ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Fiorentina, Pioli: «Astori? Tocca
a noi seguire il suo esempio»

Fiorentina, Pioli: «Astori? Tocca
a noi seguire il suo esempio»

E’ la vigilia piu’ triste per la Fiorentina. Anche per questo Pioli ha deciso di cambiare le modalita’ della classica conferenza stampa. Stefano ha scelto ìdi fare una dichiarazione, senza rispondere alle domande. Questo per dare un segnale di compattezza e unione. “Davide era una persona speciale e la sua eredita’ e’ un seme, quello dell’unione. Ecco stara’ a noi farlo germogliare per un futuro migliore”. Questo il messaggio di Pioli, sofferente e commosso alla vigilia di Fiorentina-Benevento con un Franchi esaurito e pronto ad una grande coreografia per salutare Davide.

“Vi chiedo scusa - ha detto Pioli -, ma oggi non vorrei ripsondere alle domande. Il primo pensiero e’ per Davide. Era un capitano speciale, una persona speciale. Trovava sempre il tempo e il modo giusto per dire le cose a me e ai suoi compagni. Generoso, altruista, disponible. Me lo sono goduto per poco tempo, mi manca sempre di piu’, in ogni momento. Un pensiero ai suoi familiari, Renato e Anna, perche’ se Davide era cosi’ e’ perche’ loro sono speciali. Spero di incontrare i suoi fratelli, Marco e Bruno, gia’ domani. Per Francesca e Vittoria non ho trovato le parole per consolarle, ma posso promettere che per loro ci saro’ sempre. I nostri tifosi hanno a volte la lingua linga, ma in compenso hanno un cuore grandissimo. Avrei voluto abbracciarli uno a uno per consolarli e trovare la forza per andare avanti tutti assieme. Un grazie a tutto il mondo del calcio. Una partecipazione cosi commossa di solidarieta’ significa che in un mondo descritto talvolta diversamente si trovano grandi valori. Stara’ a noi portarli avanti. E seguire l’esempio di Davide. La nostra proprieta’ si e’ comportata ancora una volta con signorilita’, umanita’ e disponibilita’. Sta aiutando me e la squadra. La mia squadra piange e soffre: Davide per loro era un punto di riferimento. Noi sappiamo che fare. Io per stimolare i miei giocatori ho sempre detto loro di giocare una gara come fosse l’ultima. Ecco, a Davide queste cose non le ho mai dette perche’ con lui non c’era bisogno. L’eredita’ piu grande che ci lascia e’ il seme della compattezza, insieme a serenita’ e amore per la Fiorentina. Ora tocca a noi coltivare, proteggere questo seme, custodirlo. Per fare in modo che possa germogliare per il nostro futuro. Tutti uniti in ricordo di Davide”. E poi Pioli e’ uscito dalla sala stampa con gli occhi gonfi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Nainggolan si riprende in bagno e canta l'inno belga
Video

Nainggolan si riprende in bagno e canta l'inno belga

  • Napoli tra Ancelotti e mercato: le voci dei tifosi

    Napoli tra Ancelotti e mercato: le voci dei...

  • Quando Renzi disse a Putin: «L'Italia vincerà i Mondiali in Russia»

    Quando Renzi disse a Putin:...

  • Caos Spagna, Hierro è il nuovo ct

    Caos Spagna, Hierro è il nuovo ct

  • Juventus, Marotta: «Icardi da noi è fantacalcio»

    Juventus, Marotta: «Icardi da noi...

  • Italia senza Mondiali, per chi tifano i napoletani?

    Italia senza Mondiali, per chi tifano i...

  • Mondiali 2018, ecco chi è il giocatore più anziano che scenderà in campo

    Mondiali 2018, ecco chi è il...

  • «Napoli usa il sapone», il vergognoso coro dei baby calciatori della Juventus

    «Napoli usa il sapone», il...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT