ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Higuain riabbraccia Sarri:
storia di un amore infinito

Higuain riabbraccia Sarri:
​storia di un amore infinito

In tanti, quell'estate, guardavano quell'uomo apparentemente mite in tuta e sospettavano: «Higuain se lo mangia». Già, il campione capriccioso e permaloso che già cominciava a sbattere i piedi, incrociò per la prima volta Sarri nel ritiro di Dimaro. I due rimasero da soli per qualche istante. Maurizio disse a Gonzalo: «Se vuoi, dammi pure del tu». Non una concessione di poco conto. Ma lui era il signor nessuno che arrivava da Empoli e che aveva scoperto la serie A a 55 anni e l'altro era il bomber argentino che aveva sfiorato la coppa del Mondo nel 2014 e che aveva fatto gol nel Real Madrid. Aggiunse. «Non ti farò fare solo gol: io ti farò divertire». Sarri sapeva che le sue fortune passavano per i piedi di Gonzalo. Nelle prossime ore, quando Maurizio rivedrà il Pipa probabilmente le parti saranno invertite: perché il tecnico di Figline è riuscito a smarcarsi dal ricordo dell'argentino, mentre Higuain non è riuscito a smarcarsi dal ricordo di Sarri. Dopo il suo addio, l'allenatore ha continuato il suo volo, sapendo fare a meno di lui, conquistando il record di punti con il Napoli e approdando nel Chelsea. Dopo il suo addio, l'attaccante di Brest ha vissuto una vita da sopportato nella Juventus e qualche mese da separato in casa dal Milan.

E allora, va' dove ti porta il cuore. E il cuore dice Sarri. Ci ha messo due anni e mezzo per ritrovare l'unico allenatore che davvero ha creato un gioco per lui. È l'occasione, l'ultima, per un ritorno al futuro che può essere fatto solo riagganciando il passato. Pipita ricomincia un'altra volta da Sarri, l'uomo in tuta che ha educato alla bellezza il Napoli. I suoi 38 gol sono un regalo di Sarri al Pipita non meno che del Pipita al Napoli. Non ha più segnato come nel perfetto carillon partenopeo. Ed è per questo che già questa estate ha provato a lasciare la Juventus per andare al Chelsea. Ma è arrivato prima il Milan. Un bagno di sangue: 18 milioni il prestito annuo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO








Cristiano Ronaldo e lo spot per un'azienda asiatica: «Mai vista una roba così brutta»
Video

Cristiano Ronaldo e lo spot per un'azienda asiatica: «Mai vista una roba così brutta»

  • Brescia, è fatta per Mario Balotelli

    Brescia, è fatta per Mario Balotelli

  • Ciclismo in lutto, è morto a 76 anni Felice Gimondi

    Ciclismo in lutto, è morto a 76 anni...

  • Cincinnati, Federer ko negli ottavi. Djokovic avanza

    Cincinnati, Federer ko negli ottavi....

  • Montreal, Fognini eliminato nei quarti da Nadal

    Montreal, Fognini eliminato nei quarti da...

  • Lukaku all'Inter, il saluto ai tifosi a Malpensa

    Lukaku all'Inter, il saluto ai tifosi a...

  • 6acasatua - Lo stadio San Paolo è di Napoli

    6acasatua - Lo stadio San Paolo è di...

  • F1, Hamilton vince il GP d'Ungheria

    F1, Hamilton vince il GP d'Ungheria

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
gigioppi
2019-01-19 17:43:53
Infatti il passato è passato e bisogna guardare avanti. Se non sbaglio entrambi, Sarri e Higuain, non sono stati cacciati, ma hanno fatto la loro scelta e tra l'altro con ringraziamenti ad Higuain il quale, mentre ha portato un bel po di milioni nelle casse del Napoli, alla Juve e poi al Milan non ha portato alcun valore aggiunto. Detto questo auguro umanamente ad Higuain di ritrovare se stesso; nonostante sia considerato quasi vecchio per il calcio rimane un ragazzone cui vanno perdonati gli errori che sono errori di gioventù. FORZA NAPOLI sempre sono orgogliosamente NAPOLETANO.
aldovita
2019-01-18 15:43:29
Scommetto che lei, sig. rebaldo, sta rimpiangendo ancora Maradona, Careca, Giordano, Romano, etccc....... Saluti e Forza Napoli Sempre
rebaldo
2019-01-18 13:09:36
E' giusto che vada da un grande uomo oltre che bravo allenatore quale è Sarri. E noi a Napoli non possiamo fare altro che rimpiangerli e augurara a loro, signorilmente e senza acredine (come invece fanno alcuni, vedi il presidente) le migliori fortune,

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT