ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Leclerc show con la Ferrari
nei primi test di Abu Dhabi

Leclerc show con la Ferrari 
nei primi test di Abu Dhabi

Buona la prima per Jacques Leclerc. Il nuovo pilota della Ferrari ha esordito con autorità al volante della monoposto di Maranello nella seconda giornata di test sul circuito di Abu Dhabi, per provare le nuove gomme Pirelli in vista della stagione 2019. Il 21enne monegasco, proveniente dalla Sauber, ha preso il posto di Kimi Raikkonen passato a sua volta proprio alla Sauber dove aveva esordito nel 2001. C'era grande attesa per il debutto del nuovo compagno di squadra di Sebastian Vettel, e i risultati non hanno deluso, il pilota ha infatti dato spettacolo e mostrato di avere grande ambizione. Leclerc non è certo un debuttante assoluto, ha già fatto un anno nel circus e nel 2017 ha vinto il Mondiale di F2. Ma la Ferrari resta un sogno per qualunque pilota e può giocare brutti scherzi sul piano emotivo. Non a lui, che prima ha postato sui social il suo 'orgoglio per il primo giorno in rossò, e poi si è buttato a capofitto alla guida della SF71H, percorrendo più di 100 giri di pista, segnando il miglior tempo assoluto della giornata in 1:36.450, 4 decimi in meno di quello con cui Vettel ha dominato i test del giorno precedente.

Dopo la deludente stagione delle rosse, le premesse per il 2019 di Maranello sembrano dunque buone. Certo si tratta solo di test, cui peraltro non ha partecipato il campione del mondo della Mercedes Lewis Hamilton, già in ferie, ma qualche indicazione generale in questa due-giorni si è vista, e il 2019 si prospetta pieno di interesse. Oggi il secondo pilota più veloce è stato Pierre Gasly (Red Bull) seguito da Lance Stroll (Force India), entrambi staccati di un secondo e mezzo dal ferrarista. Prova positiva anche per altri esordienti assoluti: sesto il russo Artem Markelov (Renault), seguito dal britannico George Russell (Williams). Nono lo svizzero Louis Deletraz nuovo arrivo alla Haas. Decimo il redivivo 39enne polacco Kubica che torna in F1, al volante di una Williams, otto anni dopo il terribile incidente al rally di Andora. Kubica ha preceduto il compagno di squadra l'italiano Antonio Giovinazzi, che dopo un paio di stagioni da terzo pilota Ferrari e Sauber, nel 2019 partirà da titolare. Ora tutti in vacanza, appuntamento in gara a marzo con il gp di Australia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Juve Stabia in B, che festa al Menti
Video

Juve Stabia in B, che festa al Menti

  • Napoli-Arsenal, lo sfottò della squadra inglese scatena la bufera: il tweet su Gomorra

    Napoli-Arsenal, lo sfottò della...

  • Napoli, la delusione di Koulibaly: «Dovemo avere più rabbia per fare dei gol»

    Napoli, la delusione di Koulibaly:...

  • Napoli-Arsenal, tutta l'amarezza dei tifosi

    Napoli-Arsenal, tutta l'amarezza dei...

  • Napoli-Arsenal 0-1, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Arsenal 0-1, il commento di Roberto...

  • Napoli-Arsenal, la bellissima coreografia del San Paolo

    Napoli-Arsenal, la bellissima coreografia...

  • Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri allo stadio

    Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri...

  • Conte: «Vado dove c'è un progetto. A giugno la mia nuova squadra»

    Conte: «Vado dove c'è un...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
shopUser52381_EM
2018-12-02 17:12:22
A ragione, non sono di parte, ma credo che si stia passando il segno, oramai nel nome del calcio state dando segni di odio razzista e xenofobo,e ciò porterà il calcio italiano sempre più in fondo,e la gente lontana dagli stadi

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT