ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

«La Juve, i boss della 'ndrangheta
e l'affare dei biglietti allo stadio»

«La Juve, i boss della 'ndrangheta
e l'affare dei biglietti allo stadio»

TORINO Quelli del campo. Negli ambienti della ndrangheta Saverio e Rocco Dominello, padre e figlio, erano chiamati così. Dove «campo è da intendersi come campo di calcio». Il campo della Juventus. È quanto si legge nelle motivazioni, depositate ieri, della sentenza del processo d'appello Alto Piemonte, celebrato a Torino e terminato lo scorso luglio con 14 condanne.

BAGARINAGGIO
I due Dominello, secondo le accuse, sono esponenti della cosca Pesce-Bellocco di Rosarno. «Alto Piemonte» riguarda le attività criminose di alcune bande disseminate nel Nord-Ovest. Il campionario dei reati è vasto: dall'associazione di stampo mafioso alle armi e alle richieste di «pizzo». Un capitolo è però dedicato al pianeta calcio. Rocco Dominello (condannato a cinque anni) fra il 2013 e il 2014 riuscì a monopolizzare il florido business del bagarinaggio dei biglietti per le partite della Juventus. È per questo che due pezzi da novanta della ndrangheta torinese, i fratelli Crea, quando parlano dei Dominello (in una conversazione in carcere intercettata nel 2015) li definiscono «quelli del campo». Per i giudici non ci sono dubbi, visto che la chiacchierata riguardava una divisa della Juventus «che doveva essere regalata a un appartenente alla famiglia Bellocco».

BOSS E ULTRÀ
La sentenza della Corte d'appello ripercorre la storia dei rapporti tra boss, tifoseria organizzata e dirigenza bianconera, sposando quasi integralmente la ricostruzione dei pubblici ministeri. Compreso il passaggio in cui Rocco Dominello chiede al dg Beppe Marotta (mai indagato) di organizzare un provino per il giovane figlio di Umberto Bellocco. Con tanto di intercettazione in cui si sente un uomo, che ha appena mandato a Torino un curriculum del ragazzo, assicurare lo stesso Bellocco: «La richiesta che gli hanno fatto è che devono prenderlo e basta. Ok? Quindi devono prenderlo» (ma non risulta che il giovane sia poi entrato in squadra). Era da «almeno dieci anni» (secondo il pg Marcello Tatangelo) che la ndrangheta aveva allungato le mani sulla spartizione dei biglietti, ma a vincere la partita nel 2012, fu Rocco Dominello, che approfittò di un «vuoto di potere» generato da un'ondata di arresti e, sfruttando l'amicizia con un ex capo ultras, Fabio Germani (condannato a quattro anni, cinque mesi e dieci giorni), si impose sui gruppi organizzati e prese il controllo di tutto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO








Juve Stabia in B, che festa al Menti
Video

Juve Stabia in B, che festa al Menti

  • Napoli-Arsenal, lo sfottò della squadra inglese scatena la bufera: il tweet su Gomorra

    Napoli-Arsenal, lo sfottò della...

  • Napoli, la delusione di Koulibaly: «Dovemo avere più rabbia per fare dei gol»

    Napoli, la delusione di Koulibaly:...

  • Napoli-Arsenal, tutta l'amarezza dei tifosi

    Napoli-Arsenal, tutta l'amarezza dei...

  • Napoli-Arsenal 0-1, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Arsenal 0-1, il commento di Roberto...

  • Napoli-Arsenal, la bellissima coreografia del San Paolo

    Napoli-Arsenal, la bellissima coreografia...

  • Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri allo stadio

    Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri...

  • Conte: «Vado dove c'è un progetto. A giugno la mia nuova squadra»

    Conte: «Vado dove c'è un...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
Aragorn
2018-10-23 17:30:09
Giusto a titolo informativo .... La Juventus diventa Rubentus sul sito del Manchester United prima del match di Champions League. E ho detto tutto.
scapricciatiello
2018-10-13 17:41:24
e sull' Aspromonte sventola la bandiera bianconera ; l ' uefa che gia' sperimento' il " protocollo juve " nella vicenda epo , alla luce dei nuovi annunciati sviluppi , non permettera' a costoro di mettere le mani sulla champion's
Lupus in Fabula
2018-10-13 11:51:23
Perchè non parlate dei boss della camorra a bordo campo nel San Paolo? Perché non parlate che quel problema di camorra nelle curve A e B del San Paolo esiste da sempre? Eppure ricordo un certo Genny la carogna capo ultras del Napoli e figlio di un noto boss di Forcella...Eppure mi ricordoche i Blue Lions massacravano di botte chi metteva striscioni di gruppi diversi in curva...e se proprio volevano dovevano mettere "SEz. Blue Lions"...Perché non parlate dei guai vostri? Siete dei poveracci...non pensate di vincere uno scudetto a tavolino...il terzo...gli altri due vinti con monetina e rondella
raul bravo
2018-10-23 11:08:11
ho frequentato la curva b per dieci anni, la curva a per 20: non esiste da adl in poi alcun rapporto con i gruppi, non ricevono biglietti neanche se mettono una atomica allo stadio, e cosa che voi che lucrate sui biglietti non capite, neanche li chiedono perché non vogliono avere nulla a che fare con la società! Ci sono inchieste della Procura della Repubblica che lo confermano, infatti il figlio dei Lo Russo entrò con un pass da giardiniere del comune di Napoli non per favori del club! per quanto riguarda le offese, quello che tifa per una città che non è la sua sei tu, quindi credo che chi si sente un vero poveraccio sei tu che ha bisogno di cercarti la squadra più forte per darti importanza.... sulle monetine ti ricordo che siete l'unica squadra di calcio top in europa condannata per aver creato un sistema arbitrale che vi favoriva, siete gli unici retrocessi un seconda serie...siete unici a livello mondiale ma per gli scandali che vi riguardano! che orgoglio non essere juventino
Aragorn
2018-10-23 17:28:43
Se non fosse stato per Genny i romani ci avrebbero massacrato io ero li. il secondo scudetto lo abbiamo vinto con una monetina e il Milan che ha perso a Verona giocando in 9 voi in quegli anni dove eravate? Ah si ricordo a contare i palloni con il pallottoliere che Maradona Giordano Carnevale e Careca vi buttavano dentro forse perchè all'epoca avevamo un presidente che in lega contava ma non comprava le partite quello è un pregio Juventino.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT