ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

C'è un Napoli che vince in Ucraina:
gli azzurrini battono lo Shakhtar 2-1

C'è un Napoli che vince in Ucraina:
gli azzurrini battono lo Shakhtar 2-1

In attesa della prima squadra, la Primavera del Napoli inaugura al meglio il viaggio in Ucraina. Esattamente come in campionato, anche l’esordio Champions del Napoli di Saurini si conclude con un 2-1 a favore che regala più di un sorriso. Il finale è incandescente, ma la truppa degli azzurrini riesce a portare a casa tre punti importantissimi nell’economia del girone di Youth League.

Un avvio deciso per gli ospiti: al Napoli dei primi minuti è mancata solo la zampata decisa, ma ad avere la migliore occasione è beffardamente lo Shakhtar, con un palo che scuote gli animi napoletani.

La mole di lavoro azzurra si concretizza ad un passo dall’intervallo. È il numero 10 Gaetano a portare il Napoli in vantaggio con un gran bolide dal limite che trova impreparato Vertiei. L’1-0 riporta tutti negli spogliatoi con un sorriso, ma permette anche allo Shakhtar di riorganizzarsi e spingere nella ripresa. I padroni di casa vanno alla ricerca del pari sin dalla palla a due e trovano l’1-1 al 71’, quando è il subentrato Kulakov a beffare la difesa azzurra. Sembra tutto da rifare per i ragazzi di Saurini, ma non passa neanche un minuto ed ecco che Zerbin riporta di nuovo davanti il Napoli, spingendo di petto in rete una punizione ancora di Gaetano. 

Lo Shakhtar non ci sta e si fionda in avanti senza troppe pretese. Ancora Kulakov troverebbe il pari, ma l’arbitro annulla il gol per fuorigioco. Poi ci pensa Schaeper a salvare il vantaggio con un doppio intervento incredibile a pochi minuti dalla fine. Le ingenue espulsioni di Palmieri ed Esposito nel finale di match potrebbero complicare le cose, ma gli sforzi degli ucraini e i sei minuti di recuperi assegnati non cambiano la sostanza e regalano il trionfo ad un Napoli che chiude con nove uomini e tre punti in classifica. 

Shakhtar Donetsk (4-3-3)
Vertiei; Konoplia, Muravskyi, Bondar, Korniienko; Chekh, Topalov (dal 78’ Andrushenko), Yakimets; Kashchuk, Kuzmenko (dal 64’ Kulakov), Kholod. All. Shyshchenko 

Napoli (4-3-3)
Schaeper; Schiavi, Esposito, Senese, Scarf; Abdallah Basit, Otranto, Micillo; Mezzoni (dal 60’ Palmieri), Gaetano (dall’87’ Sgarbi), Zerbin (dall’80’ Manzi). All. Saurini

Arbitro: Anufrijevs. 
Reti: 44’ Gaetano (N), 71’ Kulakov (S), 72’ Zerbin (N)
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Pirlo: «Scudetto? Napoli davanti, ma la Juve è più attrezzata»
Video

Pirlo: «Scudetto? Napoli davanti, ma la Juve è più attrezzata»

  • Fognini show: perde la racchetta, la riprende e fa punto

    Fognini show: perde la racchetta, la...

  • Dopo «Un giorno all'improvviso» ecco il nuovo coro dei tifosi del Napoli

    Dopo «Un giorno...

  • Cede la spallina durante la gara: imprevisto hot per la Papadakis

    Cede la spallina durante la gara: imprevisto...

  • Jorginho, fa festa dopo la Spal con «'O surdato 'nnammurato»

    Jorginho, fa festa dopo la Spal con...

  • Napoli-Spal 1-0, la festa dei tifosi al triplice fischio finale

    Napoli-Spal 1-0, la festa dei tifosi al...

  • Napoli-Spal 1-0, il videocommento di Roberto Ventre

    Napoli-Spal 1-0, il videocommento di Roberto...

  • Napoli-Spal, i tifosi sognano l'allungo

    Napoli-Spal, i tifosi sognano l'allungo

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT