ACCEDI AL Il Mattino.it


oppure usa i dati del tuo account

Barella, fumata nera: il Cagliari
non fa sconti. Lozano più di un'idea

Barella, fumata nera: il Cagliari
non fa sconti. Lozano più di un'idea

In numero «100» o in lettere «cento» fa lo stesso effetto, soprattutto ha lo stesso significato: davanti alla fermezza del Napoli, il Paris Saint Germain si è preso una pausa di riflessione. Ha bisogno di Allan ma non è pronto a pagare 100 milioni di euro per portarlo nella Ville Lumiere. Il Napoli dunque sta resistendo: De Laurentiis, che da questa sera sarà in Italia e domani andrà al San Paolo per la gara di Coppa con il Sassuolo, d'altronde, non sta ascoltando soltanto le ambasciate della società presieduta da Nasser Al Khelaifi. In queste settimane, in gran silenzio, anche dalla Premier si sono fatti con le offerte per il brasiliano. E le avances principali sarebbero del Manchester City.

RINNOVO
Finite le turbolenze del mercato, la dirigenza azzurra potrebbe anche definire un ritocco dell'accordo siglato appena un anno fa e che al momento lega la società al centrocampista fino all'estate del 2023, con conguaglio annuo di due milioni più bonus. Un'ipotesi. In ogni caso, ovvio che i contatti tra l'entourage di Allan e gli emissari dell'emiro Al Thani abbia fatto vacillare l'ex Udinese: sul piatto, pare ci sia un'offerta che sfiora gli 8 milioni l'anno. Anche ieri c'era a Castel Volturno Manuel Gemelli, assistente del suo agente Edoardo Uram: la presenza contemporanea dell'ad Chiavelli ha lasciato ipotizzare una possibile svolta. Ma in realtà Chiavelli è a Castel Volturno per virificare lo stato di avanzamento dei lavori al centro tecnico.

INTRIGO BARELLA
Beltrami, l'agente del cagliaritano, ha spiegato a Giuntoli che il Cagliari non fa sconti. E glielo ha ribadito anche in queste ore. De Laurentiis nei prossimi giorni potrebbe chiedere a Giulini un incontro anche con vista alla prossima estate. D'altronde, il 21enne è uno dei principali obiettivi di Ancelotti e il presidente farà di tutto per mettere a segno il colpo. Solo che in Sardegna non hanno fretta: più passa il tempo e più c'è la possibilità di strappare un prezzo più alto. Il Napoli vorrebbe chiudere già adesso, magari lasciando in prestito fino a giugno il calciatore (a cui è stato offerto un quinquennale da oltre 2,2 milioni di euro l'anno) ma il pensiero azzurro non è condiviso dalla società rossoblù. Di sicuro, le difficoltà ad arrivare a Barella, sono un problema anche per il Psg. Senza il suo sì al Napoli, Allan non si muove.

IDEA LOZANO
Hirving Lozano, 24 anni il prossimo luglio, di proprietà del Psv Eindhoven è stato offerto da Mino Raiola al ds Giuntoli. Il Napoli ha visionato questo esterno offensivo messicano e ha invitato l'italo-olandese a una nuova riunione. Raiola ne parla assai bene e va tenuto a bada: perché dalla prossima primavera avrà tra le mani il destino di Lorenzo Insigne e si sa la cosa non promette nulla di buono. Dunque, l'offerta Lozano va valutata e con attenzione. Anche se ha una quotazione assai importante: oltre 35 milioni di euro. In ogni caso operazione che qualche passo comincia a muoverlo. Giuntoli ha raggiunto una intesa con il Chievo per Sofian Kiyine, 21enne centrocampista che con Di Carlo sta trovando sempre più spazio in gialloblù. Si attende l'ok di De Laurentiis ma è la classica operazione che verrà perfezionata negli ultimi giorni del mercato. Tra le priorità del presidente azzurro il faccia a faccia con Preziosi per gli ultimi dettagli dell'affare Kouame: si chiude a 22 milioni. E con Rog che può andare in prestito fino a giugno 2020. L'Inter ha chiamato l'Empoli per Traoré.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Napoli-Atalanta, il prepartita dei tifosi
Video

Napoli-Atalanta, il prepartita dei tifosi

  • Juve Stabia in B, che festa al Menti

    Juve Stabia in B, che festa al Menti

  • Napoli-Arsenal, lo sfottò della squadra inglese scatena la bufera: il tweet su Gomorra

    Napoli-Arsenal, lo sfottò della...

  • Napoli, la delusione di Koulibaly: «Dovemo avere più rabbia per fare dei gol»

    Napoli, la delusione di Koulibaly:...

  • Napoli-Arsenal, tutta l'amarezza dei tifosi

    Napoli-Arsenal, tutta l'amarezza dei...

  • Napoli-Arsenal 0-1, il commento di Roberto Ventre

    Napoli-Arsenal 0-1, il commento di Roberto...

  • Napoli-Arsenal, la bellissima coreografia del San Paolo

    Napoli-Arsenal, la bellissima coreografia...

  • Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri allo stadio

    Napoli-Arsenal, l'arrivo degli azzurri...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
boboperfetto
2019-01-13 16:38:32
Perchè non ne conosceva, nemmeno, l'esistenza. Come tutti, addetti e non addetti ai lavori. Egli scopre i bravi giocatori o, almeno i presunti, leggendo i giornali o guardando la televisione, come facciamo noialtri tifosi e/o sportivi. In una precedente intervista, egli si vantò di avere scoperto Chick e Lasagna quando erano degli sconosciuti. Infatti sono finiti altrove. Quando strappò Rog, a soli 13 milioni dalla Dinamo Zagabria, lo presentò a Napoli quale l'erede di Modric. Sic! Per decenza non aggiungo altro.
partenopeo7
2019-01-12 19:21:28
barella ?...siamo sempre alle solite--perchè giuntoli non è andato a comprarlo prima?? ?( come ha fatto il cagliari.....a pochi soldi ...)

CALCIO

FORMULA1

ALTRISPORT