ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Mertens, passi avanti per il rinnovo:
il patron prova la mozione del cuore

Mertens, passi avanti per il rinnovo
ADL prova la mozione del cuore

Continuano a parlarsi. E lo hanno fatto ancora una volta ieri. E le distanze diminuiscono ancora, anche se la strada che porta al rinnovo di Mertens con il Napoli pare ancora un po’ accidentata. Un divario di cinque milioni di euro separa ancora le due parti, ovvero l’entità della clausola rescissoria che sarebbe utilizzabile solo a partire dall’estate del 2018: i legali belgi dell’esterno la vorrebbero di circa 18 milioni, i dirigenti azzurri di almeno 23 milioni. Nel giro delle ultime ventiquattro ore, in ogni caso, sono stati fatti dei concreti passi in avanti. Dopo mesi di freddezza (e dispetti) Mertens e il Napoli hanno finalmente avviato un discorso costruttivo sull’attaccante che Sarri stima tanto. A sbloccare la situazione è stato di sicuro l’incontro di sabato al San Paolo tra De Laurentiis e Francis Stijn che non poteva certo passare inosservato. Un faccia a faccia di almeno una trentina di minuti, utile più che altro a rompere il ghiaccio: De Laurentiis è stato chiaro nel ribadire la sua volontà di non cedere Mertens questa estate. Anche senza rinnovo, il giocatore resterà nella rosa, pronto ad andare via a parametro zero la prossima stagione. Un rischio, certo: in sede di trattativa si è discusso dei problemi personali dell’attuale bomber azzurro (Kat vuole lasciare la città) e il presidente ha chiesto di poter incontrare, al ritorno in Italia (è in partenza per gli Stati Uniti) la signora Mertens. 

Ovvio che alla finestra, a seguire l’evolversi della trattativa, ci siano Inter, Roma e un bel po’ di pretendenti. Ed è possibile che abbiano avanzato anche qualche offerta al giocatore: ma il Napoli non ha fissato alcun prezzo, perché De Laurentiis al momento considera incedibile Mertens.

La questione del rinnovo dell’attaccante belga non è di poco conto: se dovesse andar via, il Napoli avrebbe la necessità di darsi da fare per trovare un’alternativa. Ed ecco allora che nel mirino di Giuntoli e del suo scout ci siano Castillejo del Villarreal e soprattutto Deulofeu: il destino del milanista è nella mani del Barcellona (oltre che dell’Everton) ma il ds azzurro attende sornione l’evoluzione della situazione. Piace, e non poco, Keita della Lazio ma Lotito ha fatto una valutazione molto alta del suo gioiellino, quindi l’operazione è in frenata. 
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Machach a Villa Stuart per le visite mediche con il Napoli
Video

Machach a Villa Stuart per le visite mediche con il Napoli

  • Lazio, Lotito: “Investiamo sulla storia. Siamo un esempio”

    Lazio, Lotito: “Investiamo sulla...

  • Il compleanno di Sarri: gli auguri dei tifosi

    Il compleanno di Sarri: gli auguri dei tifosi

  • Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

    Zarate torna a giocare in Argentina, accolto...

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT