ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Da Genova al Sassuolo:
tutti gli errori di Damato col Napoli

Da Genova al Sassuolo:
tutti gli errori di Damato col Napoli

Il Napoli ritrova Damato. Soprattutto lo ritrova Sarri, l’allenatore che il fischietto pugliese aveva fatto infuriare la scorsa primavera. «Dalla panchina il fallo sembrava nettissimo. O siamo sfortunati noi o lui è scarso. E se è scarso va fermato». Il toscano non ci pensò due volte e nel post partita di Reggio Emilia ci andò giù pesante. Il Napoli era lanciassimo verso un finale di stagione in crescendo, l’obiettivo era la Roma seconda e con in tasca la Champions League, ma quel pari in Emilia fu un macigno troppo grande da superare. Gli azzurri sottolinearono alcune colpe proprie, ma reclamarono un contatto Mertens-Dell’Orco che sarebbe valso un rigore e quindi anche la possibilità di ritrovarsi con due punti in più. Non fu così e le colpe degli azzurri fecero il resto, con il rientrante Milik che nei minuti finali salvò addirittura i suoi dalla clamorosa beffa.

Ma se quello in casa del Sassuolo resta il capitolo più noto della recente storia tra il Napoli e Damato, nella passata stagione ci furono altri episodi che i tifosi azzurri non avranno dimenticato. Ad inizio campionato, la squadra di Sarri non andò oltre lo 0-0 a Marassi contro il Genoa. Fu un pari beffardo, che tolse al Napoli la leadership in classifica ed anche in quella in quella occasione Damato finì travolto dalle critiche: il mani di Ocampos e la trattenuta su Milik avrebbero potuto essere episodi determinanti di una gara dal risultato piatto. Così come sempre Damato fu il fischietto che al San Paolo diresse la gara tra gli azzurri e la Lazio, un 1-1 con rimonta biancoceleste non segnato da episodi arbitrali ma che mostrò un Napoli spento e inconcludente, con un Milik ai box da poco e un Mertens ancora poco calato nel ruolo di prima punta.

Tra tanti episodi negativi, anche una vittoria nel 2016/17 con il fischietto di Barletta, il 3-2 esterno ad Empoli lo scorso marzo. In quel caso il rigore assegnato a Mertens si rivelò generoso (il piede del belga era sulla linea dell’area), ma il finale fu incandescente con un altro rigore fischiato per fallo di Ghoulam. Il gol di Maccarone dal dischetto rischiò di riaprire un match che sembrava già deciso dopo il triplo vantaggio azzurro, ma in quel caso Damato riuscì ad uscire dall’occhio del ciclone Sarri.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 18 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 19-09-2017 09:34

Video | Roma-Napoli, gli azzurri
partono alla volta della Capitale
Video

Video | Roma-Napoli, gli azzurri partono alla volta della Capitale

  • Marco Tardelli: «Io, testimonial delle Universiadi a Napoli»

    Marco Tardelli: «Io, testimonial delle...

  • Malagò: l'impegno del Coni per le Universiadi a Napoli

    Malagò: l'impegno del Coni per le...

  • Show al concerto di Maluma: i calciatori del Napoli cantano «Oje vita, oje vita mia»

    Show al concerto di Maluma: i calciatori del...

  • Addio Aldo Biscardi, l'uomo degli «sgoob»

    Addio Aldo Biscardi, l'uomo degli...

  • Piazza Dante con i campioni

    Piazza Dante con i campioni

  • Napoli, Diawara versione chef

    Napoli, Diawara versione chef

  • Qualificazioni Mondiali, stasera Italia-Macedonia

    Qualificazioni Mondiali, stasera...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
partenopeo7
2017-09-20 12:43:38
cambiando un attimo argomento-- melissa satta (anche bella donna) ha detto una verità vera--ai tempi del "pibe de oro" si giocava a 2 all',ora--vero,verissimo --- nessun reato di lesa maestà (a Napoli non si toccano s.gennaro e maradona) don armando era il + grande dei suoi tempi...
partenopeo7
2017-09-20 12:39:21
a brosmario e patricelli--- guardate che damato è anti-napoli(nonchè scarso) da sempre-- vi ricordate udine di 6 anni fa ?? e stato sempre contro anche con gli atteggiamenti in campo--- e poi basta viaggiare in puglia...sono tutti-fin da bambini- tifosi juve !!! (io li chiamo tifosi "senza terra " o "senza bandiera" )
patricelli
2017-09-19 10:58:20
Ma perché il Mattino non pubblica articoli in cui si ricordano i fatti passati quando ad arbitrare le partite sono chiamati arbitri che hanno fatto favori (involontari, perché a mio avviso glia arbitri sono sempre in buona fede) al Napoli ? Chissà forse lo stesso Damato ha fatto qualche errore a favore nel passato. Il problema è sempre lo stesso: mettere le mani avanti, accattivarsi le simpatie dei tifosi del Napoli facendo del vittimismo e chiagnazzando.
giovauriem
2017-09-18 14:55:14
do un consiglio al napoli(dirigenza)scrivete in lega di preferire arbitri del nord e non quelli del sud , specialmente i pugliesi , sono tutti contro il napoli , per l'apparentamento che hanno con il nord per questione di immigrazione .
brosmario
2017-09-19 09:19:26
Sei patetico ,come tutto il mondo napoli.Un consiglio : Crescete e moltiplicate gli sforzi,,per essere credibili nel dibattito calcistico reale e non fantasioso e represso.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT