ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli, scatto verso la Champions
2-0 al Nizza: Mertens e Jorginho

Napoli, scatto verso la Champions
2-0 al Nizza: Mertens e Jorginho

Il Napoli vince l'andata del playoff di Champions: 2-0 al Nizza. Segna Mertens dopo 12 minuti, raddoppia Jorginho su rigore al 25 della ripresa. Successo netto degli azzurri che potrebbe essere più ampio, anche perché gli ultimi dieci minuti il Napoli gioca con la doppia superiorità numerica per le espulsioni di Koziello e Plea. Numerose le palle gol a favore della squadra di Sarri non sfruttate per l'abilità del portiere francese Cardinale e per un pizzico d'imprecisione di troppo in fase conclusiva.
 


Ora gli azzurri devono completare l'opera la prossima settimana a Nizza quando dovrebbe tornare Balotelli, assente al San Paolo, insieme al neoacquisto Snejder. Straordinario protagonista Mertens, incontenibile per la difesa francese e che va via mille volte a Dante, il lento difensore centrale brasiliano. Sfiora il raddoppio in più circostanze e si guadagna il rigore, poi realizzato da Jorginho. Incontenibile anche Insigne che regala l'assist a Mertens sul gol del vantaggio ed entra in tutte le azioni di attacco più importanti.

Le note positive arrivano dalla fase difensiva: il Napoli non prende gol e concede pochissimo al Nizza, sontuoso Albiol che chiude tutti i buchi e governa alla grande ogni situazione di potenziale pericolo.



CLICCA QUI E RILEGGI LA DIRETTA



IL TABELLINO

Napoli-Nizza 2-0


Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (40' st Rog), Jorginho, Hamsik (13' st Zielinski); Callejon, Mertens (9' st Milik), Insigne. In panchina: Sepe, Maggio, Chiriches, Diawara. All.: Sarri.

Nizza (5-3-2) Cardinale; Jaliet (49' st Gurmer), Souquet, Le Marchand, Dante, Sarr (15' st Boscagli); Koziello, Seri; Lees Melou, Plea, Saint Maximin (36' st Walter),  Plea. In panchina: Benitez, Marcel, Makengo, Mahou. All. Favre.

Arbitro: Marciniak (Polonia).

Reti: 12' pt Mertens; 25' st Jorginho (r.)

Note: Spettatori 50mila circa. Espulsi Koziello e Plea. Ammonito Plea, Insigne Recupero: 1'; 5'.

 
 


 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli, niente riposo: Mertens prende in giro Tonelli
Video

Napoli, niente riposo: Mertens prende in giro Tonelli

  • "Napoli, con questa squadra non temiamo nessuno"

    "Napoli, con questa squadra non temiamo...

  • Napoli-Milan, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Milan, il commento di Roberto Ventre

  • Napoli-Milan, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Milan, l'attesa dei tifosi

  • Lo scherzo di Jorginho: Albiol fuori dalla porta

    Lo scherzo di Jorginho: Albiol fuori dalla...

  • Fabio Cannavaro versione Gomorra

    Fabio Cannavaro versione Gomorra

  • I pazzi automobilisti napoletani: lady Giaccherini ironizza sui social

    I pazzi automobilisti napoletani: lady...

  • Con l'Italia eliminata per chi tiferanno i napoletani al Mondiale

    Con l'Italia eliminata per chi tiferanno...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
alfio2
2017-08-19 12:56:38
Se uno ha il prosciutto davanti agli occhi qualcun'altro è duro di comprendonio.Riepiloghiamo. 1) Abbiamo parlato di aiutini.Con una partita di ritorno ancora da giocare è un argomento fuori luogo.Gli aiutini sono altri.Per esempio un rigore dato al 91 per un evidente tuffo in area quando per tutta la partita (secca senza ritorno) hai meritato di perdere vuol dire non aiutino, aiutone. Per fortuna che al 94 si è ristabilita la giusta verità dei fatti, inappellabile (non c'era più il tempo di altri "aiutini"). 2) Si è parlato di antipatia verso la Juventus e non verso l'Inter o il Milan.Ma quelli erano squadroni che vincevano tutto perchè avevano una dote che la Juventus oggi non ha.Il rispetto per le regole e gli avversari, in altre parole la sportività. 3) Antipatia verso la Juventus. Se qualcuno leggesse attentamente i commenti scoprirebbe che non sono solo antipatie ma anche saggi consigli.Il motivo per cui la Juventus sta sulle scatole a più della metà della Nazione è proprio nella condotta antisportiva di tutti i suoi tesserati/dirigenti/tifosi.Lo so è comodo giustificare le proprie sconfitte sportive dando la colpa agli arbitri per esempio, ma invece è più utile riflettere sui propri errori per vincere in seguito.Ma quando hai tutti che ti elogiano (Tuttosport è uno scandalo nazionale) allora sviluppi in te la convinzione di essere invincibile.Salvo poi prendere una sonora bastonata alla prima occasione.Che fa molto male proprio perchè lo squadrone, le vittorie, eccetera.In definitiva i giocatori/dirigenti/tifosi della Juventus, se fossero più sportivi potrebbero anche essere più simpatici e forti e magari vincere qualche trofeo in più.Ma proprio non ce la fanno.
adp10
2017-08-18 19:32:39
Vedete che siete ossessionati dalla Juve come è possibile che una squadra che vince tanto lo fa per aiuti o cose del genere ...mahhh ...il prosciutto proprio davanti agli occhi avete
m26luglio
2017-08-17 19:39:30
Infatti vasco rossi e come la juve vince solo in italia ...se a New York va Mauro Nardi e Vasco Rossi il primo fara 50 mila aspettatori e il secondo 50 cmq il discorso e diverso Forza Napoli
adp10
2017-08-17 16:38:38
Per rispondere a m26luglio... quindi tu che sei di Napoli sei obbligato a tifare Napoli perche sei di Napoli quindi ad esempio non devi ascoltare un cantante tipo Vasco rossi o Ligabue perche non sono del sud e poi basta con la storia nord e sud voi ce l'avete con la Juve non con il Milan o inter
NapoliD10S
2017-08-17 20:12:14
pur essendo condivisibile il tuo discorso, mi sento di dissentire in toto. bisogna capire che da queste parti il Napoli rappresenta un un vanto, se pensiamo agli anni di Maradona o al decennio di de laurentiis (il quale, amato o odiato, ha il mderito di aver riportato l'europa e i trofei in città); rappresenta un momento di evasione positiva da una realtà purtroppo ancora decadente, sebbene in forte ripresa (si veda l'incremento esponenziale di turisti in città); nel mondo se dici Maradona si pensa al Napoli; costituisce un unicum, dal momento che la nostra area metropolitana, che conta ben tre milioni di abitanti, è la sola ad avere un club di calcio (finanche verona ha due squadre); il Napoli non ha mai vinto nulla, ma, nonostante questo, noi tifosi siamo i più calorosi livello planetario tanto da aver indotto una nota marca di giochi per consolle ad inserire l'urlo the champions quando un player virtuale sceglie il nostro team; rientra nel patrimonio immateriale della città. a milano e nel resto d'europa i turisti, quando visitano le città che ospitano team vincenti o famosi per il calore del tifo, si recano allo stadio, comprano i biglietti per i match , ne visitano il museo. insomma la roma, il milan, la juve, l'inter, il manchester, il chelsea costituiscono un richiamo per tanta gente. credo sia arrivata l'ora che a Napoli ci evolviamo. credo sia arrivata l'ora di capire che il napoli costituisce il patrimonio immateriale della città. una possibile attrazione per i turisti (se solo arrivassimo ad avere uno stadio bello e qualche scudetto in più in bacheca, oltre al nostro magico tifo già fonte di richiamo per molta gente). il pallone non offrirà un posto di lavoro agli oltre 200.000 disoccupati, ma è un modo per mettere in moto l'economia. un esempio? il tassista che accompagna il turista allo stadio, o il paninari di fuorigrotta che prepara salsiccia e friarielli... l'economa s'adda girà!!!!

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT