ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Violanza stadi, Salvini ribadisce:
«Stop partite è sconfitta del calcio»

Stadi, Salvini risponde al Napoli:
«Stop match è sconfitta del calcio»

«Sono convinto che chiudere le curve e sospendere le partite per colpa di pochi delinquenti sia la sconfitta del calcio». Lo ribadisce su Twitter il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini dopo che il Napoli ha confermato l'intenzione di fermarsi in caso di cori razzisti durante le sue partite. «Dedicherò tutto me stesso - aggiunge il ministro - per sradicare la violenza dentro e fuori gli stadi, che devono rimanere luoghi colorati e di sana passione sportiva».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Napoli, Koulibaly in corte Figc per il ricorso
Video

Napoli, Koulibaly in corte Figc per il ricorso

  • L'allenamento di Balotelli

    L'allenamento di Balotelli

  • Cinquant'anni fa Ferlaino, il ricordo dei napoletani

    Cinquant'anni fa Ferlaino, il ricordo...

  • Bellezza e sport: la Napoli City Half Marathon

    Bellezza e sport: la Napoli City Half...

  • Il No Excuses tour del campione di esports senza braccia e gambe

    Il No Excuses tour del campione di esports...

  • Napoli, Ancelotti all'Università Vanvitelli

    Napoli, Ancelotti all'Università...

  • Napoli-Sassuolo 2-0, le voci dei tifosi

    Napoli-Sassuolo 2-0, le voci dei tifosi

  • Napoli-Sassuolo 2-0: il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Sassuolo 2-0: il commento di Roberto...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
gigioppi
2019-01-09 16:15:25
"Per i cosiddetti ululati all'interno delle competizioni sportive è giusto che facciano il loro corso le regole sportive, la giustizia sportiva. Ci sono protocolli Uefa e Fifa su queste vicende e giustamente la Figc si impegna a tradurli". Così il sottosegretario Giancarlo Giorgetti sull'eventuale sospensione delle partite di calcio in caso di ululati razzisti, una posizione diversa rispetto al ministro Salvini che si era detto contrario allo stop delle gare. "Il Napoli ha ribadito la volontà di fermarsi qualora si verificassero nuovi buu nei confronti dei suoi calciatori? L'ho detto, siamo nella dimensione sportiva e delle regole del mondo dello sport - ha ribadito Giorgetti a margine di un evento al Miur. Va fatta chiarezza e bisogna invece distinguere gli ululati all'interno delle competizioni sportive rispetto alla violenza fuori dagli stadi: in questo secondo caso, come ha detto Salvini, ci sarà tolleranza zero. Il nostro impegno è distinguere bene i tifosi dai delinquenti". tratto da Tuttonapoli e non mi sembra che il sottosegretario Giorgetti sia napoletano. Le leggi esistono e vanno fatte rispettare ed è preciso compito e dovere, in questo caso, che il Ministro degli Interni le faccia rispettare.
gigioppi
2019-01-09 15:59:10
«Sono convinto che chiudere le curve e sospendere le partite per colpa di pochi delinquenti sia la sconfitta del calcio». Caro Ministro degli Interni se come sostiene la colpa è di pochi delinquenti, dovrebbe essere molto semplice per Lei ed il Suo dicastero individuare i "pochi delinquenti" , renderli innocui e garantire così la regolarità delle partite di calcio. Purtroppo l verità è un'altra. Lei non vuole perdere i voti dei TANTI delinquenti che occupano le curve senza alcun controllo e ne fanno un territorio governato dalle loro leggi.
fioredelvesuvio
2019-01-09 13:34:14
Il calcio è stato già sconfitto da "certi tifosi",non solo, e non sono neanche pochi !
marvel125
2019-01-09 07:00:06
ha ragione ma neanche che le squadre e il calcio siano ostaggio dei violenti
misogino
2019-01-08 20:07:53
il napoli ha una scusa in più quando perde

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT