ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Roma-Bologna 2-1: Kolarov e Fazio
riportano i giallorossi a -1 dal Milan

Roma-Bologna 2-1: Kolarov e Fazio
riportano i giallorossi a -1 dal Milan

La Roma, pur giocando solo metà partita, va a dama: 2-1, sofferto e stentato, contro il Bologna terzultimo. Il successo è utile soprattutto per la classifica: i giallorossi restano in scia del Milan quarto che è avanti di 1 punto (e anche negli scontri diretti), staccano l'Atalanta e la Lazio, ora con 3 punti di ritardo, e allungano la serie di risultati utili (7, con 5 vittorie e 2 pareggi), iniziata il giorno di Santo Stefano.
 

 

ANDAMENTO LENTO
Mihajlovic, nonostante i 6 assenti (lo squalificato Palacio e gli infortunati Lyanco, Mattiello, Orsolini, Gonzalez e Destro), complica la serata di Di Francesco. Con il 4-2-3-1 si prende l'iniziativa fino all'intervallo: decisivo è almeno 3 volte Olsen, prima della traversa colpita da Soriano nel recupero del 1° tempo. Il 4-1-4-1 della Roma sbanda per il pressing del Bologna. Edera e Sansone attaccano sui lati, Soriano è vivace alle spalle di Santander che combatte in area. Fatica Fazio, sempre aiutato da Manolas. Non entrano in partita i centrocampisti, lenti e scontati: Nzonzi è statico davanti alla difesa, Cristante e Pellegrini non riescono a ripartire. Dzeko è isolato e non riesce a interrompere il digiuno in campionato all'Olimpico cominciato dopo la doppietta del 28 aprile contro il Chievo. Zaniolo non si ripete a destra, Kluivert fa cilecca a sinistra. Il pubblico fischia la Roma, bocciando i primi 45 minuti: prestazione senza anima e gioco. 
 


MODIFICA DECISIVA
Di Francesco, per prendersi i 3 punti, cambia il sistema di gioco, riproponendo nella ripresa il 4-2-3-1 e mettendosi quindi a specchio. A sinistra adesso c'è El Shaarawy che diventerà decisivo almeno quanto Olsen. Kluivert va a destra, Zaniolo torna trequartista e Pellegrini arretra accanto a Nzonzi. Helander atterra El Shaarawy, entrato in area dopo il triangolo con Dzeko: Kolarov, sotto la Sud, trasforma il rigore per il vantaggio. Già 7 gol in campionato (8 stagionali). La Roma abbandona la timidezza e prova a chiudere la sfida con Zaniolo, su invito ancora di el Shaarawy: bravo l'ex Skorupski. Entra De Rossi per Kluivert e, dopo aver lasciato la fascia di capitano a Florenzi, salta in area per la spizzata che permette a Fazio di raddoppiare. Sansone riapre il match nel finale, ma non basta a Mihajlovic per evitare il 1° ko.

LEGGI LA CRONACA
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Italdonne, storico secondo posto nel Sei Nazioni
Video

Italdonne, storico secondo posto nel Sei Nazioni

  • Nazionale, Mancini: «Ora le gare contano, cerchiamo risultati importanti»

    Nazionale, Mancini: «Ora le gare...

  • Milan-Inter, le scuse di Biglia: «Con Kessie ci siamo chiariti»

    Milan-Inter, le scuse di Biglia: «Con...

  • Gattuso: «Kessie-Biglia? Non siamo all’asilo, se avessi visto mi sarei buttato nella mischia»

    Gattuso: «Kessie-Biglia? Non siamo...

  • Napoli-Udinese, la voce dei tifosi

    Napoli-Udinese, la voce dei tifosi

  • Universiadi Sandro Cuomo si cimenta con il chanbara

    Universiadi Sandro Cuomo si cimenta con il...

  • Salisburgo-Napoli, i commenti dei comici di Made in Sud

    Salisburgo-Napoli, i commenti dei comici di...

  • Salisburgo-Napoli 3-1, il commento dell'inviato Ventre

    Salisburgo-Napoli 3-1, il commento...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT