ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

GP Spagna, il trionfo di Hamilton:
Ferrari ko, Vettel ai piedi del podio

La Ferrari SF71H di Sebastian Vettel a Montmelò

MONTMELO - Per la Ferrari prima batosta dell’anno. La Mercedes in Spagna rispiana la doppietta, mentre la Rossa resta fuori del podio ed incassa distacchi abbastanza significativi sia nella classifica Piloti che in quella Costruttori. Prima di Barcellona il Cavallino aveva vinto due gare ed altre due Sebastian è stato il lotta per vincerle. A Montmelo, invece, sono andate bene solo le qualifiche nonostante una prima fila monopolizzata dalle Stelle, in gara non c’è mai stata storia e la SF71H non ha potuto sfruttare la buona partenza di Sebastian che aveva scavalcato Bottas perché il ritmo di gara delle monoposto di Maranello non era all’altezza ed anche l’usura del battistrada superiore alla media.

La Ferrari non è riuscita a tenere dietro nemmeno la Red Bull di Verstappen poiché ha dovuto fare una sosta in più e poi non è riuscita ad infastidire l’olandese che aveva l’ala anteriore pesantemente danneggiata e le coperture della stessa mescola, ma con più giri sulle spalle. Hamilton è stato impressionante, quando spingeva girava un secondo più rapido rispetto ai rivali e al traguardo ha dato venti secondi di distacco al compagno di squadra che ha utilizzato la sua stessa strategia (una sosta, prima le soft poi le medie). La monoposto di Maranello ha incassato quasi mezzo minuto di ritardo, ma le Frecce d’Argento nella seconda parte non hanno spinto, altrimenti potevano essere anche di più. Bene Verstappen per la prima volta sul podio nel 2018 che ha preceduto Vettel e Ricciardo.

A Maranello preoccupa anche l’affidabilità della power unit perché Raikkonen ha dovuto sostituire l’unità termica prima delle qualifiche ed ha avuto un pesante calo di potenza anche in gara che lo ha costretto all’immediato ritiro. Fra due settimane si corre a Montecarlo, uno scenario completamente diverso dove si useranno gomme differenti. La Ferrari è attesa all’immediato riscatto, la Mercedes vuole cancellare le delusioni dello scorso anno nel Principato, le Red Bull, in un circuito dove l’auto e il pilota contano più della power unit potrebbe essere favorita.

CRONACA DELLA GARA

TRAGUARDO - Hamilton passa primo sotto la bandiera a scacchi con grande tranquillità. Alle sue spalle il compagno di squadra Bottas. Finisce sul podio anche Max Verstappen con la Red Bull che precede la Ferrari di Sebastian Vettel. Quinto Ricciardo che precede Magnussen, Sainz, Alonso e Leclerc.

62° giro - I primi mantengono le posizioni, Ricciardo fa un eccellente giro più veloce in gara.

47° giro - Hamilton abbassa ancora il record della pista. Vettel, nonostante gli pneumatici più nuovi e l'ala danneggiata di Verstappen, non riesce ad avvicinarsi alla Red Bull dell'olandese.

43° giro - In regime di virtual safety car Verstappen fa un nuovo errore quest'anno, tocca l'avversario che ha davanti e rovina l'ala anteriore sinistra.

40° giro - La Ferrari approfita dell'andatura lenta in pista e far rientrare di nuovo Vettel che monta ancora le bianche nuove. Seb rientra dietro Bottas e anche dietro Verstappen.

39° GIRO - Ocon ha problemi al motore Mercedes della sua Force India, si ferma lungo la pista ed è virtual safety car.

34° giro - E' la volta dell'altra monoposto disegnata da Newey: anche Verstappen monta le medie bianche.

33° giro - Si ferma la Red Bull di Ricciardo e monta le medie.

28° giro - Hamilton fa il giro veloce anche con le medie, pure con questi pneumatici più duri e più rapido della Rossa di Vettel di quasi un secondo.

26° giri - Hamilton effettua la sua sosta, rientra in pista alle spalle di Verstappen e davanti all'altra Red Bull di Ricciardo.

25° giro - La Ferrari di Raikkonen ha problemi al motore, perde potenza, il finlandese di Maranello è costretto a rientrare ai box.

24° giro - Hamilton ha un ritmo impressionante, inavicinabile per tutti. Con le soft con 25 giri sulle spalle e più rapidodei rivali che hanno le bianche appena montate.

20° giro - La Ferrari con le gomme nuove non è particolarmente veloce ed ha davanti la Haas di Magnussen. Bottas fa il suo pit stop per cercare di prendersi la seconda posizione, ma i suoi meccanici non sono tanto rapidi e il finlandese rientra dietro a Sebastian che fa uno spettacolare sorpasso al danese in forndo al rettilineo dei box.

17° giro - Si ferma Vettel per evitare l'undercut di Bottas come avvenuto in cina. La Ferrari numero 5 riparte con le media bianche.

16° giro - Ottima la gara di Charles Leclerc che con l'Alfa Romeo occupa la nona posizione davanti alla McLaren di Fernando Alonso.

13° giro - Le Ferrari non sembrano in palla, sono più veloci delle vetture del Cavallino anche le due Red Bull.

10° giro - Impressionante il ritmo del campione del mondo britannico che dopo quattro giri di gara libera ha già quattro secondi di margine sul tedesco di Maranello. Dietro Bottas si mantiene in scida della Rossa.

7° giro - Lewis Hamilton con diersi intermedi fucsia allunga sulla Ferrari di Vettel e stabilisce anche il nuovo record della pista in gara. Dietro Fernando Alonso che era scivolato all'11° posto scavalca Ocon con una bella manovra.

6° giro - La safety car rientra ai box, la gara riparte. Tutti i piloti di testa mantengono le posizioni.

1° giro - Romain Dumas con una manovra folle esce di pista e, per cercare di rientrare fa un testa coda a 230 orari tornando al centro dell'asfalto avvolto in una nuivola di fumo. Da dietro non riescono ad evitarlo Gasly con la Toro Rosso-Honda e Hulkenberg con la Renault. Tutte e tre i piloti fanno fuori gara.

PARTENZA - Scattano bene i piloti delle prime file, ma Vettel affianca all'esterno Bottas e, con la seconda curva a favore, riesce a scavalcare Bottas e a prendersi la seconda posizione davanti al finlandese della Mercedes a alla Rossa di Raikkonen.

MONTMELO - Le Ferrari scattano in secondo fila nel Gran Premio di Spagna e Sebastian Vettel dalla terza posizione andrà all'attacco delle due Mercedes che partono davanti a tutti. Il tedesco punta a riprendersi la vetta della classifica che ha avuto in pugno sin dall'inizio della stagione e che due settimane fa a Baku in Azerbaijan gli è stata sfilata dal campione del mondo in carica Lewis Hamilton. Al fiando del britannico si avverà il suo compagno di squadra Bottas con l'altra Freccia d'Argento alle spalle del quale prenderà il via la seconda rossa di Raikkonen che monta il motore nuovo. Terza fila tutta Red Bull con Verstappen davanti a Ricciardo, quindi la Haas-Ferrari di Magnussen e l'idolo di casa Fernando Alonso che davanti ai tifosi di gara punta a dare spettacolo dopo il trionfo della settimana scorsa alla 6 Ore di Spa con la Toyota TS50 con cui correrà anche a Le Mans. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Arbitro in lacrime per la morte della mamma, Van Dijk lo consola
Video

Arbitro in lacrime per la morte della mamma, Van Dijk lo consola

  • Napoli, De Laurentiis tra le donne e il sesso

    Napoli, De Laurentiis tra le donne e il sesso

  • Napoli, tutti i progetti di patron De Laurentiis

    Napoli, tutti i progetti di patron De...

  • Napoli, De Laurentiis e i lavori allo stadio San Paolo

    Napoli, De Laurentiis e i lavori allo stadio...

  • Spagna, l'incredibile errore di Morata

    Spagna, l'incredibile errore di Morata

  • MotoGp, Dovizioso vince sotto l'acqua a Valencia

    MotoGp, Dovizioso vince sotto l'acqua a...

  • I Dorados di Maradona ai playoff, la festa negli spogliatoi

    I Dorados di Maradona ai playoff, la festa...

  • Italia-Portogallo, Jorginho in fiducia: «Siamo sulla strada giusta»

    Italia-Portogallo, Jorginho in fiducia:...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT