ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Hamsik, una vita per il Napoli:
​«Questo è il gruppo più compatto»

Hamsik, una vita per il Napoli:
«Questo è il gruppo più compatto»

Sabato è pronto a riprendersi il suo posto da titolare al centro del centrocampo del Napoli e Marek Hamsik è pronto a rilanciare il suo ruolo nello scacchiere di Ancelotti per inseguire di nuovo il sogno scudetto. Lo slovacco, lasciate andare le sirene cinesi, giura fedeltà a Napoli e si racconta nella sua autobiografia «Marekiaro»: «Ci tengo alla maglia del Napoli, per questo sono qui da 12 anni. Può darsi che ci resterò anche dopo il calcio, ho dedicato tutta la mia carriera a Napoli e ne sono fiero», ha detto lo slovacco, fortemente legato alla tifoseria azzurra che, però, è in forte contestazione con De Laurentiis, anche per l'aumento dei prezzi. Hamsik, da capitano, conosce bene gli umori della folla e sa che l'amore per la squadra prevarrà: «Il tifoso - dice - non ha bisogno di appelli da parte mia. La strada la trova da sola. È la loro passione e ci aiuteranno come sempre».

Una mano servirà sabato contro la Fiorentina, che lo scorso anno mise fine al sogno scudetto azzurro, con un secco 3-0, a distanza di una sola settimana dal trionfo allo Juventus Stadium: «Ci dispiace per la sconfitta di Firenze dello scorso anno. Ci credevamo, ci credeva tutta la città. È andata così, ma ci teniamo non solo sabato ma per tutto l'anno. Il sogno è lo stesso, la città lo merita, questo è il gruppo più compatto in cui ho giocato. È cambiato poco, è lo stesso e ci tiene molto a vincere».

Dopo il flop contro la Sampdoria, con Hamsik in panchina e Diawara in regia, Ancelotti è pronto a restituirgli la maglia da titolare nel nuovo ruolo: «Il mister - racconta lo slovacco - mi disse subito che mi voleva lì in regia, ci credo e sto dando tutto per migliorare». Ma tutto il Napoli deve migliorare, soprattutto nell'approccio alla gara: «Non è possibile - spiega Hamsik - andare in svantaggio ad ogni partita speriamo di cambiare già sabato, non sempre la puoi ribaltare». Intanto Ancelotti ha ritrovato a Castel Volturno i nazionali che hanno svolto esercitazioni fisiche. La Nations Cup ha lasciato in eredità il ko di Chiriches, ma gli azzurri in difesa punteranno sulla coppia titolare Koulibaly-Albiol.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



MotoGp, Dovizioso vince sotto l'acqua a Valencia
Video

MotoGp, Dovizioso vince sotto l'acqua a Valencia

  • I Dorados di Maradona ai playoff, la festa negli spogliatoi

    I Dorados di Maradona ai playoff, la festa...

  • Italia-Portogallo, Jorginho in fiducia: «Siamo sulla strada giusta»

    Italia-Portogallo, Jorginho in fiducia:...

  • MacauGP, l'incidente di Sophia Floersch

    MacauGP, l'incidente di Sophia Floersch

  • Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho incontrato troppo tardi»

    Napoli, Insigne: «Ancelotti? L'ho...

  • Insigne: «Col Portogallo non è impossibile, la nazionale deve fare risultato»

    Insigne: «Col Portogallo non è...

  • «Momento difficile», la moglie Corinna rompe il silenzio e svela dettagli sulla salute di Schumacher

    «Momento difficile», la moglie...

  • Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo spunta un dettaglio intimo anche su CR7

    Scandalo Chiellini, nel selfie con Ronaldo...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT