ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Coda espulso, Rosina non basta
Salernitana punita dal Carpi nel finale

L'espulsione di Coda. Foto Tanopress

SALERNO - Salernitana sconfitta in casa nel finale dal Carpi: 1-2 il risultato al termine dei novanta minuti disputati oggi pomeriggio all'Arechi. Sulla panchina granata, per il primo match disputato in casa, mister Alberto Bollini che aveva chiesto ai suoi uomini di «continuare a lavorare tutti insieme, con positività ed equilibrio». Il tecnico ha schierato il tridente con Coda punta centrale e Rosina-Donnarumma sugli esterni. La squadra di casa non è riuscita a difendere la porta e conquistare così una vittoria che sarebbe stata fondamentale per la classifica generale, che ora, a una settimana dal derby con l'Avellino, si complica maledettamente.

Il primo tempo è stato equilibrato e piuttosto noioso, con le due squadre disposte ancora in fase di studio. Nei primi quarantacinque minuti, infatti, le due formazioni non sono riuscite ad essere concretamente pericolose. Al 41', per una ingenuità di Coda che è stato espulso (doppia ammonizione e, di conseguenza, primo rosso con la maglia della Salernitana, secondo in carriera), i granata sono rimasti in dieci ma la squadra ospite non è riuscita ad approfittare della supremazia numerica, visto che mancava poco al fischio dell'arbitro.

Il secondo tempo, invece, ha trovato un Carpi da subito aggressivo e combattivo, tanto che al 52' è andato in vantaggio con Di Gaudio. La Salernitana non si è lasciata scoraggiare: Bollini ha inserito Improta per uno spento Ronaldo, poi anche il Carpi è rimasto in dieci uomini, per i due gialli rifilati dall'arbitro a Sabbione nel giro di cinque minuti. La squadra granata ha approfittato della ristabilita parità numerica quando al 64' Alessandro Rosina ha messo dentro la palla direttamente da calcio di punizione, con la palla deviata prima dalla barriera e poi da Gagliolo. Il Carpi, però, ci ha creduto fino alla fine e all'89' è andato in vantaggio con Bifulco, appena entrato, sugli sviluppi di un calcio d'angolo: l'ennesimo gol subito dalla Salernitana su palla inattiva. Sabato prossimo, al Partenio, l'attesissimo derby della vigilia di Natale contro l'Avellino. Derby che la Salernitana dovrà giocare senza Coda, il suo bomber principe. Mancherà anche il difensore centrale Bernardini, che era diffidato ed è stato ammonito.

Bollini mastica amaro: «Usciamo sconfitti immeritatamente. Sul calcio d’angolo c'è stata mancanza di attenzione. Di questo mi dispiace, perché dopo aver pareggiato avevamo cercato la vittoria più che di tenerci il pareggio. Perdere in quel modo è un rammarico per me, per la squadra, per la società e soprattutto per i tifosi che ci avevano spinto alla grande risultando il nostro undicesimo uomo dopo l’espulsione. Anche Lotito è dispiaciuto, per lui non meritavamo di perdere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto
Video

Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

  • Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto...

  • Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

  • Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

    Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
Ernesto48
2016-12-17 18:55:48
Però, la qualità del gioco in serie B è veramente modesta!
Ernesto48
2016-12-17 18:54:01
Però, francamente, è da stupidi farsi espellere così!

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT