ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Florenzi e Dzeko mandano ko la Juve
La Roma resta in lotta per la Champions

Florenzi e Dzeko mandano ko la Juve
La Roma resta in lotta per la Champions

La vittoria è di prestigio e i tifosi giallorossi giustamente la festeggiano fino in fondo. Con Florenzi che zittisce Ronaldo e con Dzeko che manda in porta il compagno prima di chiudere personalmente il match nel recupero: la Sud si gusta il 2-0 contro la Juve campione d'Italia per l'8° anno consecutivo. Bisogna vedere, però, se il successo porterà la Roma in Champions. Essendo ancora al 6° posto, posizione che non gli permetterebbe di evitare i preliminari di Europa League se la Lazio mercoledì dovesse vincere la Coppa Italia, la qualificazione dipenderà dai risultati di chi la precede in classifica: l'Atalanta è avanti di 3 punti, l'Inter che, impegnata nel posticipo domani contro il Chievo, sta sopra di 2 e il Milan che, pur avendo gli stessi punti, è in vantaggio negli scontri diretti (Le 2 squadre nerazzurre, invece, nella differenza reti). La rimonta, a 2 giornate dal traguardo, sembra impossibile, dovendo sfidare 3 rivali, ma vale la pena provarci.

FINALE STRARIPANTE
E' quello che ha fatto la Roma nella ripresa, dopo aver sofferto la qualità della Juve fino all'intervallo. Ranieri è andato a dama mettendosi a specchio, cioè usando il 4-3-3, lo stesso sistema di gioco di Allegri. Nzonzi playmaker, scortato dalle mezzali Pellegrini e Zaniolo. Ma la prudenza nel 1° tempo non sarebbe bastata se non ci fosse stato Mirante, super sulle conclusioni di Cuadrado e Dybala. Pellegrini ha colpito la traversa e Dybala, con deviazione decisiva ancora di Mirante, ha centrato il palo. I giallorossi si sono difesi con il 4-1-4-1: utili e disponibili Kluivert ed El Shaarawy, al momento di rientrare. Veloci e intraprendenti anche quando gli è stato chiesto di ripartire. La Juve, con 7 assenti, ha fatto la partita, calando poi nel 2° tempo.

CENTRAVANTI DI LUSSO
Ronaldo si è visto quando ha litigato con Florenzi. «Sei troppo piccolo per parlare». Il terzino-capitano, dopo il gol annullato a CR7 (fuorigioco), ha reagito andando all'attacco. E appoggiandosi a Dzeko. Nell'azione è entrato pure Under, in campo nel finale per Kluivert. Il centravanti ha chiuso il triangolo con Florenzi, mettendo il compagno davanti all'ex Szczesny: pallonetto d'oro per il vantaggio. Under, nel recupero, ha dato gas fino all'area avversaria, scaricando poi il pallone sul destro di Dzeko che ha firmato il raddoppio. Chiuso il match dell'Olimpico, non il campionato della Roma.      

RILEGGI LA CRONACA

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Neymar, il Psg rifiuta l'offerta del Barcellona
Video

Neymar, il Psg rifiuta l'offerta del Barcellona

  • Napoli, l'arrivo di Lozano a Villa Stuart per le visite mediche

    Napoli, l'arrivo di Lozano a Villa...

  • Juventus, Dybala e 100 milioni per Neymar

    Juventus, Dybala e 100 milioni per Neymar

  • Sarri preoccupa, ha la polmonite: in dubbio la sua presenza in panchina sabato a Parma

    Sarri preoccupa, ha la polmonite: in dubbio...

  • Balotelli si prende il Brescia: «Non ho paura di fallire»

    Balotelli si prende il Brescia: «Non...

  • Napoli Basket riparte dalla A2: «Riportiamo il club dove merita»

    Napoli Basket riparte dalla A2:...

  • Cristiano Ronaldo e lo spot per un'azienda asiatica: «Mai vista una roba così brutta»

    Cristiano Ronaldo e lo spot per...

  • Brescia, è fatta per Mario Balotelli

    Brescia, è fatta per Mario Balotelli

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT