ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Juventus, Allegri: «Sul razzismo
ci si riempie la bocca di slogan»

Juventus, Allegri: «Sul razzismo
ci si riempie la bocca di slogan»

«Per ora i ragazzi hanno fatto delle belle vittorie, ma non abbiamo portato a casa nulla. Da domani al primo giugno ci giochiamo l'intera stagione». Così Massimiliano Allegri alla vigilia della trasferta contro il Bologna di Coppa Italia, «un obiettivo come lo scudetto, la Champions e la Supercoppa di mercoledì. Dovremo affrontare la partita nel modo migliore, sapendo che non c'è replica - aggiunge - per prepararci al meglio a quella di mercoledì».

Razzismo. «Quali sono le novità sul problema degli stadi? Hanno detto le solite robe per riempirsi la bocca». E' dura la presa di posizione di Massimiliano Allegri sulla possibilità di fermare le partite in caso di razzismo sugli spalti. «Non bisogna spaccare l'atomo: ci sono strumenti capaci di andare a prendere chi si comporta male - osserva -. Se non sbaglio e se non ho cattiva memoria, chi tirò la banana a Sterling non può più entrare negli stadi. In Italia hanno paura di prendere decisioni importanti, perché impopolari. Mettiamo che ci sia un rigore e iniziano i 'buù razzisti - aggiunge Allegri alla vigilia delle trasferta di Coppa Italia contro il Bologna -. Cosa facciamo? In questi casi invece di stare zitti e prendere decisioni, si riempiono la bocca. Ma farebbero meglio a stare zitti».

Ronaldo. «Quella di Cristiano è una vicenda privata, io parlo solo di calcio. L'ho visto sereno. Si è allenato bene, è tornato riposato e ne aveva bisogno dopo quattro mesi tirati - ha aggiunto il tecnico della Juventus alla vigilia della trasferta di Coppa Italia contro il Bologna -. Nelle questioni private non entro, Cristiano lo vedo molto sereno e tranquillo poi il resto non sta a me rispondere».

Supercoppa. «È stato fatto un contratto da parte della Lega e noi dobbiamo andarci. Poi c'è un piccolo passo, con le donne che potranno venire allo stadio. Vediamo l'aspetto positivo». L'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, commenta così le polemiche sulla scelta di giocare la Supercoppa in Arabia Saudita. «Tra l'altro - aggiunge il tecnico alla vigilia della Coppa Italia contro il Bologna - credo che l'Italia abbia rapporti economici e politici con l'Arabia Saudita. A noi hanno detto di giocare lì e andiamo».

Formazione. «Ronaldo domani gioca, vedremo quando, come e perchè. Mandzukic? Come dice lui, 'no good'. Mi aspetto che domani Paulo faccia una bella partita, per noi è un giocatore molto importante nel cucire il gioco. Kean potrebbe giocare dall'inizio, Cancelo rientrerà in Supercoppa: a destra giocherà De Sciglio mentre a sinistra o Alex Sandro o Spinazzola». Confermato Bonucci in difesa, a centrocampo potrebbe riposare Pjanic: in porta «gioca Szczesny, in vista della Supercoppa, poi dal prossimo turno il portiere di Coppa sarà Perin».


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Napoli, ecco Hamsik il cinese tra i pastori di San Gregorio Armeno
Video

Napoli, ecco Hamsik il cinese tra i pastori di San Gregorio Armeno

  • Scherma, al via gli Europei a Foggia

    Scherma, al via gli Europei a Foggia

  • Ancelotti: «Facciamo pochi gol? Speriamo che San Gennaro ci ascolti»

    Ancelotti: «Facciamo pochi gol?...

  • La spettacolare coreografia di fuoco dei tifosi dello Zenit in Europa League

    La spettacolare coreografia di fuoco dei...

  • Napoli-Zurigo, i commenti a caldo dei comici di Made in Sud

    Napoli-Zurigo, i commenti a caldo dei comici...

  • Napoli-Zurigo 2-0, tifosi felici ma non troppo

    Napoli-Zurigo 2-0, tifosi felici ma non...

  • Napoli-Zurigo 2-0, il commento dal San Paolo di Roberto Ventre

    Napoli-Zurigo 2-0, il commento dal San Paolo...

  • Show Match la sfida inedita tra rugbiste e calciatrici

    Show Match la sfida inedita tra rugbiste e...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 6 commenti presenti
picchiorosso
2019-01-11 20:04:26
e infatti ancelotti prende le decisioni: sospende l'attività dei suoi giocatori. Visto che non ci sono persone con le palle (come sostiene Allegri) allora cerca di indicare una strada con estrema fermezza e decisione. Allegri campione di ipocrisia e nullità socio-politica come d'altronde è il mondo del calcio, fenomeno non solo sportivo ma, appunto, di elevatissimo impatto socioculturale ma Lui sa intascare solo i soldi da questo baraccone.

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT