ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Vacanze già finite, il Napoli scatta
in pole position nella corsa scudetto

Vacanze già finite, il Napoli scatta
in pole position nella corsa scudetto

Primi della classe si diventa. A scuola sono quelli che siedono al primo baco, quelli che non arrivano mai in ritardo, quelli che si portano avanti con i compiti a casa, anticipandoli di qualche giorno. Al momento i primi della classe in serie A sono i ragazzi di Maurizio Sarri e infatti il Napoli si ritroverà prima di tutti gli altri compagni di scuola per farsi trovare pronti alla prima prova di verifica in programma domenica prossima a Bergamo contro l'Atalanta.

Ecco perché si torna a lavoro oggi, nel pomeriggio, tutti a Castel Volturno dopo la settimana di vacanza per la sosta di campionato. Gli azzurri sono tutti rientrati in Italia, chi da Dubai, chi dalle Maldive, chi dal Brasile dove i sudamericani sono tornati per riabbracciare amici e parenti.

Sono tornati tutti più riposati, ma sarà fondamentale riprendere subito la concentrazione: è necessario preparare al meglio la partita di domenica prossima contro l'Atalanta, bestia nera del Napoli che ha già battuto gli azzurri nel primo match del 2018, contribuendo in maniera decisiva all'eliminazione dalla Coppa Italia. Ecco perché in campionato sarà una vera e propria rivincita, la partita giusta nella quale dimostrare che l'antidoto per l'Atalanta è stato trovato. L'obiettivo è quello di preservare il primato in classifica.

Come se non bastasse l'Atalanta, squadra notoriamente indigesta al Napoli di Sarri, si aggiunge anche l'orario del match, quello che poco piace all'allenatore toscano: l'anticipo delle 12.30. In realtà quest'anno il Napoli ha giocato una sola volta a ora di pranzo (contro il Cagliari il primo ottobre) conseguendo una vittoria rotonda -3-0 - nella quale Hamsik andò a segno per la prima volta in stagione.
 Se oggi ritorna tutto il gruppo, ieri è già stato il giorno del grande esordio a Castel Volturno per Zinedine Machach, primo acquisto e ultimo arrivato in casa Napoli. Dopo le presentazioni di rito, il giovane centrocampista francese seguirà una tabella di recupero per recuperare la condizione dopo l'astinenza forzata che va avanti da oltre tre mesi, ovvero quando ha rotto con il Tolosa per motivi disciplinari. Sarà un momento di valutazioni: lo staff tecnico punterà a portarlo il prima possibile in una condizione adatta al ritmo partita, ma poi toccherà a Sarri l'ultima parola per decidere se tenerlo in rosa oppure darlo in prestito per farsi le ossa.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto
Video

Zarate torna a giocare in Argentina, accolto da migliaia di tifosi in festa all'aeroporto

  • Carlos Tevez torna al Boca Juniors

    Carlos Tevez torna al Boca Juniors

  • Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un torneo con il Borussia Dortmund

    Usain-Bolt prova il calcio: a marzo un...

  • Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

    Razzismo, il Cagliari si scusa con Matuidi

  • Napoli-Verona, la polizia sventa agguato ultras

    Napoli-Verona, la polizia sventa agguato...

  • Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Verona 2-0, il commento di Roberto...

  • Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

    Napoli-Verona, l'attesa dei tifosi

  • Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

    Napoli, i tifosi: ora puntiamo sul campionato

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT