ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Sarri sprona i suoi contro il Lipsia:
fare bene per il salto di mentalità

Sarri sprona i suoi contro il Lipsia:
fare bene per il salto di mentalità
Ma dopo 60 ore c'è la Spal: «Follia»

Inviato a Castel Volturno

Difficile trovare motivazioni in Europa League con la corsa scudetto sempre più nel vivo. Sarri prova a toccare le corde giuste. "Se vogliamo fare davvero il salto di mentalità occorre far bene anche in Europa. Finora non ci siamo riusciti, vediamo contro il Lipsia". Solo 18 giocatori a disposizione. "Le scelte sono obbligate, i cambi potranno essere cinque. Reina? Sarebbe preferibile dargli un turno di riposo in trasferta. Hamisk? ieri si è allenato, ma è reduce da un colpo. Vediamo, se la sente è meglo che giocasse perché è stato in campo sabato solo 45 minuti".
 

 

Non convocato Milik. "Mi dira lui quando si sentirà pronto e io gli farò giocare un spezzone di partita". Previsti pochi spettatori, San Paolo deserto. "Si vede che la gente ha più fame di campionato e va anche capito. Spero che in molti cambino idea all'ultimo momento e ci diano il loro calore di sempre". Quanto possono influire le coppe sul duello Juve-Napoli? "Su quanto possono pesare le coppe alla Juve a me non interessa, è un problema loro. Per noi in questo momento che siamo contati è un discorso, più avanti con più giocatori recuperati potrà essere diverso. Certo, l'Europa League è uan manifestazione durissima; giochiamo di giovedì sera e dopo 60 ore saremo già in campo a differenza del Lipsia che ha giocato venerdì e tornerà in campo lunedì". Grande rispetto del Lipsia. "Una squadra fortissima, preparando il match e guardando le loro partite ho avuto questa sensazione. Hanno giocatori forti in tutti i reparti e giocano un calcio veloce e efficace".


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lo snowboard si fa sexy alle Olimpiadi, e` scontro di bellezza tra 4 atlete: ecco le foto
Video

Lo snowboard si fa sexy alle Olimpiadi, e` scontro di bellezza tra 4 atlete: ecco le foto

  • Cuore Napoli, Bartocci: "Niente scuse, dovevamo vincere"

    Cuore Napoli, Bartocci: "Niente scuse,...

  • Napoli-Lazio 4-1: il videocommento di Roberto Ventre

    Napoli-Lazio 4-1: il videocommento di...

  • Napoli-Lazio, la carica dei tifosi: «Riprendiamoci il primo posto»

    Napoli-Lazio, la carica dei tifosi:...

  • Napoli, Ghoulam in clinica con le stampelle

    Napoli, Ghoulam in clinica con le stampelle

  • Olimpiadi 2018, la commozione di Lindsey Vonn: «Vincerò per mio nonno»

    Olimpiadi 2018, la commozione di Lindsey...

  • Olimpiadi: l'arrivo della sorella di Kim Jong Un a Peyongchang

    Olimpiadi: l'arrivo della sorella di Kim...

  • Ricordate Datolo? Napoli, guarda che gol con il Banfield

    Ricordate Datolo? Napoli, guarda che gol con...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
boboperfetto
2018-02-16 00:54:03
Scrivo dopo avere assistito, ahimè!, alla disfatta del Napoli vs il Lipsia. Se avessero orgoglio dovrebbero vergognarsi. Primo fra tutti il Dela e poi a seguire gli altri responsabili della società. Adesso non ci sono più alibi, è rimasto solo il campionato e con questa squadra ridotta all'osso l'impresa dovrebbe essere fattibile, sempre che chi tiene il timone della società non decida diversamente. Vincere uno scudetto oggi, senza essere una delle top in campo europeo, potrebbe essere l'inizio di una rovinosa caduta senza freni. Un pò quello che è capitato al Benevento, prmosso in serie A a sua insaputa e il prezzo che sta pagando per restarci. La squadra scesa in campo questa sera ha dimostrato di non valere nemmeno la serie A, figuriamoci se può ambire alle posizioni di vertice. Le seconde linee hanno dimostrato, ampiamente e per l'ennesima volta, di non essere all'altezza dei titolari e, questo dimostra che i responsabili del calcio mercato non sono nè competenti, nè capaci. Tonelli, M. Rui possono andare bene a Empoli, Diawarà cammina con flemma e combina solo guai, Rog è un oggetto misterioso, vaga per il campo senza logica e, meno male che lo descrivevano come l'erede di Modric. Un'eresia! Ounas, può giocare solo in lega giovanile. Mi fermo qui per amor di patria. E questi dovrebbero essere i titolari di domani. Ma il Dela se ne rende conto? E Sarri il Maestro è d'accordo? E Giuntoli che fa, continua la sua febbrile ricerca di giovani promettenti e di prospettiva, senza che ne azzecchi mai una? Sono avvilito e deluso.
rebaldo
2018-02-15 11:25:17
Ma perchè non si dice chiaramente che il presidente non vuole spendere neanche per prendere uno svincolato?. La situazione del Napoli è al limite della follia. Possibile che la stampa napoletana continui nel suo silenzio ignorando il problema che nelle testate giornalistiche italiane molti evidenziano? Lo stesso Sarri lo dice in conferenza (siamo 18 compresi i 3 portier!) e nessuno gli chiede il perchè. La sfortuna non è il solo motivo della carenza e tutti i tifosi lo sanno...
Keenel Hot
2018-02-15 00:45:58
La follia è non aver acquistato nessuno, aver lasciato andare due riserve importanti e ritrovarsi con una panchina cortissima senza ricambi in quella che doveva essere una corsa scudetto importantissima. Ancora complimenti a de Laurentiis e a Giuntoli.
GiulianoFornari
2018-02-14 21:52:52
La vera follia sono i soldi che le televisioni danno alle squadre di calcio.
rebaldo
2018-02-14 19:24:43
Ma può mai una squadra di serie A, prima in classifica, avere solo 18 giocatori disponibili? Questo è l'assurdo e nessuno si chiede come mai Il Napoli che a inizio stagione aveva una rosa di 24 giocatori ora si sono ridotti massimo a 20!. Tutti sanno che che già a novembre c'erano due infortunati di lungo periodo (Milik e Goulham): è vero anche che da giorni si sono infortunati Albiol e Chiriches. Dovrebbero essere 20 ma il padre-padrone (alcuni lo chiamano diversamente ma sorvoliamo) ne vende due a gennaio (Maximovich e Giaccherini) che non vengono sostituti. Così come è praticamente molto difficile per Milik, e impossibile per Goulham, rientrare a pieno titolo nella rosa. Queste carenze numeriche non hanno bisogno del calcolatore per essere dimostrate, ma pare che a qualcuno la cosa non interessi affatto. Alla fine di maggio, quando si tireranno i conti, spero che la stampa napoletana si svegli dal suo sonno...

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT