ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Punto storico, la stampa serba esalta la Stella Rossa

Punto storico, la stampa serba
esalta la Stella Rossa

La stampa serba esalta oggi l'impresa della Stella Rossa, che ieri sera a Belgrado, nell'esordio in Champions League dopo un'assenza di 27 anni, è riuscita a fermare e a imporre lo 0-0 al ben più quotato Napoli di Carlo Ancelotti. 'Punto storico per la Stella Rossà, titola in prima pagina il quotidiano belgradese Blic, secondo il quale il punto contro il Napoli «è grande come il Maracana» dove ieri sera in 53 mila hanno sostenuto la squadra con un tifo infernale. «Gli italiani hanno mostrato grande classe e qualità, ma la squadra di Vladan Milojevic ha respinto tutti gli attacchi» del Napoli - scrive il giornale. Di tenore analogo il titolo in prima dell'autorevole Politika - 'La Stella Rossa ha resistito a tutti gli attacchì. «I campioni di Serbia per gran parte dell'incontro hanno subito il gioco del Napoli, ma verso la fine ha anche minacciato la porta dei partenopei», osserva Politika. L'altro quotidiano Vecernje Novosti parla di 'Spettacolo biancorosso a Belgradò, sottolineando che «benchè il Napoli abbia avuto più possesso di palla e si sia dimostrato più attivo, non è riuscito a segnare un gol». 'Atmosfera indimenticabile e un punto grande come una casà titola in prima Sportski Zhurnal, mentre l'emittente televisiva regionale balcanica N1 ha osservato come alla vigilia «si dicesse che il Napoli avrebbe vinto 5-0. Ma la Stella Rossa ha dimostrato che per nessuno sarà facile giocare a Belgrado».

Anche l'altra rete privata tv B92 ha parlato di 'punto storico in Champions per la Stella Rossa, che ha resistito a un fortissimo Napoli«. I media belgradesi riportano al tempo stesso le dichiarazioni di delusione del ct Carlo Ancelotti e di alcuni dei giocatori del Napoli, tra gli altri Insigne e Zielinski, che hanno lamentato la mancata vittoria del Napoli sulla squadra meno quotata del girone. Il portiere della Stella Rossa Milan Borjan, tra i migliori della sua squadra, ha tuttavia invitato a non sottovalutare il club belgradese.
«A nessuno sarà facile giocare qui da noi», ha detto. E al tempo stesso non si deve sopravvalutare nessuno. «Il Napoli è una grande squadra e a Belgrado ha mostrato di giocare un bel calcio. Ha giocatori di grande esperienza che giocano tanto in Europa e in serie A, hanno dato prova di avere classe. Tuttavia non si devono sottovalutare gli outsider, come tutti ci definivano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Chelsea-United, rissa sfiorata tra Mourinho e Sarri
Video

Chelsea-United, rissa sfiorata tra Mourinho e Sarri

  • Napoli, senti i tifosi: «Torneremo da Udine coi tre punti»

    Napoli, senti i tifosi: «Torneremo da...

  • Insigne salta Udine, Ancelotti: «Cerchiamo di recuperarlo per il Psg»

    Insigne salta Udine, Ancelotti:...

  • Udinese-Napoli, il focus di Bruno Majorano

    Udinese-Napoli, il focus di Bruno Majorano

  • Udinese-Napoli, la vigilia dell'inviato Roberto Ventre

    Udinese-Napoli, la vigilia dell'inviato...

  • Napoli, show di Ancelotti alla Feltrinelli

    Napoli, show di Ancelotti alla Feltrinelli

  • L'altra faccia del calcio: ecco il Napoli Femminile

    L'altra faccia del calcio: ecco il...

  • Bobo Vieri da «Song''e Napule» a New York

    Bobo Vieri da «Song''e...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
italozamprotta
2018-09-19 19:21:09
Due traverse e un salvataggio sulla linea significano un virtuale 3-0. Quindi la stampa serba ha poco da magnificare. Mi fanno ricredere sulla stampa sportiva italiana che credevo la peggiore d'Europa.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT