ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Posillipo ko e addio primato: i rossoverdi scivolano a Firenze

Luca Marziali 
(foto di Manuel Schembri)

Rari Nantes Florentia bestia nera. Come lo scorso anno i gigliati battono il Posillipo alla piscina Nannini. Primo ko stagionale per i rossoverdi (10-7) e addio primato. Tra i due Roberto, Tofani e Brancaccio, prevale il tecnico dei toscani «stupito positivamente» per il risultato conseguito in «una partita dall’alto valore simbolico». Pagano l’avvio choc i napoletani, che si ritrovano inspiegabilmente sotto di 4-0. Il greco Kopeliadis suona la sveglia ad 1’35” dal termine della frazione. Inizia il cannoneggiamento posillipino nel secondo periodo, con un parziale invertito (4-1; 1-4; 1-0; 4-2). Break di 0-3 per gli ospiti, che mostrano il solito campionario: nuoto, sacrificio, sostanza. Mattiello per vie centrali in superiorità numerica, la bordata del mancino Manzi e il graffio di Marziali (nella foto di Manuel Schembri) azzerano lo svantaggio accumulato e riportano la gara sui binari dell’equilibrio. Il botta e risposta tra il pescarese Di Fulvio e il centroboa Marziali, entrambe le realizzazioni con l’uomo più, conducono i duellanti al riposo lungo sul 5-5. Massimiliano Cicali e Tommaso Negri si rendono protagonisti con i loro interventi nel terzo tempo, chiuso con il gol dalla distanza del centrovasca classe 1988 e figlio d’arte Andrea Di Fulvio. Indisturbato, nonostante una settimana «particolare» il pallanuotista di Fermo aziona un coast to coast micidiale, che vale il momentaneo 6-6. La tripletta personale di Marziali non cambierà, però, le sorti del match. Dopo il terzo aggancio, Giacomo Bini e Andrea Razzi fissano il +2. La sfortuna si accanisce contro i partenopei: le conclusioni di Simone Rossi e del capitano Paride Saccoia finiscono sulla traversa e sulla base del palo. Battaglia in acqua e incremento dei contatti: espulsione congiunta per Di Fulvio e Mattiello. Coppoli e Razzi sgambettano il Posillipo, che perde la vetta della classifica. A 21” dalla sirena Rossi rende meno amara la sconfitta. «Abbiamo avuto un approccio molto forte. Sapevamo di incontrare una squadra in salute, la prima della classe, a punteggio pieno, vittoriosa nel derby. Per rientrare in partita il Posillipo ha usato molte energie e successivamente ne ha pagato lo sforzo», commenta l’attaccante fiorentino Razzi, autore di una decisiva doppietta, «molto contento per i primi tre punti maturati davanti al pubblico di casa». Regular season davvero imprevedibile. «Ogni sabato non ci sono mai risultati scontati. Campionato interessante: crescono così i giovani, fa bene alla pallanuoto, aiuterà a riempire maggiormente le piscine», le osservazioni di Razzi al termine del sesto turno. «Firenze storicamente campo ostico. Non si può partire così. Siamo stati bravi a ricomporre lo svantaggio, meno bravi a tenere le energie mentali», conclude Brancaccio. Resiste il tabù Rari Nantes Florentia.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Cagliari-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre
Video

Cagliari-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre

  • Il Napoli ritrova il sorriso: azzurri a cena con parrucche alla Malcuit

    Il Napoli ritrova il sorriso: azzurri a cena...

  • Napoli fuori dalla Champions, le battute di Made in Sud

    Napoli fuori dalla Champions, le battute di...

  • L'appello della campionessa di boxe ​senza la cittadinanza italiana

    L'appello della campionessa di boxe...

  • L'amico è non vedente, lui gli racconta il gol di Salah al Napoli ed esultano insieme

    L'amico è non vedente, lui gli...

  • Champions League, Cairo: «Speravo meglio per Inter e Napoli»

    Champions League, Cairo: «Speravo...

  • Liverpool-Napoli, il commento di Roberto Ventre da Anfield

    Liverpool-Napoli, il commento di Roberto...

  • Liverpool-Napoli, il videocommento dell'inviato Roberto Ventre da Anfield

    Liverpool-Napoli, il videocommento...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT