ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Juve-Allegri, divorzio clamoroso:
da Sarri a Pep, chi al suo posto?

Juve-Allegri, è addio: il divorzio dopo cinque stagioni. E Guardiola precisa: «Io resto al City»

Massimiliano Allegri non sarà più l'allenatore della Juventus: dopo cinque anni, altrettanti scudetti, undici trofei totali e due finali di Champions League perse, sarà divorzio tra il tecnico livornese e il club bianconero. Allegi non siederà sulla panchina juventina nella prossima stagione: a renderlo noto è stata proprio la Juve.

L'annuncio della separazione arriva dopo un lungo confronto, che sembrava destinato a proseguire anche oggi. A sorpresa, invece, l'addio al termine dell'allenamento dei bianconeri alla Continassa. Le ragioni dell'addio al tecnico, che aveva ancora un anno di contratto, saranno illustrate domani dallo stesso Allegri e dal presidente Andrea Agnelli in una conferenza stampa congiunta. Intanto, dopo l'annuncio del divorzio il titolo della Juve in Borsa è cresciuto del 2%.



CHI AL SUO POSTO? 

L'addio di Allegri alla Juve farà probabilmente partire un vero e proprio risiko per le panchine di Serie A: da giorni si parla di un approdo di Antonio Conte all'Inter, ma chissà che l'ex ct della Nazionale non possa tornare in bianconero. Altri nomi in ballo potrebbero essere quelli di Simone Inzaghi, Gianpiero Gasperini, Maurizio Sarri e - perché no - Pep Guardiola, la cui permanenza a Manchester potrebbe essere messa in discussione da un'eventuale esclusione del suo City dalla Champions League per mano dell'Uefa. Staremo a vedere. Nelle ultime ore si è fatto anche il nome di Pochettino, che lascerà il Tottenham comunque vada la finale di Champions. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Nazionale non vedenti, il gol spettacolare di Gravina contro la Romania
Video

Nazionale non vedenti, il gol spettacolare di Gravina contro la Romania

  • «Forza Napoli», l'urlo di Berlusconi dall'Europarlamento

    «Forza Napoli», l'urlo di...

  • Napoli-Liverpool 2-0, l'esultanza dei tifosi napoletani

    Napoli-Liverpool 2-0, l'esultanza dei...

  • Napoli-Liverpool 2-0: il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Liverpool 2-0: il commento di Roberto...

  • Napoli-Liverpool, l'ottimismo dei tifosi azzurri

    Napoli-Liverpool, l'ottimismo dei tifosi...

  • Napoli-Liverpool, la vigilia di Roberto Ventre

    Napoli-Liverpool, la vigilia di Roberto...

  • «Per fermare Lukaku servono dieci banane» Opinionista cacciato in diretta tv

    «Per fermare Lukaku servono dieci...

  • MotoGP, Marquez trionfa a Misano Adriatico

    MotoGP, Marquez trionfa a Misano Adriatico

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
coky
2019-05-17 19:11:54
Adesso lo può prendere il Napoli calcio
sergenteromano
2019-05-17 18:46:00
perchè togliergli la soddisfzione di un'altra cempion????
mibemolle
2019-05-17 18:45:25
Io predìco Sarri.
marvel125
2019-05-17 18:13:40
Più che cambio di allenatore o giocatori è indispensabile cambiare filosofia di gioco, vedi le squadre inglesi con un gioco quasi totale. I dirigenti a questo punto dovrebbero ingaggiare un allenatore che dia quell'impronta ma ho il dubbio che verrà boicottato dai giocatori stessi.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT