ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Sky, Mediaset e Dazn: per vedere la prossima serie A servirà la smart tv. Ecco perché

Sky, Mediaset e Dazn: per vedere la serie A servirà la smart tv. Ecco perché

Per chi vuole la possibilità di vedere tutte le 380 partite di serie A davanti alla tv, da quest'anno servirà una Smart. Sky trasmetterà in esclusiva 266 match, e sta lavorando per rendere accessibili ai propri abbonati anche i 114 di Dazn, attraverso un accordo di ritrasmissione come quello appena siglato fra l'operatore web di Perform e Mediaset per gli abbonati Premium Calcio. Perform può chiudere diverse intese di questo genere, e sarebbe in trattativa con Tim, Fastweb e altri.

LEGGI ANCHE ----> Serie A, oggi la presentazione di Cristiano Ronaldo

Non sono chiari ancora i dettagli ma, a quanto si apprende, la ritrasmissione delle partite che Dazn propone in streaming sul web (anche di Serie B) non avverrà su uno dei canali dei broadcaster, ma attraverso l'accesso all'applicazione internet di Dazn con un codice, compreso nell'abbonamento alla pay tv (o al servizio di telefonia). Quindi servirà un televisore collegato a internet, salvo accontentarsi dello schermo di uno smartphone o un tablet. Fra dieci giorni verrà il calendario di Serie A, ma non sarà subito chiaro chi trasmetterà ciascuna delle 380 partite del campionato.

Che scelgano l'uno o l'altro operatore, gli abbonati non si assicurano più un pacchetto di squadre come prima, bensì le partite in alcune delle 8 finestre orarie (prima erano 5) previste per ogni giornata, a eccezione dei turni infrasettimanali. Sky trasmetterà infatti 7 gare in esclusiva: due anticipi del sabato (ore 15 e 18), tre partite della domenica (una alle 15, quella delle 18 e quella delle 20.30), oltre al Monday Night, ossia il posticipo di lunedì alle 20.30. Dazn invece si è aggiudicata tre partite per ogni giornata di campionato: quella di sabato alle 20.30, la gara all'ora di pranzo di domenica (12.30) e una di quelle alle 15, oltre agli highlights degli altri 7 match.

Altra novità è la formula del Pick, che consente di suddividere i 20 big match fra Sky (16) e Dazn (4): sostanzialmente i derby e gli scontri diretti fra Inter, Milan, Juventus, Roma e Napoli, che in genere si giocavano in prima serata sabato e domenica, e magari anche il debutto italiano di Cristiano Ronaldo. Chi è impegnato in Champions martedì, giocherà di sicuro sabato, non più solamente di sera ma anche alle 18. Giovedì l'assemblea della Lega Serie A dovrebbe infine varare il bando per i diritti tv in chiaro, fra cui gli highlights a cui la Rai punta per 90' Minuto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Milan, Gattuso assolve Donnarumma: «Non è mai colpa di uno solo»
Video

Milan, Gattuso assolve Donnarumma: «Non è mai colpa di uno solo»

  • Napoli, Ancelotti: «Non facciamo corse su nessuno, il sogno scudetto lo abbiamo tutti»

    Napoli, Ancelotti: «Non facciamo corse...

  • MotoGp, Marquez ancora campione del mondo

    MotoGp, Marquez ancora campione del mondo

  • Udinese-Napoli 3-0, il commento di Roberto Ventre

    Udinese-Napoli 3-0, il commento di Roberto...

  • Chelsea-United, rissa sfiorata tra Mourinho e Sarri

    Chelsea-United, rissa sfiorata tra Mourinho...

  • Napoli, senti i tifosi: «Torneremo da Udine coi tre punti»

    Napoli, senti i tifosi: «Torneremo da...

  • Insigne salta Udine, Ancelotti: «Cerchiamo di recuperarlo per il Psg»

    Insigne salta Udine, Ancelotti:...

  • Udinese-Napoli, il focus di Bruno Majorano

    Udinese-Napoli, il focus di Bruno Majorano

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
felipe
2018-07-18 07:15:16
In conclusione, nessuno lo dice chiaro e tondo, ma da quest'anno serviranno minimo due abbonamenti per vedere tutte le partite in Tv. Quindi, non rallegriamoci troppo quando leggiamo cifre sempre più alte per l'acquisto di grandi giocatori: queste sono le conseguenze!

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT