ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Napoli-Nizza. Jorginho: «Il rigore? Avevo fiducia. La Nazionale? Parlerà il campo»

Jorginho: «Il rigore? Avevo fiducia
La Nazionale? Parlerà il campo»

Jorginho ha parlato ai microfoni di Premium Sport dopo la vittoria per 2-0 del Napoli sul Nizza: «Rigore? Stavo bene ed avevo fiducia, Dries mi ha lasciato tranquillamente il pallone ed ho fatto quello che dovevo fare. Dovevo calciare o io o lui, ci siamo guardati e lui mi ha detto 'vai tu', va bene. Il 2-0 è un ottimo risultato, meritavamo e dovevamo fare almeno un altro gol, il 3-0 sarebbe stata un altra cosa ma importante è aver terminato la partita senza subire gol. E' stata una serata positiva, sapendo che si poteva fare qualcosa di più per essere un passo avanti. Nazionale? No, il messaggio che devo mandare è dal campo, io non devo parlare e deve farlo il campo. Io faccio il mio lavoro e poi vediamo quello che succede».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 16 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 23:47

Shakthar Donetsk-Napoli, il prepartita dei tifosi
Video

Shakthar Donetsk-Napoli, il prepartita dei tifosi

  • Paolo Cannavaro cantante per amore

    Paolo Cannavaro cantante per amore

  • Barcellona-Juventus, il gestaccio di Higuain

    Barcellona-Juventus, il gestaccio di Higuain

  • Da Salerno all'Ucraina: il ristoratore tifoso

    Da Salerno all'Ucraina: il ristoratore...

  • Napoli, l'ultimo allenamento a Castelvolturno prima del debutto in Champions League

    Napoli, l'ultimo allenamento a...

  • Alluvione Livorno, il messaggio di Pavoletti

    Alluvione Livorno, il messaggio di Pavoletti

  • I giovanissimi dell'Acquachiara invitano Clementino

    I giovanissimi dell'Acquachiara invitano...

  • Juventus, allenamento pre Barcellona

    Juventus, allenamento pre Barcellona

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
alfio2
2017-08-17 07:20:30
Concordo totalmente con quanto dice Jorginho.Io non so che tipo di Nazionale abbia in mente Ventura. Di sicuro non è fondata sui meriti.Se lascia fuori dalla rosa uno che ha fatto Champions, Europa League, insomma uno che in campo internazionale ha esperienza da vendere e al suo posto mette degli illustri sconosciuti, beh non andremo molto lontano...

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT