Napoli-Chievo 3-1 ma la Juve risponde agli azzurri, la squadra di Sarri resta seconda

immagine Napoli-Chievo 3-1 ma la Juve risponde agli azzurri, la squadra di Sarri resta seconda

Il Napoli batte il Chievo (3-1), torna al successo dopo tre giornate di digiuno in campionato, (più la doppia sfida di Europa League contro il Villarreal), e aggancia per una notte la Juventus in testa alla classifica (Atalanta-Juve 0-2). Gli azzurri segnano tre reti e falliscono tante altre occasioni limpide. 

RILEGGI LA DIRETTA

Partita subito viva: il Chievo colpisce al primo minuto con Rigoni che sfrutta un errore di Chiriches, che sostituisce lo squalificato Albiol, e infila la palla all'incrocio. Subito la risposta azzurra con il pareggio di Higuain: il Pipita sfrutta al meglio un cross basso e preciso rasoterra di Ghulam. L'algerino è incontenibile sulla fascia sinistra e le iniziative più pericolose degli azzurri partono soprattutto con le sue incursioni sulla fascia. Il Napoli riesce a liberare tante volte l'umo davanti al portiere, sfiora più volte il vantaggio e trova il 2-1 di Chiriches di testa, su invito perfetto di Jorginho: riesce al meglio ua situazione da calcio d'angolo, giocata con uno schema perfetto. Il Chievo non si arrende e prova a pungere, nella ripresa le squadre si allungano un po' e arrivano tante altre chiare occasioni da gol. Higuain colpisce una traversa clamorosa e il 3-1 lo firma Callejon al termine di un'azione bellissima palla a terra. Poi ancora il Pipita sfiora un'altra rete, gli azzurri continuano a spingere e tornano prepotentemente in corsa per lo scudetto.
 


COSI' IN CAMPO

NAPOLI - Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; David Lopez, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. 


CHIEVO - Bizzarri; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Frey; Rigoni, Radovanovic, Castro; Birsa; Mpoku, Pellissier.

LA DIRETTA (a cura di Marco Perillo)

Inizio subito in salita per gli azzurri: grave disattenzione di Chiriches in avvio e Rigoni che s'invola e dopo un minuto e mezzo trafigge Reina. Il San Paolo applaude per incoraggiare gli azzurri. Sospinti dallo stadio, gli azzurri pareggiano al 5' con il 'solito' Higuain che scaraventa in rete un ottimo assist di Ghoulam.  

La partita si raddrizza, sono gli azzurri ad attaccare. Gol sfiorato con Insigne su pulizione deviata e con una botta da fuori di David Lopez. Sussulto Higuain al 18' per una gran botta di sinistro che fa la barba al palo. 

Ma al 21' Chievo vicinissimo di nuovo al vantaggio: la difesa sbanda ancora e Pellissier colpisce un palo rumorosissimo. L'azione però è in fuorigioco (fischiato). Mpoku ci riprova poco dopo, ma Reina para a terra. Napoli troppo impaurito dai tentativi clivensi. Al 25' occasionissima per Callejon ma sul tiro c'è deviazione in angolo. Due minuti dopo lo spagnolo ha un'altra chance ma Bizzarri para coi piedi. 

Chievo di nuovo pericoloso con Castro al 28' che approfitta in contropiede di uno dei (troppi) passaggi sbagliati in mediana. Ottimo Higuain che va al tiro dopo un dribbling caparbio al 31'. Il Pipita si ripete un minuto dopo su grande assist di Insigne, ma il tiro defilato è alto. 

Il Chievo manovra bene, non ha paura di osare. Ma non c'è il temuto 'bus' davanti all'area di rigore. E infatti al 38' arriva il meritato gol del vantaggio con Chiriches che di testa schiaccia e batte Bizzarri. 

Poco dopo Insigne imbeccato da Hamsik ha sui piedi la palla del 3-1 ma Lorenzo spara alto. Buon finale di primo tempo per gli azzurri, che giocano con velocità e tante idee. Gran tiro di Ghoulam al 44' da fuori area e il Chievo si salva in angolo. Finisce così il primo tempo. 

Nella ripresa Chiriches per poco non ripete la 'frittata' del primo tempo. Anche Pellissier va vicino alla rete dopo un buon cross dei suoi: occorre svegliarsi. Il Chievo però prosegue bene e sembra dominare. Gli azzurri in sofferenza. Maran manda in campo Floro Flores per Pellissier. 

Al 13' bella giocata di Insigne, palla di poco sopra la traversa. Sussulto per una deviazione di Koulibaly che termina fuori in area ospite. Nel Chievo entra Meggiorini per Birsa. 

Higuain al 20' impegna seriamente Bizzarri che devia sopra la traversa. Sarri manda in campo Allan per un pur buon David Lopez. Al 25' la svolta: passaggio filtrante in area e Callejon che di rapina la mette dentro: 3-1 e San Paolo che esulta. 

Sarri manda in campo anche Mertens per Insigne. I tifosi azzurri urlano a gran voce "Chi non salta juventino è". Ma mai abbassare la guardia: al 29' Meggiorini va vicino alla rete, tiro deviato. Poi è il Pipita a sfiorare la rete con un gran tiro a fil di palo. Spazio anche Chalobah, esce Hamsik. Due minuti di recupero. Parte il coro "Un giorno all'improvviso". L'ultima occasione è clivense, ma la palla non entra. Finalmente i tre punti, si ricomincia a sognare. 

 

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora al Il Mattino.it.

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

8 commenti presenti
Lettera alla redazione. Potremmo un domani prossimo, avere la possibilità di ritornare a scrivere noi Napoletani su un giornale Napoletano? Perché, come dice giustamente Tunnel, dobbiamo emigrare? Quest'anno poi che il Napoli va bene, quest'anno anno che potevo,togliermi anche qualche sassolino, non possiamo prenderci in giro! Non mi va di emigrare anche x scrivere della mia squadra! Grazie!
Commento inviato il 2016-03-10 17:26:10 da Modoc
Condivido con Tunnel47 . Primo mantenere a distanza la Roma , per assicurarsi la champions diretta l'anno prossimo . Auguriamoci che la Juve vada avanti passando il turno contro il Bayern , qualcosa pagherà nel campionato come sempre . Lo stesso è accaduto a noi , le partite col Villarreal ,due punti col Milan . Una cosa importante : fino ad ora non abbiamo visto nessuna squadra che ci ha messo sotto , tutti compresi , e questo ci dà la forza per non mollare di un millimetro , poi si vedrà ...
Commento inviato il 2016-03-07 08:31:51 da borg0947
Un amaro commento sui servizi del Mattino: funzionano poco e male, come tutti i servizi che offre la città di Napoli. Purtroppo è una maledizione che dobbiamo sopportare, una sorte di catarsi ingiustificata. Come a dire che i figli innocenti devono subire le colpe dei padri, perchè?
Commento inviato il 2016-03-07 01:44:04 da boboperfetto
Per quale motivo esiste questo spazio?
Commento inviato il 2016-03-06 23:19:59 da Tunnel47
Perché costringerci ad emigrare su altre testate per poter commentare le gare della nostra squadra?
Commento inviato il 2016-03-06 15:57:36 da Tunnel47
Le prossime quattro : Palermo, Udinese, Genoa e Verona, mentre la Juve avrà : Sassuolo, Torino, Milan ed Empoli . Sperare è lecito, ma dobbiamo comunque sia fare 12 punti .
Commento inviato il 2016-03-06 14:55:09 da FORNARIInfo
L'importanza di chiamarsi Raul, per parafrasare Wilde. La difesa sbanda più di una vostra!lta e si vede la mancanza del sapiente Albiol. Il Chievo fa una partita onesta senza barricate, prende tre gol, ma potevano esserne di più, molti di più. Mostruoso Gulham, bene tutti gli altri che sembrano tornati a brillare. Rimane il fatto che il Napoli gioca soprattutto a sinistra, tagliando spesso fuori Callejon , e lasciando sempre più immalinconito Gabbiadini in panchina. Last but not the least: forza Atalanta (mai e poi mai avrei pensato di dirlo). Saluti azzurri
Commento inviato il 2016-03-05 22:57:46 da m.nino
#Giù Le Mani Dal Secondo Posto!#
Commento inviato il 2016-03-05 20:38:07 da felipe
FOTOGALLERY TOP