ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Messico, successo per 2-1 sulla Corea del Sud: Osorio vede gli ottavi

Messico, successo per 2-1 sulla Corea del Sud: Osorio vede gli ottavi

Ci sono partite che vanno anche secondo pronostico, la maggioranza. Il Belgio, poi il Messico, 2-1 alla Corea del Sud, a bersaglio al 92’. L’Europa, potendo, se non fosse limitata dalla formula di qualificazione, porterebbe un’altra decina di formazioni più competitive di africane e asiatiche.

Messico senza nuvole, insomma, già in avvio, e la partita si vivacizza a metà tempo. Lancio di Sy Ki per Son, controllo sospetto di braccio, fuga, finte, tiro, ribattuta di Salcedo, altra conclusione e Moreno devia. Angolo, batte Son, Lee di testa, ottima risposta di Ochoa. Traversone di Guardado, mano netta di Hs Yang, Mazic fischia il rigore, trasformato da Carlos Vela, altro della vecchia guardia verde. I centramericani insistono, Layun dal limite, il portiere sfiora. 

Gli asiatici non si abbattono, Hwang lancia il velocissimo Son, che si allunga la palla. La mano di Salcedo è vicina al corpo, sul tiro di Moon. Sul sinistro di Guardado, Jo vola al sette. Hwang al limite, cross, Js Lee, salva Salcedo. Lozano, 3 contro 2, in area per Chicharito Hernandez, finta su Yong Lee e destro per il 2-0. Errore di Rafa Marquez, al 5° mondiale, retropassaggio errato per Ochoa, rimedia lo stesso centrale, su Sy Ki.

A Rostov si traccheggia così, sino alla fine. O meglio, Son Heung-Min calcia a giro da fuori, trova l’incrocio, il 2-1 vivacizza gli ultimi 2’ di recupero.

Il Messico è quasi qualificato, chiuderà con la Svezia, ha ottime chances di aggiudicarsi il girone. L’F incrocia l’E, dunque da prima fronteggerebbe probabilmente la Svizzera, da seconda piglierebbe il Brasile. I verdi si fermano agli ottavi da 6 edizioni di fila, solo nel ’70, in casa, arrivarono ai quarti e sole 5 volte furono assenti. A parte Brasile, Argentina e Uruguay, sono la miglior espressione del calcio americano, i dominatori del centramerica, per 3 volte semifinalisti di Confederations cup.

La Corea è la stessa del 2002, stavolta non c’è l’arbitro Moreno. Per qualificarsi dovrebbe superare largamente la Germania e sperare che la Svezia perda sempre. Impossibile.

SEGUI LA CRONACA


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Arbitro in lacrime per la morte della mamma, Van Dijk lo consola
Video

Arbitro in lacrime per la morte della mamma, Van Dijk lo consola

  • Napoli, De Laurentiis tra le donne e il sesso

    Napoli, De Laurentiis tra le donne e il sesso

  • Napoli, tutti i progetti di patron De Laurentiis

    Napoli, tutti i progetti di patron De...

  • Napoli, De Laurentiis e i lavori allo stadio San Paolo

    Napoli, De Laurentiis e i lavori allo stadio...

  • Spagna, l'incredibile errore di Morata

    Spagna, l'incredibile errore di Morata

  • MotoGp, Dovizioso vince sotto l'acqua a Valencia

    MotoGp, Dovizioso vince sotto l'acqua a...

  • I Dorados di Maradona ai playoff, la festa negli spogliatoi

    I Dorados di Maradona ai playoff, la festa...

  • Italia-Portogallo, Jorginho in fiducia: «Siamo sulla strada giusta»

    Italia-Portogallo, Jorginho in fiducia:...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT