ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Il rammarico della Canottieri:
soltanto 7-7 contro il Savona

Mario Del Basso

Per la Canottieri Napoli il girone d’andata si conclude con il 7-7 (2-1, 1-2, 2-1, 2-3) maturato contro il Savona al PalaCasoria. Analogo risultato strappato dai liguri anche nel precedente confronto con il Posillipo. Tredici punti in altrettante gare non possono soddisfare il cammino dei ragazzi del Molosiglio. Raggiunti ad un secondo dall’ultima sirena dal gol dell’attaccante croato Kristijan Milakovic, capitan Umberto Esposito e soci vedono sfumare sulla linea del traguardo la prima vittoria del nuovo anno. Un punticino che va decisamente stretto alla compagine di Paolo Zizza. «Per come è arrivato sicuramente ad un secondo dalla fine. Ci è mancata più volte la forza di andare sul +2.
Non mi è piaciuta la conduzione arbitrale di Ercoli e Severo, soprattutto considerata la loro esperienza: sono arrivati sempre in ritardo sui falli, vedendo sempre il secondo. Hanno consentito ai biancorossi il solito gioco aggressivo, più volte premiato gratuitamente, innervosendo la partita». Invita i suoi ad una maggiore concretezza il tecnico napoletano. «Dobbiamo continuare a lavorare sempre di più e cercare di sfruttare meglio le occasioni che costruiamo».

Partono con il piede giusto i giallorossi nel primo periodo. Due volte a segno il centroboa serbo Milos Vukicevic. Trova le contromisure adeguate la formazione di Alberto Angelini, che si porta all’intervallo lungo sul 3-3. Biagio Borrelli e Djorde Tanaskovic trafiggono Slobodan Soro nella terza frazione. Gli ospiti ribattono colpo su colpo e la doppietta di Mario Del Basso (6-5 e 7-6) nel quarto tempo non basta a strappare i primi tre punti del 2019. Milakovic salva il Savona dall’incalzante sconfitta in due circostanze: trasforma il rigore del 6-6 e scampa da pericolo certo i suoi allo scadere del tempo regolamentare, superando le resistenze di Gabriele Vassallo. «Match difficile e interpretato male. Potevamo e dovevamo fare di più. Sfortunati nel finale: poteva finire diversamente», afferma il giocatore in calottina numero 2 (nella foto di Manuel Schembri). «Siamo rammaricati per il solo punto conquistato». Del Basso traccia il bilancio sulla prima parte di stagione. «Al giro di boa del campionato abbiamo raccolto soltanto 13 punti: sono pochi. Se vogliamo evitare di trovarci in zone calde a maggio, bisogna svegliarsi e cercare di fare più punti possibili al ritorno». Obiettivo minimo distanziare il vortice playout e approdare verso lidi più sicuri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Roma, il neo-allenatore Fonseca a Villa Stuart per le visite mediche
Video

Roma, il neo-allenatore Fonseca a Villa Stuart per le visite mediche

  • Mondiali, Cina KO: l'Italia vola ai quarti di finale

    Mondiali, Cina KO: l'Italia vola ai...

  • Mondiali femminili, Bertolini: «Cina avversario molto forte»

    Mondiali femminili, Bertolini: «Cina...

  • Olimpiadi 2026, l'attesa e poi l'urlo di gioia a Milano

    Olimpiadi 2026, l'attesa e poi...

  • Olimpiadi 2026 Milano-Cortina, la delegazione italiana arriva al CIO a Losanna

    Olimpiadi 2026 Milano-Cortina, la...

  • Olimpiadi 2026, la delegazione svedese arriva a Losanna

    Olimpiadi 2026, la delegazione svedese...

  • Roma, Fonseca atterrato a Fiumicino

    Roma, Fonseca atterrato a Fiumicino

  • F1, Gp Francia: pole position di Lewis Hamilton

    F1, Gp Francia: pole position di Lewis...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT