ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Choc Insigne, rapina a mano armata a Napoli
il campione azzurro era con la moglie Jenny

Choc Insigne, rapina a mano armata
il campione era con la moglie Jenny
Il bandito: «Dedicami un gol a Firenze»

NAPOLI - Choc per Lorenzo Insigne e la moglie Jenny. Il giocatore del Napoli ha subito sabato sera, intorno alle 23.55, una rapina a mano armata in città, in viale Gramsci. I rapinatori gli hanno sottratto un rolex, due bracciali alla moglie e contanti. Insigne sarà oggi a Castel Volturno per l'allenamento di rifinitura in vista della partita di domani a Firenze. Quello di Insigne è un altro caso delle rapine ai danni di giocatori azzurri, l'ultimo episodio risaliva al 2014: ne fu vittima il colombiano Zuniga.

La dinamica. La rapina è avvenuta sabato sera alle ore 23.55. Insigne era nel traffico alla guida della sua auto: a bordo la moglie e una coppia di amici. Il campione azzurro stava accompagnando a casa gli amici quando due uomini armati di pistola e a bordo di uno scooter, marca Aprilia (prime cifre della targa DW) hanno affiancato l'auto di Insigne per rapinarlo. Il calciatore ha consegnato tutti gli oggetti preziosi e denaro in contante. Il tutto è durato una manciata di secondi.

Il procuratore. Queste le parole dell'agente dell'attaccante a Kiss Kiss Napoli: «La notiza è vera. Ieri intorno alle 22.30 Lorenzo ha subito una rapina al viale Gramsci. Tanto spavento e tanta paura poicé con lui in auto c'era la moglie. Per fortuna non i figli. Lorenzo ha denunciato il tutto alle autorità competenti e alle forze dell'ordine. È stata un'esperienza negativa, ma sarà a Castelvolturno per la rifinitura. Con il calcio e l'aiuto dei compagni supererà tutto».

Il rapinatore. I due malviventi erano su una moto scura,  marca Aprilia (prime lettere DW) -  il conducente con volto travisato da scaldacollo e il passeggero con il casco non integrale. Proprio il passeggero, armato di pistola, dopo essere sceso dal mezzo, ha aperto la portiera lato guida del veicolo facendosi consegnare da Insigne un rolex, due bracciali con diamanti e la somma contante di euro 800 (valore totale refurtiva dichiarato circa 30mila euro). Ma prima di risalire bordo della moto si è rivolto al giocatore dicendogli: «Dedicami un gol lunedì nella partita del Napoli a Firenze».

(a cura di Giuseppe Crimaldi e Roberto Ventre)

 






 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 28 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 29-02-2016 08:38

L'abbraccio tra Maradona e i calciatori del Napoli
Video

L'abbraccio tra Maradona e i calciatori del Napoli

  • Maradona a Castel Volturno con i giocatori del Napoli

    Maradona a Castel Volturno con i giocatori...

  • La prima volta di Maradona a Castel Volturno, l'emozione dei tifosi

    La prima volta di Maradona a Castel...

  • Allegri infuriato contro il quarto uomo a Firenze

    Allegri infuriato contro il quarto uomo a...

  • L'incontro tra Maradona e De Laurentiis

    L'incontro tra Maradona e De Laurentiis

  • I napoletani salutano Maradona

    I napoletani salutano Maradona

  • Lady Tonelli: «Vi racconto il mio Lorenzo»

    Lady Tonelli: «Vi racconto il mio...

  • Maradona, tutte le foto storiche dell'archivio Newfotosud proiettate al San Carlo

    Maradona, tutte le foto storiche...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2016-02-28 09:48:05
ci trasciniamo dietro(da qualche secolo) troppi mali-questo frena(come ha frenato) la marcia verso lidi migliori di un intero popolo.-e poi..leggo di sognatori che auspicano..via DeLa così verrà uno con i soldi veri..- dove? qui ,a
2016-02-28 09:48:29
dove ? qui..a Napoli ??
2016-02-28 09:56:57
Pubblicare con così enfasi una notizia che purtroppo a Napoli, così come nelle grandi città del Italia e di routine mi sembra esagerato. In questa martoriata nazione, tra malavita e politica collusa oramai è saputo che per chi è ricco, ed Insigne fa parte di questa categoria sociale(beato lui) e sempre più pericoloso andare in giro. Spero solo che adesso non si facciano i soliti processi alla città solo perché si è toccato il pupillo azzurro! Inoltre, scusatemi se pecco con il pensiero, mi chiedo come mai simili avvenimenti accadano sempre in periodo di rinnovo contrattuali o dopo offerte di altre società!
2016-02-28 09:57:56
la rapina e' stata fatta al Vomero e i mascalzoni hanno potuto approfittare della momentanea assenza per strada del sindaco DM ( sindaco di strada , appunto ) che in quel preciso istante era andato a fare un bisognino in un esercizio pubblico.......ah! l'incontinenza !!............Cmq Lorenzo , ho saputo che erano ultras viola camuffati ......a te la risposta sul campo domani sera
2016-02-28 10:00:38
Rapinatori romantici, stile Robin Hood: tolgono ai ricchi per donare ai poveri! Il Sindaco comunista sarà felice di questa lodevole e nobile iniziativa.....

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT