelto.
partenopeo7
2018-01-11 20:01:53
adl-giuntoli (il duo sciagura) hanno un ASSO...nella manica- è certo.....

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT