ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Moreno Moser lascia il ciclismo:
«Non ho più stimoli, ma sono felice»

Moreno Moser lascia il ciclismo: 
«Non ho più stimoli, ma sono felice»

Moreno Moser lascia il ciclismo. L’ultimo corridore di una delle famiglie più importanti di questo sport, con a capo Francesco Moser, ha deciso di appendere la bici al chiodo. La scelta di Moreno non è arrivata come un fulmine a ciel sereno, perché questo ragazzo di 28 anni era tempo che meditava sulla sua scelta. La notizia ufficiale è arrivata dallo stesso ragazzo attraverso i social network, in cui il corridore descrive questo giorno, come una liberazione. “Purtroppo sono anni che ho la sensazione che si sia rotto qualcosa dentro di me. La condizione è diventata quasi un miraggio e il lavoro mi porta sempre l’effetto contrario”. Con queste parole il ciclista trentino ha iniziato il suo messaggio di saluto al ciclismo. Con tristezza ma anche con la voglia di ricominciare, ha spiegato che nonostante l’impegno e la fatica, quei risultati tanto attesi non arrivavano. Parole di affetto e ringraziamenti sono andati alla NIPPO Fantini per aver creduto ancora in lui. La squadra di Pelosi aveva ingaggiato Moser, cercando di fargli ritrovare quelle motivazioni e i risultati che non c’erano più, ma anche questo non è servito ad aiutarlo. “In questo momento della mia vita non posso più rimanere nel ciclismo come in una zona di comfort, trascinarmi in giro alle gare grattando un barile. Cerco nuove esperienze, nuovi stimoli e la sensazione sentirmi di nuovo vivo”. Moreno ha spiegato in oltre che non vuole lasciare il ciclismo, ma semplicemente che non si sente più di rimanere in questo sport come corridore e di sentirsi sollevato per questa scelta. “Amo questo sport con tutto me stesso ed intendo rimanerci, ma non da corridore. Chiudo questa parentesi senza rimpianti e con la consapevolezza che in ogni caso, questo momento arriva per tutti, ed io ho voglia di affrontarlo adesso”. 
Moreno è l’ultimo corridore in attività in casa Moser e di risultati buoni ne aveva portati a casa molti. Considerato uno dei giovani più talentosi nel nostro Paese, aveva vinto nel 2013 la classica Strade Bianche, conservando ancora oggi il primato di essere l’unico italiano ad aver vinto questa corsa. 
Nella famiglia Moser oltre a Francesco, hanno corso come professionisti Enzo,Aldo e Diego. Negli anni Novanta sono nate le nuove generazioni con Ignazio e Moreno che avrebbero portato avanti la dinastia di ciclisti. I due giovani sono cresciuti insieme e insieme hanno iniziato a gareggiare. Ignazio figlio di Francesco, è stato il primo a ritirarsi, nonostante i risultati ha scelto di rimanere nella categoria under23 senza fare il salto e passare nel world tour. Oggi a lasciare il ciclismo è Moreno, figlio di Diego e con lui, per il momento, si chiude la storia di questa famiglia nelle corse ciclistiche. 
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la Feralpi Salò
Video

Amichevoli, i 5 gol del Napoli contro la Feralpi Salò

  • I tifosi del Bologna portano in ritiro uno striscione per Mihajlovic

    I tifosi del Bologna portano in ritiro uno...

  • Lo scherzo di Totti è virale: secchiata di riso al matrimonio della sorella di Ilary

    Lo scherzo di Totti è virale:...

  • Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per le visite mediche

    Roma, Diawara e Veretout a Villa Stuart per...

  • De Ligt si presenta: «Orgoglioso di come mi hanno accolto i tifosi della Juve»

    De Ligt si presenta: «Orgoglioso di...

  • Perin infortunato, torna Alla Juventus

    Perin infortunato, torna Alla Juventus

  • Buon esordio per la Roma di Fonseca: 12-0 al Tor Sapienza

    Buon esordio per la Roma di Fonseca: 12-0 al...

  • Simona Halep mostra il trofeo di Wimbledon nello stadio di Bucarest

    Simona Halep mostra il trofeo di Wimbledon...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT