ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Nelle World Series di Doha:
Sanzullo chiude lontano dal podio

Foto tratte dal sito Fina.org

Traffico non solo a Napoli nell’ora di punta ma anche a Doha. I tifosi azzurri ricorderanno la finale di Supercoppa italiana 2014 disputatasi tra le dune del Qatar e la vittoria di Hamsik e soci sulla Juventus ai calci di rigore con le prodezze di Rafael. Sfortunato invece il napoletano Mario Sanzullo, tesserato per le Fiamme Oro e Canottieri Napoli, argento ed bronzo iridato sul Balaton nel 2017, vice campione mondiale 5 km, che rimane imbottigliato all’arrivo, finendo fuori dai primi dieci, dopo aver effettuato una gara sempre al comando. Nella prima tappa delle World Series Fina (ex World Cup) 10 km nuoto di fondo (distanza olimpica) esordio con il botto per Simone Ruffini, in forza al Gruppo Sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro - settore nuoto acque libere di Napoli, che giunge terzo alle spalle di Ferry Weertman, campione olandese a cinque cerchi e del Campione del Mondo francese David Aubry. Al via 72 atleti tra i più forti del pianeta. Splendida gara quella di Ruffini, che si conferma il miglior interprete della 10 km italiano. Nelle acque di Doha dimostra tutto il suo potenziale e la sua esperienza il 28enne marchigiano di Tolentino, detentore della Coppa, allenato dal tecnico federale Emanuele Sacchi, oro ai Campionati del Mondo di Kazan 2015 nella 25 chilometri e vincitore nel 2017 nella quarta tappa a Lac St. Jean in Canada, oro alle Universiadi cinesi del 2011. Perfetto Ruffini nella gestione della gara e chiude in 1h52'42''7. Soltanto quinto il campione olimpico, mondiale ed europeo, oro alle Universiadi di Taipei 2017, Gregorio Paltrinieri , al suo esordio in Coppa del Mondo, che precede l’altro azzurro Matteo Furlan.
 

 

«Grande gara quella di Simone -le parole del Direttore Tecnico Fiamme Oro Luca Piscopo- in una competizione durissima, che ha visto allo start più di 70 atleti tra i migliori al mondo. Bell’esordio che fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Peccato per Mario Sanzullo ma sono sicuro che avrà modo di dimostrare il proprio valore e rifarsi quanto prima». Si gode la meritata medaglia di bronzo Simone Ruffini. «Sono molto contento del risultato finale e di come ho affrontato e gestito le difficoltà della manifestazione. Sono stati sei giri molto concitati. Buone le condizioni del mare e il campo gara. Posso ritenermi soddisfatto considerato l’altissimo livello degli avversari». Undici le tappe del circuito con chiusura ad Abu Dhabi, negli Emirati, il 24 novembre. Nel 2017 fu trionfo azzurro con Arianna Bridi, sul gradino più alto del podio nelle 10 km di Viedma, Lac St. Jean e Hong Kong, che si impose tra le donne con 124 punti, ventidue in più della brasiliana Ana Marcela Cunha e ventiquattro rispetto a Rachele Bruni; tra gli uomini si impose Simone Ruffini, vincitore nella quarta tappa a Lac St. Jean in Canada, con 85 punti e secondi a pari merito a quota 78 Federico Vanelli e il verdeoro Allan Do Carmo. La prossima tappa fissata in calendario alle Seychelles il 20 maggio 2018.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli, la nuova maglia col logo della pantera
Video

Napoli, la nuova maglia col logo della pantera

  • Cristiano Ronaldo, sei pasti al giorno ogni 3-4 ore: ecco la dieta CR7

    Cristiano Ronaldo, sei pasti al giorno ogni...

  • Gli azzurri in piazza per lo spettacolo di Made in Sud

    Gli azzurri in piazza per lo spettacolo di...

  • «Giuve, Giuve...», Cristiano Ronaldo canta sottovoce

    «Giuve, Giuve...», Cristiano...

  • Trionfo Francia, la gioia del console a Napoli Seytre

    Trionfo Francia, la gioia del console a...

  • Peppe Barra incanta Capodimonte

    Peppe Barra incanta Capodimonte

  • Napoli-Gozzano 4-0: il videocommento di Roberto Ventre

    Napoli-Gozzano 4-0: il videocommento di...

  • Roberto Ventre da Dimaro: per il Napoli una zona mista

    Roberto Ventre da Dimaro: per il Napoli una...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT