ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

F1, Rosberg avvisa la Mercedes:
«Forse non sarà più così dominante»

F1, Rosberg avvisa la Mercedes:
​«Forse non sarà più così dominante»

L'ex pilota tedesco Nico Rosberg pensa che la Red Bull possa rappresentare una minaccia per i campioni del mondo della Formula 1 della Mercedes in questa stagione. Il vincitore del titolo del 2016 si aspetta anche che Sebastian Vettel e le Ferrari creino forti pressioni alle Frecce d'Argento. Secondo il campione la sua ex squadra, la Mercedes, potrebbe perdere il proprio vantaggio competitivo a causa delle nuove regole di questa stagione. Rosberg ha vinto il titolo mondiale con la Mercedes nel 2016, mentre le 'Frecce d'Argentò hanno dominato nel 2014, 2015, 2017 e 2018 con Lewis Hamilton che ha conquistato la corona. «Le macchine saranno molto diverse e potrebbero esserci differenze di prestazioni molto grandi», ha detto Rosberg alla dpa, riferendosi ai cambiamenti aerodinamici. «Forse la Mercedes non sarà più così dominante...sono molto emozionato», ha detto il 33enne ex pilota, che si è ritirato dopo la vittoria del titolo mondiale, convinto che la Red Bull diventi lo sfidante più accreditato della Mercedes nella stagione che inizierà a Melbourne il 17 marzo. «Sarebbe grandioso, perché l'anno scorso sono arrivate le gare più emozionanti con la Red Bull in testa. Certo, le Mercedes sono attualmente le favorite, ma potrebbero esserci molti risultati diversi», ha detto Rosberg, che continuerà come esperto a commentare le gare per RTL in Germania in questa stagione.

Il connazionale di Rosberg, Sebastian Vettel, ha vissuto una stagione difficile in Ferrari lo scorso anno, dominando in avvio di stagione prima che una serie di errori individuali e di squadra permettessero a Hamilton di rientrare e vincere il titolo. «La pressione sulla Ferrari e su Vettel è ovviamente molto grande: ora hanno avuto due occasioni e soprattutto l'anno scorso non l'hanno sfruttata al massimo - anzi l'esatto contrario», ha commentato Rosberg. Charles Leclerc sarà il partner del tedesco in questa stagione e Rosberg pensa che il 21enne possa dare qualche problema a Vettel. «Leclerc proverà ad essere il numero uno e sarà emozionante vedere come Sebastian affronterà questa sfida interna e come saranno le gerarchie in futuro nella scuderia Ferrari. Sebastian è ovviamente uno dei migliori piloti, ma il giovane Leclerc è anche molto forte». Valtteri Bottas ha sostituito Rosberg in Mercedes, ma il finlandese ha faticato a competere con il compagno di squadra Hamilton. «Bottas può fare più di quello che ha mostrato l'anno scorso, se avrà un ottimo inizio di stagione e Lewis perdesse parte della sua motivazione, e a volte gli succede creando un pò di flessione, la dinamica può cambiare molto», ha aggiunto Rosberg. Mercedes e Red Bull lanceranno le loro nuove monoposto 2019 mercoledì, mentre la Ferrari seguirà venerdì. Il primo test pre-campionato si terrà a Barcellona dal 18 febbraio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Ramsey, prime parole in italiano: «Juve una delle squadre più grandi»
Video

Ramsey, prime parole in italiano: «Juve una delle squadre più grandi»

  • Napoli, decimo giorno di ritiro a Dimaro

    Napoli, decimo giorno di ritiro a Dimaro

  • Calcio, Napoli: l'arrivo a Dimaro di Insigne e Manolas

    Calcio, Napoli: l'arrivo a Dimaro di...

  • Algeria in finale di Coppa d'Africa: tensione e scontri a Parigi

    Algeria in finale di Coppa d'Africa:...

  • Universiadi, Settebello d'oro: i protagonisti

    Universiadi, Settebello d'oro: i protagonisti

  • Universiadi, Settebello d'oro: delirio alla Scandone

    Universiadi, Settebello d'oro: delirio alla...

  • Ecco Insigne e Manolas: il punto di Roberto Ventre da Dimaro

    Ecco Insigne e Manolas: il punto di Roberto...

  • Universiadi, argento per il Setterosa

    Universiadi, argento per il Setterosa

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT