ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Generosa la prova della Carpisa Yamamay Acquachiara: ko contro la Florentia

Carpisa Yamamay Acquachiara
(foto Manuel Schembri)

Giglio magico. La Carpisa Yamamay Acquachiara cede il passo alla squadra rivelazione della serie A1. Passa la Rari Nantes Florentia a Santa Maria Capua Vetere 14-9. Cala il poker Francesco Turchini, centrovasca classe 2000, mentre il centroboa di Belgrado Nikola Eskert e l’attaccante mancino Matteo Astarita, ex biancazzurro, firmano la tripletta personale. Due le assenze dell’ultimo minuto: il convalescente Emanuele Ciardi, in formazione ma non è entrato in acqua e stop inatteso per Giuseppe Barberisi: «Si è sentito male in piscina, dolori al petto, abbiamo preferito non rischiare. Peccato, perchè lui è uno che sa farsi valere anche sotto porta» riferiscono dal team napoletano. Sean Spooner con l'uomo in più e una bella rete di Manuel Lanfranco dal lato cattivo portano in vantaggio i padroni di casa. Invertono rotta i fiorentini, giungendo all’intervallo lungo sul 3-6. Cicali sbarra la strada a Tozzi dai cinque metri. Allungano facile gli ospiti, che consolidano il vantaggio. Negli ultimi cinque minuti di gioco Cicatiello rileva tra i pali un Lamoglia formidabile nella prima parte di gara, e Gerardo Zazzaro, al suo primo gol nella massima serie, riscuote gli applausi del pubblico presente. «A tratti abbiamo messo in difficoltà la Rari. Sono contento della crescita dei ragazzi, perché migliorano di partita in partita» dichiara il tecnico Paolo Iacovelli, che programma la prossima stagione. «Sarebbe da sciocchi non valorizzare i nostri talenti. Pensiamo al futuro. Aggiungeremo qualche tassello: 3-4 elementi. Hanno maturato una grande esperienza i nostri atleti nati tra il 2000 e il 2002. Confortante il dato delle superiorità (6/8) contro una signora squadra». Raccoglie tre punti pesanti la Florenzia, nell'ottica di evitare la bagarre play out. «Faccio i complimenti all’Acquachiara. Abbiamo subito molto in inferiorità» osserva il coach Roberto Tofani. L’idea del roster toscano e italiano funziona. «Struttura del team rinforzata con i ritorni di Bini, Razzi, Coppoli. Vogliamo disputare un gran finale di stagione, per dimostrare a noi stessi che meritiamo questa categoria». Sabato 21 aprile Carpisa Yamamay Acquachiara (nella foto di Manuel Schembri) vs Seleco Nuoto Catania. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Juve-Napoli, Decibel Bellini apre la festa allo Stadium
Video

Juve-Napoli, Decibel Bellini apre la festa allo Stadium

  • L'urlo di New York al goal di Koulibaly

    L'urlo di New York al goal di Koulibaly

  • Napoli, metropolitana ferma: ma dagli altoparlanti parte il coro da stadio

    Napoli, metropolitana ferma: ma dagli...

  • Napoli, la gioia di Insigne: «È tre anni che lavoriamo per questo sogno»

    Napoli, la gioia di Insigne: «È...

  • Juve-Napoli, le reazioni dei tifosi al gol di Koulibaly

    Juve-Napoli, le reazioni dei tifosi al gol...

  • Juve battuta, le voci dei tifosi napoletani in estasi

    Juve battuta, le voci dei tifosi napoletani...

  • Juve, Allegri perde la pazienza: «Ai ragazzi non si deve dire niente»

    Juve, Allegri perde la pazienza: «Ai...

  • Napoli, l'orgoglio di Sarri: «È la vittoria di un popolo»

    Napoli, l'orgoglio di Sarri:...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT