ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Il raccattapalle perdona Ferreyra:
«È stato solo un gesto di rabbia»

Il raccattapalle perdona Ferreyra:
«È stato solo un gesto di rabbia»

La spinta di Facundo Ferreyra al raccattapalle a bordocampo, poi sanzionata con un’ammonizione dall’arbitro, non ha avuto conseguenze gravi per il giovane raccattapalle inciampato oltre i cartelloni pubblicitari. Solo un po’ di dolore al ginocchio e alla mano curati con un po’ di ghiaccio. Il tutto è accaduto sotto gli occhi dei tifosi della Tribuna Tevere che hanno immediatamente richiamato l’attenzione dei giocatori della Roma, che si sono scagliati contro l’argentino. Il ragazzo ha un nome: si chiama Matteo Cancellieri, ha 16 anni ed è un attaccante esterno degli Under 16 giallorossi, pupillo di Bruno Conti. La società ha preferito non diffondere le generalità, ma il baby calciatore sul suo account Instagram non ha avuto problemi a rassicurare i tifosi: «Grazie a tutti coloro che si sono preoccupati. Tutto bene per fortuna, è stato solo un gesto di rabbia incontrollata da parte del giocatore». Il giovane è stato immediatamente soccorso dal personale medico che lo ha portato in infermeria, nulla di grave e potrà essere in campo nel fine settimana nella sfida contro il Crotone. A fine partita Ferreyra gli ha fatto recapitare le sue scuse da Alisson.

LE SCUSE
La polemica si è fermata sul nascere grazie al buon senso di Matteo, ma anche grazie alle scuse di Facundo Ferreyra che su Instagram ha pubblicato un lungo post indirizzato al giovane raccattapalle: «Vorrei congratularmi con la Roma per aver meritato la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. Allo stesso tempo vorrei chiedere scusa al raccattapalle per la mia reazione durante il match di ieri sera. Ho avuto la possibilità di scusarmi di persona dopo la partita ma vorrei chiedere ulteriormente scusa a “tutti i giallorossi” e auguragli il meglio in questa Champions League». Oggi l’attaccante dello Shakhtar compie 27 anni e molti tifosi della Roma lo hanno criticato, commentato il post d’auguri pubblicato dalla società ucraina.



IL REGALO
Matteo Cancellieri a fine match ha ricevuto in regalo da Daniele De Rossi la maglietta con cui ha giocato l’ottavo di finale che ha permesso alla Roma di passare ai quarti di Champions League. Un cimelio da conservare gelosamente con cui il giovane Under 16 si è fatto immortalare postando la foto su Instagram: «Grazie di cuore Cap» è la didascalia che accompagna l’immagine.

LA ROMA
«Accettiamo ed apprezziamo le scuse. E’ stata una dura battaglia e ti auguriamo il meglio per il proseguo dello stagione», scrive la Roma sul suo account Twitter. Il club giallorosso ha messo a tecere definitivamente le polemiche per la spinta di Ferreyra al raccattapalle Matteo  Cancellieri.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Torino-Napoli, Cairo: «Partita nata male, dobbiamo resettare»
Video

Torino-Napoli, Cairo: «Partita nata male, dobbiamo resettare»

  • Mazzarri: «Napoli fortissimo ma noi sembravamo i fratelli di quelli visti a Udine»

    Mazzarri: «Napoli fortissimo ma noi...

  • Triathlon, Zanardi: «Sono l'ironman disabile più veloce al mondo»

    Triathlon, Zanardi: «Sono...

  • Ancelotti: «Noi anti-Juve? Ci interessa fare il nostro cammino»

    Ancelotti: «Noi anti-Juve? Ci...

  • Torino-Napoli, la lunga attesa dei tifosi

    Torino-Napoli, la lunga attesa dei tifosi

  • Juve, Allegri difende Ronaldo: «Non deve dimostrare nulla»

    Juve, Allegri difende Ronaldo: «Non...

  • Italvolley, Blengini: «Noi umili e maturi, la Russia sarà arrabbiata»

    Italvolley, Blengini: «Noi umili e...

  • Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi l'insulto

    Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT