ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

De Paul illude l'Udinese,
Meitè salva il Torino di Mazzarri

De Paul illude l'Udinese, 
Meitè salva il Torino di Mazzarri

Non ha vincitori né vinti la sfida della domenica pomeriggio al Friuli tra Udinese e Torino. Al vantaggio dei padroni di casa, avanti nel primo tempo con un gol di De Paul che sale a quota tre reti da inizio stagione, risponde il Torino in avvio di ripresa con con un gran gol di Meitè al secondo centro in campionato. È quanto basta alle due compagini per fare un passetto in avanti in classifica. Il Torino muove palla. L'Udinese si affida alle ripartenze e bada al sodo. È così che si sblocca il primo tempo della sfida tra bianconeri friulani e granata di Torino, con i primi in vantaggio intorno alla mezz'ora grazie a un contropiede di marca tutta argentina. Pussetto dalla destra serve un assist al centro per De Paul che si coordina dal limite e scarica sul primo palo dove Sirigu, complice una leggera deviazione di N'Koulou, non arriva. Prima poco o nulla. Se non il gol annullato al Torino al 13' per posizione di offside, segnalata dopo il colpo di testa di Berenguer su cross di Iago Falque, costretto poco dopo a lasciare il campo a Zaza per infortunio.

Il Torino rimette in pari la gara al rientro dagli spogliatoi dopo l'intervallo. Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, dopo un batti e ribatti in area, Meitè raccoglie palla da Soriano al limite, sulla lunetta, si gira nello stretto, si coordina e spedisce all'incrocio dei pali. Il Torino prende il sopravvento, almeno sul fronte del gioco. L'Udinese abbassa il baricentro, ma regge l'urto in difesa senza correre neppure troppi rischi e continua a fare affidamento sulle ripartenze per alleggerire di tanto in tanto la pressione. Pochi anche i pericoli corsi dalla retroguardia granata. Le punte, Lasagna da una parte - ancora a secco da inizio stagione - e Belotti dall'altra, restano sempre un pò troppo sole. Nessuna delle due squadre rinuncia però a giocare fino all'ultimo secondo, provando a raccogliere l'intera posta in palio. Ma il risultato non cambia più. L'Udinese mantiene l'imbattibilità tra le mura amiche. E le due formazioni rimangono perfettamente appaiate, sia in classifica che nella conta dei gol, sia quelli fatti che quelli subiti, con un 4-4 perfettamente speculare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Torino-Napoli, Cairo: «Partita nata male, dobbiamo resettare»
Video

Torino-Napoli, Cairo: «Partita nata male, dobbiamo resettare»

  • Mazzarri: «Napoli fortissimo ma noi sembravamo i fratelli di quelli visti a Udine»

    Mazzarri: «Napoli fortissimo ma noi...

  • Triathlon, Zanardi: «Sono l'ironman disabile più veloce al mondo»

    Triathlon, Zanardi: «Sono...

  • Ancelotti: «Noi anti-Juve? Ci interessa fare il nostro cammino»

    Ancelotti: «Noi anti-Juve? Ci...

  • Torino-Napoli, la lunga attesa dei tifosi

    Torino-Napoli, la lunga attesa dei tifosi

  • Juve, Allegri difende Ronaldo: «Non deve dimostrare nulla»

    Juve, Allegri difende Ronaldo: «Non...

  • Italvolley, Blengini: «Noi umili e maturi, la Russia sarà arrabbiata»

    Italvolley, Blengini: «Noi umili e...

  • Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi l'insulto

    Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT