ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Colpo Frosinone, Ciofani castiga
una Sampdoria molle e confusa

Colpo Frosinone, Ciofani castiga 
una Sampdoria molle e confusa

Da Genova la sorpresa che non t’aspetti. Blitz Frosinone in casa della Sampdoria, successo importantissimo per riaprire il discorso salvezza. Ora sono solo 2 i punti che separano Baroni dal quart’ultimo posto occupato dall’Empoli. Decide la sfida Ciofani, accreditato alla vigilia di un posto in panchina. L’escluso, invece, è Trotta e così, dopo 11 turni senza reti, la bandiera frusinate ripaga nel migliore dei modi la fiducia del suo tecnico. Malissimo i blucerchiati,  sia prima del gol (25’) sia soprattutto dopo. Non basta a Giampaolo rovesciare il reparto offensivo  per ottenere una reazione in termini di velocità della manovra, gioco e personalità. Una sconfitta pesantissima nell’ottica del ridimensionamento degli obiettivi stagionali.

LA PARTITA. Tre variazioni significative nello scacchiere di Giampaolo. Tavares ha la sua chance sinistra, complice la concomitante indisponibilità di Murru e Sala. Saponara vince l’eterno ballottaggio con Ramirez e le polveri bagnate di Defrel costituiscono la primaria ragione della prima da titolare di Gabbiadini. Baroni, contrariamente alle previsioni della vigilia, sceglie Ciofani in qualità di partner di Ciano.

Il Frosinone inizia a testa alta senza concedere respiro alla manovra offensiva di Quagliarella e compagni ma senza neppure rinunciare ad affacciarsi dalle parti di Audero. La Sampdoria cerca di ritagliarsi i giusti spazi per penetrare nell’area ciociara ma sia le troppe imprecisioni sia l’attento controllo della terna difensiva di Baroni limitano notevolmente il potenziale offensivo dei padroni di casa. Goldaniga e Salamon   mettono la museruola a Quaglia e Gabbiadini, Chibsah  è un leone in mezzo al campo. I ritmi della partita sono lenti, il Frosinone ne approfitta e con Ciofani, al 25’ ben servito da Goldaniga, assesta la zampata dell’1-0.  Risultato clamoroso, ma non troppo grazie ai demeriti dell’impalpabile squadra di Giampaolo. La reazione c’è ma non è veemente: a parte una respinta di Sportiello su conclusione ravvicinata di Quagliarella, i rischi corsi da Baroni sono pochi e prevenuti. Gli ospiti, quasi tutti dietro la linea della palla, gestiscono i residui 20 minuti del primo tempo in maniera ottimale.

Chi si aspetta un attacco all’arma bianca della Samp rimane ben presto deluso. Giampaolo prova a dare una scossa con gli inserimenti di Ramirez e Defrel per Saponara e Gabbiadini. La musica non cambia: per scardinare il muro giallo eretto da Baroni davanti a Sportiello servono velocità e personalità, qualità di cui nessuno tra i padroni di  casa oggi dispone. Chibsah continua nell’opera di annullamento della fonte di gioco avversaria, Praet, e addirittura all’87’, su sponda di Trotta, insacca il raddoppio. E’ in fuorigioco. E’ Sportiello a mettere gli ultimi due puntelli su un’impresa davvero eccezionale  salvando in tuffo su un’inzuccata di Colley e poi su una conclusione dalla distanza di Praet.


 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri allo stadio
Video

Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri allo stadio

  • Conte: «Vado dove c'è un progetto. A giugno la mia nuova squadra»

    Conte: «Vado dove c'è un...

  • Napoli-Arsenal, la lunga attesa dei tifosi

    Napoli-Arsenal, la lunga attesa dei tifosi

  • Giovedì santo: Napoli-Arsenal o zuppa di cozze?

    Giovedì santo: Napoli-Arsenal o zuppa...

  • Napoli-Arsenal, la vigilia dell'inviato Roberto Ventre

    Napoli-Arsenal, la vigilia dell'inviato...

  • Oliva lancia le Universiadi ad Avellino

    Oliva lancia le Universiadi ad Avellino

  • Rosolino 80 voglia di Universiadi

    Rosolino 80 voglia di Universiadi

  • Strage di Hillsborough: 30 anni fa la morte di 96 tifosi del Liverpool

    Strage di Hillsborough: 30 anni fa la morte...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT