ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

AfroNapoli, la pace dopo la bufera:
«Abbraccio, poi reintegro nel team»

AfroNapoli, la pace dopo la bufera:
«Abbraccio, poi reintegro nel team»

Dopo la bufera si apre il dialogo tra le parti nel caso di Titty Astarita, la calciatrice esclusa dall'Afro Napoli United per la sua candidatura a Marano con una lista civica alleata a Noi con Salvini. In serata Astarita e il presidente dell'Afro Napoli United Antonio Gargiulo si sono infatti incontrati nella sede della Cooperativa Gesco a Napoli, per un colloquio.

«Stasera io e il presidente Gargiulo ci siamo incontrati, ci siamo abbracciati. Mi ha detto che nei prossimi giorni ci rivedremo e troveremo insieme una soluzione per reintegrarmi in squadra» ha detto Titti Astarita, la giocatrice dell'Afro Napoli United che è stata esclusa dal club per essersi candidata a Marano con una lista alleata di Noi con Salvini. Astarita e il presidente del Club napoletano, che milita nel campionato di serie C femminile, si sono visti in serata davanti alle telecamere del programma Le Iene. 

La svolta dopo una giornata in cui le compagne di squadra di Astarita hanno affermato nella sede campana della Figc di voler disputare ugualmente il campionato nonostante l'Afro Napoli abbia ritirato la squadra dopo la solidarietà di tutta la rosa nei confronti di Astarita. E già oggi la società aveva aperto alla trattativa: «L'accaduto - spiega il presidente Antonio Gargiulo - meritava una più attenta valutazione. Nel calcio accade che si agisca d'impulso, non deve però accadere che non ci si chiarisca e che ragioni di altro tipo prevalgano sulla condivisione dei valori dello sport e della solidarietà. Perciò stiamo ancora aspettando Titty e la squadra femminile per un confronto, e che ora chiediamo avvenga alla presenza del Comitato Regionale della FIGC, per trovare una soluzione che vada bene per tutti».

Le calciatrici dell'Afro Napoli oggi sono state nella sede del comitato campano della Figc per capire se sia possibile disputare il campionato con un'altra società, un passaggio che deve però passare per l'iniziativa dell'Afro Napoli. E oggi anche Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, ha invitato il club alla riflessione: «Mi auguro che la decisione assunta dalla dirigenza dell'Afro Napoli United possa essere oggetto all'interno della stessa società di un confronto sereno e soprattutto privo di qualsiasi pregiudizio di ordine ideologico».

«I fattori politici - aveva spiegato in mattinata Lorenza Vastarelli, compagna di squadra di Astarita - ci interessano poco, anzi spesso ci scherziamo su. A volte prendiamo in giro Titty nello spogliatoio. Noi non abbiamo aderito a un partito politico ma a una squadra di calcio, però la politica ha il sopravvento sullo sport nell'Afro Napoli. Ora vogliamo giocare e lo chiediamo alla Figc, all'Aic, alle altre squadre dal campionato. Dateci questa chance». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Italdonne, storico secondo posto nel Sei Nazioni
Video

Italdonne, storico secondo posto nel Sei Nazioni

  • Nazionale, Mancini: «Ora le gare contano, cerchiamo risultati importanti»

    Nazionale, Mancini: «Ora le gare...

  • Milan-Inter, le scuse di Biglia: «Con Kessie ci siamo chiariti»

    Milan-Inter, le scuse di Biglia: «Con...

  • Gattuso: «Kessie-Biglia? Non siamo all’asilo, se avessi visto mi sarei buttato nella mischia»

    Gattuso: «Kessie-Biglia? Non siamo...

  • Napoli-Udinese, la voce dei tifosi

    Napoli-Udinese, la voce dei tifosi

  • Universiadi Sandro Cuomo si cimenta con il chanbara

    Universiadi Sandro Cuomo si cimenta con il...

  • Salisburgo-Napoli, i commenti dei comici di Made in Sud

    Salisburgo-Napoli, i commenti dei comici di...

  • Salisburgo-Napoli 3-1, il commento dell'inviato Ventre

    Salisburgo-Napoli 3-1, il commento...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT