Il corteo dell'Arcigay: «Incontreremo Sarri». E Un giorno all'improvviso verrà cambiato in nome della parità

immagine Il corteo dell'Arcigay: «Incontreremo Sarri». E Un giorno all'improvviso verrà cambiato in nome della parità
​Anche Sarri e il Napoli «scenderanno in campo contro l'omofobia». A quanto riferisce Arcigay Napoli a poche ore dalla manifestazione #Svegliatitalia promossa in cento città italiane da una serie di associazioni Lgbt per sensibilizzare sul tema delle unioni civili, infatti, «dopo lo spiacevole episodio al termine di Inter-Napoli e dopo le scuse, accettate da Mancini e dall'Inter», l'allenatore del Napoli «incontrerà una delegazione di Arcigay e il Napoli calcio organizzerà una partita di calcio con la squadra di Positano di Alessandro Cecchi Paone».
 



Con le associazioni Lgbt napoletane (Arcigay Napoli, Arcilesbica Napoli, Famiglie Arcobaleno, Associazione Trans Napoli con il supporto del Coordinamento Campania Rainbow) oggi scenderanno in piazza anche l'Arci Napoli, la CGIL Napoli, la UIL Campania e l'ANPI - Associazione Nazionale Partigiani, gli studenti della Rete della Conoscenza e molte altre associazioni, cooperative sociali e collettivi «ma soprattutto tanta gente comune che sui social esprime grande vicinanza e solidarietà alla comunità lgbt in questo momento storico decisivo per il futuro del Paese», fanno sapere gli organizzatori.

Il corteo, co-organizzato dal Comune di Napoli, con il patrocinio morale della Regione Campania e della Consigliera di Parità della Città Metropolitana di Napoli, si muoverà oggi pomeriggio, verso le 18, da piazza Carità in direzione di piazza del Plebiscito: e mentre a Milano il Pirellone, sede della Regione Lombardia, si illumina con una scritta pro family day, a Napoli il colonnato della la sua piazza simbolo si illuminerà con i colori arcobaleno del movimento lgbt.

Durante il corteo sarà inoltre cantato il tormentone dei tifosi del Napoli leggermente modificato in nome della Parità dei diritti: «un giorno all'improvviso mi innamorai di te / il cuore mi batteva, non chiedermi perché / di tempo ne è passato, ma sono ancora qua / e oggi come allora vogliamo parità». «Calcisticamente diremmo Napoli batte Milano 2 a 0 - commenta Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli - in attesa che questo Paese vinca la vera partita per la parità e l'Uguaglianza con l'approvazione di una legge che non può più attendere e che non consentirà nessun compromesso a ribasso sulla felicità di milioni di cittadine e di cittadini»
FOTOGALLERY TOP