ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Inter, Lautaro Martinez:
«La numero 10 non mi spaventa»

Inter, Lautaro Martinez:
«La numero 10 non mi spaventa»

La maglia numero 10, lo sguardo "solido". Per niente spaesato Lautaro Martinez. L'Inter per sognare. «Dopo Milito, tocca a me vincere tutto qui, voglio lasciare il segno», «La maglia numero 10 dell'Inter non mi peserà, anzi sarò molto felice di indossarla». «Non è un peso per me il numero 10, perché è quello che indossavo già nel Racing. Ho chiesto al club di poterlo avere anche qui, era disponibile e sono molto felice di indossarlo. L'accoglienza è stata grandiosa, i compagni mi hanno accolto al meglio. Qui c'è un grande gruppo e stiamo lavorando duramente con il nostro allenatore per affrontare nel migliore dei modi gli impegni della stagione. Il mio modello? Mi sono sempre ispirato a Radamel Falcao, mi piace molto il suo stile di gioco». Sono le prime parole in conferenza stampa del neo acquisto dell'Inter, Lautaro Martinez. «Dal primo momento in cui l'Inter è venuta a Buenos Aires per parlare con me, mi ha conquistato il progetto. Ho amato l'idea di giocare qui fin dall'inizio, ha influito anche la fiducia di un allenatore come Spalletti. Spero di poter sfruttare le mia caratteristiche per aiutare la squadra. Ho avuto contatti con altri club, ma quando è arrivata l'Inter non ho avuto dubbi».


«Ho parlato tanto con Diego Milito, che mi ha spiegato cosa significa vestire la maglia nerazzurra e l'importanza di questo club. Ha fatto la storia con questi colori, ora tocca a me fare bene. È stato impressionante anche conoscere una leggenda come Javier Zanetti. Feeling con Icardi? Mi sentivo già con lui, lo ringrazio per tutte le attenzioni che ha avuto nei miei confronti, mi ha chiesto fin da subito se avessi bisogno di qualcosa», ha aggiunto l'attaccante argentino. «Lavorerò al massimo per crescere, conquistare una maglia da titolare e dare una mano ai miei compagni. I primi giorni sono andati benissimo, qui ci sono valori formidabili anche dal punto di vista umano. Questa atmosfera dà la possibilità di lavorare al meglio, Spalletti ha idee chiarissime quindi sappiamo quale direzione dobbiamo prendere per affrontare le nostre sfide. Giocare la Champions League è un sogno che si concretizza, combatteremo per disputarla al meglio», ha concluso Lautaro Martinez.


 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»
Video

Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»

  • Insigne: «Col Portogallo non è impossibile, la nazionale deve fare risultato»

    Insigne: «Col Portogallo non è...

  • «Momento difficile», la moglie Corinna rompe il silenzio e svela dettagli sulla salute di Schumacher

    «Momento difficile», la moglie...

  • Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo spunta un dettaglio intimo anche su CR7

    Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo...

  • Grassi: «Penso al Parma ma sogno Ancelotti. In Champs ho tifato Napoli»

    Grassi: «Penso al Parma ma sogno Ancelotti....

  • Calcio, Panchina d'Oro 2018 a Massimiliano Allegri

    Calcio, Panchina d'Oro 2018 a...

  • Mancini: «Italia guarita? Non è mai stata malata»

    Mancini: «Italia guarita? Non è...

  • Pino Taormina, il punto da Coverciano

    Pino Taormina, il punto da Coverciano

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT