ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Il Napoli ha in mano Lainer,
Ancelotti punta tutto su Areola

Il Napoli ha in mano Lainer,
Ancelotti punta tutto su Areola

Mancano solo i dettagli, ma il Napoli ha in mano il terzino Austriaco del Salisburgo Lainer. Si attende solo l'annuncio e l'ufficialità, ma a meno di imprevisti il giocatore sarò a disposizione di Ancelotti. A meno di un mese dalla partenza per il ritiro di Dimaro, però, in casa Napoli c'è un dubbio grande come un grattacielo: chi sarà il portiere? I nomi che si sono alternati - e si alternano tutt'ora - per il ruolo di erede di Reina sono così tanti che per fare la conta ci vorrebbe il pallottoliere. Dalla fine della stagione ad ora è stato un susseguirsi di piste che invece di riscaldarsi, sono andate via via raffreddandosi sempre più.

IL PORTOGHESE
Su tutte quella che portava a Rui Patricio. Per il portiere dello Sporting Lisbona sembrava che mancassero solo le firme sui contratti. Poi, con l'arrivo e l'annuncio di Carlo Ancelotti sulla panchina, quello che doveva essere l'eletto è diventato rapidamente un piano B, anzi addirittura un non piano. Una volta fiutata l'aria in giro, il portoghese ha iniziato a flirtare con il Wolverhampton e la sua strada e quella del Napoli si sono sempre più allontanate.

IL TEDESCO
Con il passare del tempo, allora, sono salire le quotazioni di Leno. Il portiere del Bayer Leverkusen, però, sembra essere vincolato da una insuperabile clausola da 28 milioni di euro: cifra che a detta di De Laurentiis è troppo eccessiva per un portiere che non è stato neanche inserito dal ct tedesco Loew nella lista dei convocati della Germania per il Mondiale che oggi parte in Russia. Leno, però, resta sempre tra i preferiti del Napoli, che con il passare del tempo continua a sperare nelle più miti pretese da parte del club tedesco.

IL FRANCESE
Con Ancelotti, però, sono schizzate subito le quotazioni di Areola. Lui, a differenza di Leno, al Mondiale ci sta già, seppur da terza scelta per la porta della Francia. Fine che potrebbe fare anche nel Psg qualora a Parigi dovesse arrivare (come sembra) Gigi Buffon. E allora sfruttando questa congiunzione astrale (malcontento del giocatore e stima di Ancelotti), il Napoli potrebbe davvero puntare sul francese per archiviare il prima possibile il casting relativo al ruolo di estremo difensore.

L'ITALIANO
Se dovesse saltare l'ipotesi Areola - che al momento resta sempre la preferita del nuovo allenatore del Napoli - Ancelotti ha già informato Giuntoli circa quello che potrebbe essere un altro nome di suo gradimento. Si tratta di Salvatore Sirigu. Anche lui è stato allenato da Carletto ai tempi del Psg. Una cosa è certa, quella dell'estremo difensore resta una priorità per il Napoli e visto che in lizza ci sono un tedesco, un francese e un italiano il rischio grosso è che questa operazione di mercato non si trasformi in una barzelletta.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Ramsey, prime parole in italiano: «Juve una delle squadre più grandi»
Video

Ramsey, prime parole in italiano: «Juve una delle squadre più grandi»

  • Napoli, decimo giorno di ritiro a Dimaro

    Napoli, decimo giorno di ritiro a Dimaro

  • Calcio, Napoli: l'arrivo a Dimaro di Insigne e Manolas

    Calcio, Napoli: l'arrivo a Dimaro di...

  • Algeria in finale di Coppa d'Africa: tensione e scontri a Parigi

    Algeria in finale di Coppa d'Africa:...

  • Universiadi, Settebello d'oro: i protagonisti

    Universiadi, Settebello d'oro: i protagonisti

  • Universiadi, Settebello d'oro: delirio alla Scandone

    Universiadi, Settebello d'oro: delirio alla...

  • Ecco Insigne e Manolas: il punto di Roberto Ventre da Dimaro

    Ecco Insigne e Manolas: il punto di Roberto...

  • Universiadi, argento per il Setterosa

    Universiadi, argento per il Setterosa

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT