ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

La Paganese mette ko il Monopoli
è salvezza matematica

La Paganese mette ko il Monopoli
è salvezza matematica

PAGANI - La Paganese sarà ancora ai nastri di partenza della Lega Pro nella prossima stagione. Il poker di reti rifilato al Matera nell’anticipo di sabato al Torre aveva permesso di blindare la permanenza in categoria ma ieri sera è arrivato anche il conforto dell’aritmetica, complici anche le contemporanee sconfitta di Catania e Monopoli rispettivamente contro Benevento e Casertana. Con ben nove lunghezze di vantaggio sulla zona playout a tre giornate dal termine e con il vantaggio degli scontri diretti a favore contro il Monopoli, gli uomini di Grassadonia possono brindare a un traguardo tanto atteso e conquistato con pieno merito al termine di una stagione caratterizzata da un buon rendimento di squadra nonostante le difficoltà estive. La festa del pubblico del Torre, ancora scarse però le presenze sugli spalti, ha dato il via ad un lungo sospiro di sollievo dell’intero ambiente che può ora rivolgere le proprie attenzioni ad un finale di stagione più tranquillo ma con l’obiettivo di provare ad acciuffare un piazzamento utile ad accedere alla Tim Cup nella prossima stagione. 
Si comincia però a parlare anche di futuro. Al termine del confronto con il Matera nel ventre del Torre il patron Trapani si è congratulato con il tecnico Grassadonia e con la squadra. Con la riconferma in blocco dello staff tecnico già ufficializzata nelle scorse settimane, il numero uno di via Filettine e l’allenatore salernitano si sono dati appuntamento a domani pomeriggio in sede per un primo confronto esplorativo sulle scelte tecniche da effettuare. C’è piena sintonia tra le parti sulla necessità di approntare un programma biennale molto ambizioso, soprattutto per richiamare nuovamente il pubblico al fianco della squadra dopo il sensibile calo di presenze alla stadio registrato in questa annata. La società ha già individuato l’uomo giusto cui sarà affidato il ruolo di direttore sportivo e la nomina sarà ufficializzata al termine della regular season dopo il divorzio in corso d’opera con Preiti. 
Poi spazio alle scelte di mercato. La Paganese che verrà sarà improntata al 4-3-3 e Grassadonia ha già lasciato intendere quali saranno le priorità di mercato. In primis un attaccante centrale che dia fisicità al gioco d’attacco, oltre ad un buon contributo realizzativo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA



Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto
Video

Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

  • Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto...

  • Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

  • Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

    Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT