ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Lazio, Inzaghi col dubbio Immobile:
«Ma non faccio tabelle Champions»

Lazio, Inzaghi col dubbio Immobile:
«Ma non faccio tabelle Champions»

Archiviato il derby, la Lazio si prepara ad affrontare la Fiorentina. Alla vigilia della trasferta del Franchi, Simone Inzaghi, tecnico biancoceleste, ha parlato in conferenza stampa nel centro sportivo di Formello:

Risposta. «Sappiamo cosa rappresenta il derby per la città e per la nostra tifoseria. Non era semplice dopo l'eliminazione di giovedì e i ragazzi sono stati bravissimi. Abbiamo fatto un ottimo derby, abbiamo messo in campo tantissima energia, tantissimo cuore. I ragazzi hanno dato tutto, si sono situati fianco a fianco. La squadra stava bene in campo, avevamo tanta energia da dare anche nel secondo tempo fino all'espulsione di Radu».

Corsa Champions. «Non ho mai fatto tabelle, non bisogna pensare alle sei partite, ma a quella che viene. La cosa più importante è fare bene a Firenze. Andiamo a giocare contro una squadra che ha preso un gol nelle ultime sette partite. Veniva da 5 vittorie consecutive, ha pareggiato contro la Spal, ma poter vincere. È una squadra con ottimi giocatori, l'allenatore (Pioli, ndr) è molto bravo, è molto preparato. Dovremo fare una gara molto attenta e concentrata».

Infermeria. «Immobile ha preso una bruttissima botta nel derby al collo del piede, abbiamo escluso qualsiasi tipo di infrazione questa mattina. È tra i convocati, vedremo domani come starà. Abbiamo speso un po' nelle ultime partite, ma le energie fisiche si recuperano lavorando. Abbiamo un obiettivo importante, che ci farà recuperare le forze. Eccetto Patric e Radu (squalificato) sono tutti convocati. Poi farò la formazione in base ai recuperi di ciascun giocatore».

Capitano. «Lulic ha giocato partite ravvicinate, si è allenato questa mattina, è uno di quei giocatori che ha speso tanto, domani lo dovrò valutare. Lukaku è riuscito ad allenarsi con continuità, ha giocato due parti importanti di gara e domani vedremo chi scegliere come quinto di sinistra».

Dualismo. «Felipe Anderson o Luis Alberto? Per me non è difficile. È più difficile per loro, sono giocatori di grandissima qualità, a Udine hanno giocato insieme, domani probabilmente ne giocherà uno solo tra i due».
El Pelado. «Caceres è  un giocatore che ho voluto fortemente, ci aiutato nel primo mese, poi ha avuto un problema fisico. È un calciatore molto generoso, ha continuato ad allenarsi anche se non lo vedevo al massimo. Penso che domani possa giocare dall'inizio, negli ultimi 15 giorni ha lavorato bene, costantemente».

Difesa. «Bastos e Wallace in calo? Il grande merito va a Luiz Felipe. Conoscevo le sue qualità, ma non pensavo fosse già a questo punto. In questo momento Wallace sta giocando meno, a me piace tantissimo come giocatore, lo scorso anno è stato determinante. Anche lui non si è fermato, ma ha avuto un problema che lo sta limitando negli allenamenti. Penso che continuerà a dare tanto per questa maglia, spero risolverà il suo problema affinché possa allenarsi nel migliore dei modi. Domani potrebbe essere della partita Bastos, vedremo se uno tra de Vrij e Luiz Felipe partirà dalla panchina. Bastos cerca sempre di mettermi in difficoltà».

Scelte. «Penso che una squadra debba avere degli equilibri. Credo che anche altre squadre hanno giocatori importanti davanti, di volta in volta l'allenatore deve scegliere. La Juventus è un caso lampante. Fa lo stesso con Higuain, Dybala e Mandzukic, a seconda delle partite. Non significa che se un giocatore rimane fuori non è importante. Felipe Anderson contro il Salisburgo qui a Roma è entrato e ci ha dato una grandissima mano, Luis Alberto è entrato in campo benissimo nel derby. Secondo me quando una squadra ha degli equilibri, l'allenatore deve essere razionale e deve saper scegliere di volta in volta».

Alternative offensive. «Se Immobile non dovesse partire titolare, posso scegliere tra Caicedo e Nani. Percentuali di recupero di Ciro? Non aveva nessun problema a correre, potrebbe esserci qualche problema nei movimenti col pallone. Abbiamo un risveglio muscolare domani mattina, poi domani sera vedremo il da farsi. Sono abbastanza tranquillo perché, eccetto Radu e Patric, avremo tutta la rosa a disposizione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Trionfo Francia, la gioia del console a Napoli Seytre
Video

Trionfo Francia, la gioia del console a Napoli Seytre

  • Peppe Barra incanta Capodimonte

    Peppe Barra incanta Capodimonte

  • Napoli-Gozzano 4-0: il videocommento di Roberto Ventre

    Napoli-Gozzano 4-0: il videocommento di...

  • Roberto Ventre da Dimaro: per il Napoli una zona mista

    Roberto Ventre da Dimaro: per il Napoli una...

  • Roberto Ventre da Dimaro: prove tattiche per Ancelotti

    Roberto Ventre da Dimaro: prove tattiche per...

  • Che succede in campo? 135 bambini imitano la sceneggiata di Neymar

    Che succede in campo? 135 bambini imitano la...

  • Juve, a ruba la maglia di CR7

    Juve, a ruba la maglia di CR7

  • CR7, lunedì a Torino il mega-show di presentazione

    CR7, lunedì a Torino il mega-show di...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT