ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Rosolino tra le leggende dello sport
Sulla Walk of Fame al Foro Italico

Massimiliano Rosolino

Centodiciassette leggende dello sport italiano riecheggiano nella memoria del parco del Foro Italico. Non ultimo Massimiliano Rosolino, campione e personaggio del nuoto azzurro, che ha visto svelare la sua personale mattonella questa mattina nel corso della cerimonia organizzata dal Coni per omaggiare del prestigioso riconoscimento anche altre quattro glorie dello sport come Paolo Maldini (presente alla cerimonia), il pallavolista Samuele Papi, il ciclista Ercole Baldini e il mezzofondista Luigi Beccali. 

Sulla Walk of Fame che si sviluppa percorrendo viale delle Olimpiadi al Foro Italico, vi sono anche altri protagonisti del mondo acquatico come i pallanotisti Alessandro Campagna, Eraldo Pizzo, Gianni De Magistris, Francesco Attolico, Mario Fiorillo e Cesare Rubini (pallanuoto/basket), i nuotatori Giorgio Lamberti, Novella Calligaris e Domenico Fioravanti e il tuffatore Klaus Dibiasi. "E' un onore che ripaga di tutti i sacrifici sostenuti per arrivare fin qui - dichiara Max accompagnato dal papà Salvatore, dalla compagna Natalia Titova e dalla figlia Sofia - Sinceramente ci speravo; probabilmente il motivo che questo giorno sia giunto solo oggi è che non ho mai dichiarato ufficialmente di terminare l'attività e infatti non ho ancora smesso (ride, ndr). Ora mi dedico al triathlon ed è comunque un modo per tenermi in forma e curare il benessere psicofisico. A tutti i ragazzi dico che, al di là dei mezzi a disposizione, serve sempre una grande forza psicologica e fisica per arrivare ai massimi livelli e questo riconoscimento ne è la testimonianza". 

Mr. 60 medaglie internazionali. Campione olimpico a Sydney 2000 nei 200 misti, nonché argento nei 400 stile libero e bronzo nei 200 stile libero, bronzo con la staffetta 4x200 ai Giochi di Atene 2004. Campione mondiale nei 200 misti a Fukuoka 2001 dove completa il grande slam dando seguito al titolo europeo conquistato a Helsinki 2000. In totale un oro, un argento e 2 bronzi olimpici; un oro, 3 argenti e un bronzo mondiale in vasca lunga e un oro, 2 argenti e 7 bronzi in corta; 7 ori, 8 argenti e 6 bronzi europei e 7 ori, 8 argenti e 5 bronzi in corta. Oltre 40 titoli italiani e medaglie a Giochi del Mediterraneo (5-3-0), Goodwill Games (1-0-1) ed europei giovanili (4-2-0). In carriera partecipa a quattro edizioni olimpiche, esordendo ad Atlanta nel 1996 dove disputa tre finali piazzandosi al sesto posto nei 200, 400 e 4x200 stile libero. Nuota per il gruppo sportivo dei Carabinieri e per Circolo Canottieri Napoli, Larus Nuoto, Circolo Nautico Posillipo e Nuotatori Milanesi. Rosolino, che compirà 40 anni il prossimo 11 luglio, è legato a Natalia Titova e ha due figlie: Sofia Nicole (6 anni) e Vittoria Sydney (5); attualmente è testimonial della Federnuoto, oltre che volto noto nell'ambito dello spettacolo e della pubblicità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Cagliari-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre
Video

Cagliari-Napoli, la vigilia di Roberto Ventre

  • Il Napoli ritrova il sorriso: azzurri a cena con parrucche alla Malcuit

    Il Napoli ritrova il sorriso: azzurri a cena...

  • Napoli fuori dalla Champions, le battute di Made in Sud

    Napoli fuori dalla Champions, le battute di...

  • L'appello della campionessa di boxe ​senza la cittadinanza italiana

    L'appello della campionessa di boxe...

  • L'amico è non vedente, lui gli racconta il gol di Salah al Napoli ed esultano insieme

    L'amico è non vedente, lui gli...

  • Champions League, Cairo: «Speravo meglio per Inter e Napoli»

    Champions League, Cairo: «Speravo...

  • Liverpool-Napoli, il commento di Roberto Ventre da Anfield

    Liverpool-Napoli, il commento di Roberto...

  • Liverpool-Napoli, il videocommento dell'inviato Roberto Ventre da Anfield

    Liverpool-Napoli, il videocommento...

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT