ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Disastro Rog: gioca da terzino
e la Croazia affonda con la Spagna

Disastro Rog: gioca da terzino
e la Croazia affonda con la Spagna

Non è stato solo un brutto sogno per Rog e i suoi compagni croati, travolti dall’irrefrenabile Spagna di Luis Enrique. Dopo la delusione mondiale, il 23enne del Napoli è tornato tra i convocati in nazionale ed è entrato in campo al 20' subentrando all’infortunato Vrsaljko; da quel momento però solo disastri per la sua Croazia davanti agli occhi di Albiol, che ha invece assistito alla vittoria dei suoi dalla panchina. Un ruolo inedito per il giovane Marko, che ha giocato da terzino destro senza però apportare un grande contributo alla sua squadra. Colpevole tuttavia solo sul sesto gol dopo che Saul, Asensio, Rodrigo, Sergio Ramos e un autogol del portiere croato avevano già fissato il risultato sul 5-0. Una serie di errori fatali per la Croazia, che ha quasi guardato impotente il dominio avversario specie dopo l’entrata in campo del giocatore del Napoli.

Anche il web ha preso un po’ di mira il talento azzurro, ritenuto uno dei giovani prospetti più promettenti del panorama europeo. Ma questa volta c’è qualcuno che si chiede: «Allora perciò giocava poco con Sarri?», «Ecco perché non era stato convocato dal ct lo scorso anno, non era colpa di Sarri». Una voce un po’ dura nei confronti del versatile giocatore, che nasce come trequartista, ma è stato schierato negli ultimi anni anche da regista davanti alla difesa o da esterno d'attacco: questa volta però il ruolo inedito non ha esaltato le sue qualità come il dribbling nello stretto e l'abilità di inserirsi in zona gol. È stato ben visibile invece lo spirito di sacrificio. Resta comunque un risultato, quello ottenuto con la nazionale, che spaventa un po’ i tifosi che hanno avuto modo di conoscere poco il giocatore in campo durante il periodo a Napoli.

Certamente meglio per il Belgio di Mertens che ha battuto senza troppo sforzo l’Islanda. Un risveglio più sereno dunque per il Ciro napoletano che ha giocato tutti i 90 minuti fornendo anche l’assist per Lukaku che ha chiuso definitivamente la gara sul 3-0; peccato per il mancato poker: un'occasione persa poco dopo per il belga che non vede la porta pur tirando da una buona posizione.

Avrà dormito sonni sereni anche Milik, titolare con la sua Polonia contro l’Irlanda nella gara finita 1-1; dopo il gol all'Italia, invece, il compagno Zielinski non ha messo piede in campo. A fargli compagnia in panchina, ma su un altro campo, il greco Karnezis che ha perso 2-1 contro l’Ungheria.

In campo da titolari, invece, i giovanissimi Fabian Ruiz e Luperto, punti fermi delle rispettive nazionali Under 21: lo spagnolo è stato sconfitto dall’Irlanda del Nord mentre il talento napoletano, sostituito dopo 76 minuti, ha battuto l’Albania 3-1.

Bella sorpresa invece per i napoletani in Colombia-Argentina: maglia da titolare per Ospina che è riuscito finalmente a proteggere la sua porta, inviolata davanti a Icardi e compagni che si sono tuttavia lasciati sfuggire più di un'occasione. Eroe in patria fin dai primi minuti della gara, quando è riuscito a salvare il risultato dal potente tiro di Pity Martinez. Poi nessuna grande parata e qualche errore di troppo degli avversari. Questa volta però ha sfatato il mito che stava costruendo in azzurro: può resistere 90 minuti senza dover per forza incassare gol.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»
Video

Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»

  • Insigne: «Col Portogallo non è impossibile, la nazionale deve fare risultato»

    Insigne: «Col Portogallo non è...

  • «Momento difficile», la moglie Corinna rompe il silenzio e svela dettagli sulla salute di Schumacher

    «Momento difficile», la moglie...

  • Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo spunta un dettaglio intimo anche su CR7

    Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo...

  • Grassi: «Penso al Parma ma sogno Ancelotti. In Champs ho tifato Napoli»

    Grassi: «Penso al Parma ma sogno Ancelotti....

  • Calcio, Panchina d'Oro 2018 a Massimiliano Allegri

    Calcio, Panchina d'Oro 2018 a...

  • Mancini: «Italia guarita? Non è mai stata malata»

    Mancini: «Italia guarita? Non è...

  • Pino Taormina, il punto da Coverciano

    Pino Taormina, il punto da Coverciano

Prev
Next

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT